SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La personalità mediatica inglese conservatrice Katie Hopkins ha ammesso di aver violato le regole di quarantena degli hotel a Sydney

“È tanto mozzafiato quanto sconvolgente”, ha scritto.

Caricamento in corso

Alon di Sydney ha twittato: “Questo è un calcio in faccia per tutti gli australiani all’estero che non possono tornare a casa”.

L’arrivo del commentatore di destra arriva quando anche la celebrità americana Caitlyn Jenner è arrivata a Sydney questa settimana per apparire nella prossima serie di Channel 7 di Grande Fratello, per me sito di notizie sulle celebrità TMZ.

L’arrivo della celebrità nel paese arriva quando almeno 30.000 australiani rimangono bloccati all’estero e il numero di passeggeri di ritorno è stato dimezzato a circa 3.000 a settimana.

Una portavoce di Channel 7 non ha confermato se Hopkins e Jenner fossero stati portati in Australia per lo spettacolo quando sono stati contattati. Età E il Il Sydney Morning Herald.

Le perdite di quarantena negli ex hotel in Australia sono state attribuite agli ospiti degli hotel infetti che diffondono il COVID-19 nei corridoi e al personale infetto.

L’incredibile tempistica della consegna del cibo è un tentativo di mitigare questo rischio.

La signora Hopkins ha affermato in un precedente video ancora pubblicato sul suo account che riteneva che gli arresti fossero la “più grande bufala di sempre”.

“Prima che tu mi chieda come sono arrivata qui, saprai che ho sempre definito il blocco la più grande bufala della storia umana – non ci sono mai stata coinvolta”, ha detto nel video, che è stato rilasciato venerdì da lei camera d’albergo a Sydney.

“Quindi in termini di ipocrisia lo vedo con i politici che arrestano le persone, ma non sono mai stato un sostenitore di questo”.

Continua poi raccontando ai suoi seguaci come più di 12 milioni di australiani siano stati rinchiusi a Melbourne e Sydney perché i leader politici sono stati in grado di “distorcere la conversazione sul COVID” per riguardare i casi, piuttosto che i decessi o le cure ospedaliere.

“Ci sono solo tre casi a Melbourne, eppure Melbourne è entrata nel suo blocco più duro”, ha detto.

“È difficile notare molto quando si è in isolamento o in quarantena, ma quello che vedo è un Paese molto infelice, profondamente turbato da [just a few] Casi di covid.

Ora ci sono 43 casi locali nel Victoria senza ricoveri o decessi.

Sydney ha 1.039 casi attivi. Ci sono 75 in ospedale, di cui 21 unità di terapia intensiva. Sono morte tre persone.

La signora Hopkins è stata contattata per una risposta.

Tieniti informato sugli sviluppi più importanti legati alla pandemia con il Coronavirus Update. Iscriviti alla nostra newsletter settimanale.

READ  Primo sguardo a Sam Neill in The Portable Door di Stan