La principale catena di fast food Nandos ha chiuso senza contanti in tutta l’Australia, suscitando indignazione

Il gigante del fast food Nandos ha suscitato serie polemiche online con la sua decisione di rinunciare ai contanti.

La famosa catena di ristoranti di pollo accetta solo carte nei ristoranti, una decisione che ha diviso i clienti in tutto il paese.

Anche se sembra che Nandos sia rimasto senza contanti per un po’ di tempo, la notizia della politica della carta è stata evidenziata solo in un recente post su Reddit quando un ristorante ha pubblicato la foto di un’insegna in un negozio affollato.

TENDENZE, CULTURA E CARATTERISTICHE ESCLUSIVE: Iscriviti alla newsletter 7LIFE

La nota sulla macchina EFTPOS dice: “Siamo solo con carta!

“Mi spiace, immagino che adesso facciamo parte del Nuovo Ordine Mondiale. Sto scherzando, pagare con le carte significa che passiamo meno tempo a contare le monete e più tempo a perfezionare il tuo pollo.”

Un utente Reddit ha condiviso questa foto del cartello visto in un ristorante di Nandos. credito: Reddit

Alcuni clienti hanno risposto al post dicendo che avrebbero portato la loro attività altrove.

“Va bene, ci vediamo dopo, coccodrillo”, disse uno di loro.

Un altro ha risposto: “Buono a sapersi”. Spenderò i miei soldi altrove.

Un terzo ha scritto: “È davvero facile, basta andare subito e trovare una buona attività locale con un proprietario decente e uno staff aperto a tutte le forme di ricompensa”.

Un altro ha aggiunto: “Quindi quello che stai dicendo è che non posso ottenere $ 20 dal servo, dare la colpa ai prezzi alti e usare quei $ 20 per ottenere dei Nando fantasiosi senza che la signora lo sappia. Beh, ho perso un cliente!”

READ  Peter Van Onselen: L’unica questione che determinerà le prossime elezioni

Un altro ha aggiunto: “No, sono dalla parte dei baby boomer in questo caso, senza contanti”.

Ma altri hanno sostenuto la mossa.

“Non riesco a ricordare l’ultima volta che ho usato contanti”, ha detto uno.

Un altro ha detto: “È molto meglio spendere i soldi solo secondo me, ma ognuno ha la propria opinione”.

La decisione di Nandos di rinunciare ai contanti ha diviso i social media. credito: Instagram

Altri concordano sul fatto che sia più sicuro e preferibile per i lavoratori del commercio al dettaglio.

“È molto. Non solo ti rende vulnerabile al rischio di essere derubato (cosa che sta accadendo spesso ultimamente soprattutto con la crisi del costo della vita), ma ci vuole sempre molto tempo se devi contare le monete (il famoso ‘Io’ ti darò solo qualche scheggia dicendo),” ha detto una persona. “) e farà aspettare la gente mentre cerchi una moneta da 20 centesimi in tasca in modo da poter ottenere un rimborso maggiore per il resto.”

“Inoltre, i pagamenti con carta sono così sporchi che non è necessario toccare nulla che sia contaminato e tenuto in vecchie tasche o portafogli.

“Spero che la carta venga utilizzata in tutti i luoghi più importanti solo per la nostra salute e sicurezza”.

Un altro ha aggiunto: “Come qualcuno che ha dovuto contare 10.000 dollari in contanti all’inizio e alla fine di ogni turno all’inizio della sua carriera, grazie a Dio.

“Sembra che l’unica vera ragione per avere contanti al giorno d’oggi sia per transazioni di cui non vuoi che l’ATO, o forse la polizia, venga a conoscenza.”

Molti hanno sostenuto la decisione di Nandos di far sì che la carta fosse presente solo in tutti i negozi. credito: Instagram

“Hanno perso la testa”

Anche diversi dipendenti di Nandos hanno commentato il post, affermando che la decisione di rinunciare ai contanti non è stata ben accolta da alcuni clienti.

READ  ASX raggiunge livelli record. Virgin Money aumenta del 34%.

Uno ha detto: “Lavoro a Nandos da otto mesi e giuro che la gente perdeva sempre la testa per questo.”

Un altro ha aggiunto: “Lavoro da Nando da circa 18 mesi ormai e loro hanno solo la carta da prima che iniziassi. Niente di nuovo. Non ci sono costi aggiuntivi sulla carta, quella di Nando è già abbastanza costosa così com’è ahah.”

“È fastidioso quando i clienti provano a lamentarsi con me o a rimproverarmi per questo motivo; non posso farci molto, non ero nemmeno presente quando è stata presa la decisione.”

Nel 2020, Nandos ha confermato di essere passato ai pagamenti senza contanti alla luce della pandemia di Covid-19.

“Come molte aziende alimentari, siamo passati al pagamento senza contanti per ridurre la gestione del contante nei nostri ristoranti”, ha affermato su X.

“Ciò supporta i nostri protocolli igienici rafforzati sulla scia del Coronavirus (COVID-19) ed è una misura aggiuntiva per proteggere i nostri clienti e dipendenti”.

Nandos afferma sul suo sito web di accettare “tutte le principali carte di credito, Paypal, Google Pay e Apple Pay per gli ordini online” ma non menziona i contanti.

7NEWS.com.au ha contattato Nandos per ulteriori commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto