SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La NASA avverte: la luna “traballante” per esacerbare le inondazioni devastanti in tutto il mondo

Secondo gli scienziati della National Aeronautics and Space Administration (NASA), le “oscillazioni” nell’orbita della Luna sono dovute in parte a un aumento “drammatico” delle inondazioni che dovrebbero iniziare a metà degli anni 2030.

Il rapporto, preparato dalla NASA Sea Level Change Team presso l’Università delle Hawaii e pubblicato in La natura del cambiamento climatico rivista, prevede un aumento potenzialmente rapido della frequenza delle inondazioni con l’alta marea lungo le aree costiere.

Lo studio della NASA afferma che il ciclo lunare combinato con l’innalzamento del livello del mare è destinato a portare a grandi eventi di marea.

Il rapporto cita la “fluttuazione” dell’orbita della Luna come un fattore che contribuisce a inondazioni potenzialmente catastrofiche.

Questa oscillazione, che si verifica ogni 18,6 anni, provoca maree molto alte e basse. Durante metà di quel tempo, le maree regolari sulla Terra vengono soppresse, il che significa che le alte maree sono inferiori al normale e le basse maree sono superiori al normale.

La NASA descrive anche l’aumento del livello del mare globale come un altro fattore di attribuzione delle inondazioni che dovrebbero spazzare via la Terra in circa 15 anni.

Secondo lo studio, il numero di inondazioni potrebbe quadruplicare poiché gli effetti gravitazionali del ciclo lunare si combinano con i cambiamenti climatici per produrre “un decennio di massicci aumenti” dei disastri idrici.

Le città costiere sperimenteranno un rapido aumento delle inondazioni di marea che dureranno per un mese o più.

“La combinazione della gravità lunare, dell’innalzamento del livello del mare e del cambiamento climatico continuerà ad esacerbare le inondazioni costiere sulle nostre coste e in tutto il mondo”, afferma Bill Nelson, presidente dell’agenzia spaziale.

READ  Il successo della vaccinazione in Israele fa sperare che possa aver raggiunto l'immunità di gregge

“La novità è come uno degli effetti dell’oscillazione sulla gravità della Luna – la causa principale dell’estensione della Terra – si combinerà con l’innalzamento del livello del mare causato dal riscaldamento del pianeta”.

Il prossimo “aiuto lunare” per le alte maree sarà a metà degli anni 2030, quando il livello del mare globale sarà aumentato per un altro decennio.

“A quel punto avrai superato il ‘punto critico’ e il risultato sarà un aumento del numero di inondazioni su quasi tutte le coste degli Stati Uniti continentali.

“Le aree basse vicino al livello del mare sono sempre più a rischio e soffrono a causa dell’aumento delle inondazioni”, afferma Nelson.

“Potrà solo peggiorare.”

inondazione di luna

Secondo le Nazioni Unite e diversi rapporti come quello pubblicato in Rivista di comunicazione sulla naturaEntro il 2050, le città costiere vedranno centinaia di milioni di persone a rischio di inondazioni aggravate dall’innalzamento dei mari.

Gli urbanisti dovrebbero prepararsi a un aumento delle inondazioni di marea e agli eventi meteorologici estremi, ha affermato il coautore dello studio e capo del team per il cambiamento del livello del mare della NASA Ben Hamlington, e che le inondazioni sono più probabili perché i fattori che le fanno accadere ora saranno solo. peggio in futuro.

Secondo la ricerca della NASA, le inondazioni si verificheranno in gruppi della durata di un mese o più, a seconda delle posizioni della Luna, della Terra e del Sole.

La NASA afferma che lo studio è il primo a prendere in considerazione tutte le cause note di inondazioni oceaniche e astronomiche.

Il professor Mark Howden, direttore dell’Institute for Climate, Energy and Disaster Solutions presso l’Australian National University, spiega il fenomeno lunare responsabile, noto come “ciclo decennale” della luna.

READ  Un nuovo dispositivo informatico simile a un cervello che simula l'apprendimento umano

“L’orbita della luna sembra cambiare dalla prospettiva della Terra”, afferma il professor Howden.

“A volte si inclina in una direzione e a volte si inclina nell’altra.”

Il professor Houdin spiega che durante la parte di ingrandimento del ciclo, la luna “si allinea con il sole in termini di gravità” – con l’effetto combinato dell’aumento delle maree.

“Questi cicli lunari si sono probabilmente verificati per miliardi di anni, quindi sono solo una parte del mondo di fondo che ereditiamo”, ha detto.

“Il problema qui è che stiamo cambiando il livello del mare molto rapidamente, quindi sta aumentando a un ritmo record in questo momento, e quello che era un effetto ciclico relativamente benigno ora è al rialzo.

“In Florida, ottengono quelli che chiamano ‘eventi di inondazione di una giornata di sole’: è un giorno in cui non c’è tempesta che spinge le onde a riva, è semplicemente un’alta marea”.

Gli scienziati spiegano che sebbene la Luna sia attualmente in una parte del suo ciclo che amplifica le maree, gli effetti non sono così significativi dal punto di vista ambientale come lo saranno la prossima volta che il livello del mare continuerà a salire.

Nonostante le “oscillazioni” della luna siano un fattore che contribuisce, gli scienziati affermano che il dito non dovrebbe essere puntato sulla luna, ma piuttosto sul cambiamento climatico.