La nuova URS LT di BMC aggiunge la sospensione anteriore a una bici gravel lungimirante

Rilasciato nel 2019, UR È stato l’ingresso formale di BMC nello spazio gravel e lo ha fatto in diversi modi lungimiranti. Ora, BMC ha rilasciato l’URS LT, una bici che aggiunge una speciale forcella anteriore ammortizzata alla parte anteriore di una delle nostre auto Le bici gravel fuoristrada preferite.

Con 20 mm di molla elicoidale e sospensioni anteriori smorzate a olio, la nuova forcella MTT specifica per gravel di BMC è molto interessante e crea una sorta di bici gravel con sospensioni integrali. Anche il design estetico ci farà sicuramente ricordare le prime cose Cannondale HeadShock.

Tra i mondiali su strada e i lockdown non abbiamo potuto assistere al lancio di questa nuova moto, ma speriamo di averne una da recensire in un prossimo futuro. Nel frattempo, ecco cosa sapere sul nuovo URS “Long Travel” di BMC.

UR Abstract

La Unrestricted, o URS in breve, è una bici gravel che fonde una serie di concetti BMC del mondo delle bici da strada e mountain bike. La nostra copertura e revisione del primo volo dall’originale lancia UR Richiede uno sguardo approfondito a molta tecnologia e alle nostre ultime URS 3. Recensione Molti supportano questi risultati iniziali.

Lanciata due anni fa, la URS originale era una bici pioniera nello spazio gravel.

Costruito sui principi della moderna ingegneria della mountain bike, l’URS offre un montante anteriore più lungo che si abbina a un attacco manubrio più corto. Nella parte anteriore c’è un angolo di testa di 70 gradi e una forma del sentiero molto lunga.

L’URS bilancia 425 mm di supporti per catena con 700 x 45 mm di spazio in gomma, ma il compromesso è che il telaio è compatibile solo con trasmissioni 1x. Questa è stata sicuramente una decisione progettuale polarizzante, ma da allora le opzioni per una corretta gamma di ingranaggi 1x sono migliorate.

Il nuovo URS LT condivide la stessa geometria dell’originale URS.

Utilizzato per la prima volta sulla hardtail Teamelite 01 di BMC, l’URS è dotato di un ammortizzatore a base di elastomero integrato nei reggisella del telaio. Soprannominato MTT, fornisce 10 mm di “traffico” alle ruote posteriori progettate per favorire la trazione e il comfort nella parte posteriore della bici. È una caratteristica che fa la differenza nei terreni assetati di potere.

READ  Sistema Wi-Fi per tutta la casa TP-Link Deco X90 AX6600 - Recensione 2021

Altre caratteristiche dell’URS originale includono l’uso del passaggio dei cavi integrato ICS di BMC attraverso l’auricolare, un reggisella a forma di D che aggiunge più comfort di guida, numerosi punti di montaggio e un peso del telaio relativamente basso.

L’originale BMC MTT è un design a coda morbida a base di gomma sintetica.

La lunghezza della forcella di 407 mm è piuttosto lunga e BMC ha suggerito un paio di anni fa che la bici è progettata per funzionare con una forcella ammortizzata. Le opzioni erano piuttosto limitate all’epoca, ma ora è chiaro che BMC era impegnata a cucinare qualcosa in cucina.

E questo ci porta all’URS LT (Long Travel), un nuovo modello che condivide lo stesso telaio in fibra di carbonio URS, ma presenta una nuova forcella.

URS LT e MTT

Disponibile solo con l’URS LT, la nuova forcella MTT di BMC offre 20 mm di sospensione coil-over e danneggiata dall’olio con diversi componenti funzionanti nascosti all’interno del tubo dello sterzo. E sì, può essere chiuso.

Per la progettazione BMC si è avvalsa dell’assistenza di HiRide, la stessa azienda italiana responsabile del Piccola sospensione trovata sulla bici da strada Dogma FS di Pinarello Creato pensando a Roubaix. Tuttavia, BMC è la prima ad introdurre la tecnologia nel mondo del gravel.

La nuova forcella MTT si sposta di 20 mm lungo il tubo di sterzo.

Una manopola di bloccaggio si trova sopra lo stelo e fornisce una regolazione incrementale piuttosto che una doppia impostazione on/off.

L’unità di sospensione è realizzata in alluminio e acciaio, con l’ammortizzatore idraulico nella parte inferiore e le molle in acciaio impilate sopra. Rispetto a una forcella ammortizzata più tipica, il design BMC mira a ridurre l’attrito per essere efficace su urti ad alta frequenza. Questo aiuta a spiegare la scelta della molla elicoidale rispetto alla molla pneumatica e anche perché i telescopi di sistema su cuscinetti ad aghi rispetto alle boccole spesso utilizzati sulle forcelle ammortizzate.

Sulla carta, il design sembra un po’ come FutureShock si trova in Specialized Diverge, ma il suo posizionamento sotto il tubo di sterzo significa che il design della BMC dovrebbe favorire sia la trazione che il comfort, a differenza di quest’ultimo.

Con il concetto MTT originale sulla parte posteriore di un certo numero di biciclette BMC, l’azienda ha chiaramente esperienza nell’integrazione di plastiche leggere. Tuttavia, per quanto riguarda la forcella, BMC ha deciso che gli elastomeri erano troppo limitati con la quantità di sospensioni e opzioni di messa a punto che stavano cercando.

READ  La star della RuPaul's Drag Race è la protagonista del Pride Festival dell'Università di Warwick

L’unità di sospensione MTT è imbullonata alla corona della forcella in alluminio, e al di sotto di questa ci sono le lame della forcella in fibra di carbonio che condividono un’estetica simile a una forcella rigida URS. L’azienda svizzera afferma di aggiungere circa 800 g rispetto alla forcella rigida URS ed è progettata per essere competitiva con altre opzioni di mercato. Anche se l’azienda non ha fornito un numero esatto, mi aspetto che la forcella si aggiri intorno ai 1.250-1.300 g.

Senza una molla pneumatica regolabile, la velocità della molla e il precarico (durezza) della molla possono essere regolati tramite tre diverse molle e tre diverse guarnizioni in plastica di precarico. Fare una tale modifica richiede uno strumento speciale, qualcosa che apparentemente otterrà il tuo rivenditore BMC locale.

Con componenti mobili all’interno, il tubo di sterzo ha un diametro di 1/4″ più grande. Questa dimensione sta lentamente diventando la seconda offerta più popolare nel settore con prodotti come Canyon e Giant utilizzati su molte bici da strada ad alte prestazioni e, di conseguenza, marchi come Zipp e Ritchey offrono anche opzioni di attacco aftermarket compatibili. BMC afferma che il sistema consente regolazioni dell’altezza dello stelo fino a 4 cm, il tubo dello sterzo può essere apparentemente tagliato di una quantità simile e la pressione della cuffia è ottenuta tramite un dado filettato situato sotto la manopola di bloccaggio.

Con i componenti delle sospensioni che riempiono il tubo di sterzo, l’URS LT non ha tubi dei freni e cavi del cambio completamente nascosti (se appropriati), invece, vengono lasciati esposti tra il manubrio e la porta modulare nel tubo obliquo.

La forcella MTT ha la stessa lunghezza della forcella rigida originale URS, quindi la geometria della bici è invariata.

Domande sul servizio

Di solito ci sono tre evidenti svantaggi che derivano dalla complessità aggiuntiva dei componenti in movimento. Il peso extra è il peso facile da misurare. Il costo aggiuntivo è un’altra cosa. Tuttavia, l’introduzione di manutenzione e usura è un aspetto negativo spesso trascurato del processo di acquisto della bicicletta.

READ  Perché i controlli dedicati sono vitali per i conducenti?

“A causa della progettazione del sistema, i tempi di servizio sono molto lunghi, ben oltre i due anni in caso di uso intensivo”, ha affermato un rappresentante di BMC. Questo è davvero un lungo lasso di tempo per la componente dei commenti, specialmente quando artisti del calibro di RockShox e Fox di solito suggeriscono servizi ogni 50-100 ore di utilizzo. Tuttavia, poiché è necessario uno strumento speciale per sostituire le molle, si prevede che la manutenzione finale di questa forcella sarà in qualche modo coinvolta.

A questo proposito, alla domanda sull’idoneità della forcella MTT su bici URS preesistenti, BMC ha suggerito che sebbene sia possibile, si tratta di un compito avanzato e quindi ha deciso di non offrire la forcella come componente separato per l’attuale.

Due opzioni di modello

BMC ha due modelli del nuovo URS LT, che condividono lo stesso set di pneumatici e sono disponibili in quattro dimensioni. Entrambi i modelli sono ora disponibili.

L’URS LT One ($ 7,999 / € 7,999) è in cima alla gamma con il gruppo Mullet SRAM Force AXS che utilizza un deragliatore posteriore X0 Eagle per estendere la gamma della cassetta 10-52T. La bici scorre sulle ruote in carbonio tubeless ready di BMC, avvolte in pneumatici Raddler WTB da 40 mm. In confronto, l’URS 01 Two in acciaio con montaggio simile viene venduto al dettaglio per € 7.499 e scambia la sospensione anteriore MTT per cavi nascosti.

Al prezzo di $ 6.299 / € 5.999, l’URS LT Two sta passando a una combinazione SRAM Rival / GX AXS “Mullet” per fornire la stessa gamma di ingranaggi di cui sopra. Le ruote sono G1800 Spline di DT Swiss che gira sul mozzo della serie 370 del socio svizzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto