SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

La Marina indonesiana trova oggetti da un sottomarino perduto e non c’è speranza di trovare sopravvissuti

La Marina indonesiana ha affermato che sono stati trovati oggetti di un sottomarino scomparso, indicando che la nave con 53 membri dell’equipaggio è affondata senza alcuna speranza di trovare sopravvissuti.

Il comandante della marina Yudo Margono ha detto che i soccorritori hanno trovato diversi oggetti, tra cui parti di una piastra per siluri e una bottiglia di grasso che si ritiene lubrificasse l’ambito e le coperte da preghiera del sottomarino.

“Con le prove reali che abbiamo trovato, che si ritiene provengano dal sottomarino, ora siamo passati dalla fase ‘mancante’ alla fase ‘sub-annegamento'”, ha detto l’ammiraglio Margono in una conferenza stampa a Bali dove gli articoli trovati sono stati presentati.

I funzionari hanno detto La scorta di ossigeno per i suoi 53 equipaggi si è esaurita presto sabato E non c’era speranza di trovare sopravvissuti. Tra i presunti morti c’era il comandante della flotta sottomarina indonesiana, Hari Sitiawan.

KRI Nanggala Età 44402 Mercoledì è scomparso mentre si preparava per una manovra di siluri.

Il sottomarino si trova a profondità oltre i suoi limiti di fuga

Due navi militari indonesiane
Il sottomarino è stato perso mentre partecipava a un’esercitazione al largo di Bali.(

AFP: Ahmed Ibrahim

)

Negli ultimi giorni, le squadre di ricerca hanno incluso navi australiane, americane, singaporiane e malesi oltre a quelle in Indonesia.

La ricerca si è concentrata su un’area vicino alla posizione di partenza della sua ultima immersione in cui è stata trovata una marea nera, ma finora non ci sono state prove conclusive che la marea nera provenisse da un sottomarino.

Ma Yudo ha detto che il sondaggio ha rivelato il sottomarino a un’altitudine di 850 metri, che supera di gran lunga il limite di sopravvivenza di 500 metri.

Il portavoce militare indonesiano, Djawara Wembo, ha affermato che la nave idrografica indonesiana non è ancora in grado di rilevare un oggetto sconosciuto che mostra un alto magnetismo che è stato precedentemente rilevato a una profondità di 50-100 metri.

“Ora spetterà agli investigatori determinare la cronologia degli eventi e determinare la causa”, ha detto Colin Koh, ricercatore presso l’Istituto per la difesa e gli studi strategici.

Allo stesso tempo, si sarebbero potuti fare dei piani per valutare la fattibilità di un recupero così profondo del sottomarino.

“È tecnicamente possibile farlo, anche se penso che l’Indonesia dovrà coinvolgere gli aiuti stranieri in questo”.

La causa dell’incidente è ancora sconosciuta

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per disattivare l’audio, Frecce sinistra e destra per cercare, Frecce su e giù per il volume.

Riproduci video.  Durata: 2 minuti e 41 secondi

Le autorità non sono ancora sicure degli ultimi momenti del sottomarino.

La causa della scomparsa rimane incerta, ma la Marina ha affermato che un malfunzionamento elettrico potrebbe rendere il sottomarino incapace di attuare misure di emergenza per riapparire.

Questa teoria è condivisa dall’ammiraglio della marina indonesiana in pensione Frans Wong, che stava lavorando sulla stessa nave, e ha detto di aver subito un’interruzione di blackout nel sottomarino nel 1985.

“Il blackout significa che l’attrezzatura della nave non può essere trasportata”, ha detto l’ammiraglio al canale indonesiano MetroTV.

Nel frattempo, il signor Yudo ha suggerito che il petrolio potrebbe essere fuoriuscito da una fessura nel serbatoio del carburante del sottomarino o che l’equipaggio aveva rilasciato carburante e fluidi per ridurre il peso della nave in modo che potesse galleggiare in superficie.

Prima dell’incidente, l’Indonesia gestiva cinque sottomarini: due del tipo 209 Nanggala di fabbricazione tedesca e tre nuove navi sudcoreane.

Sta cercando di modernizzare le sue capacità di difesa, ma alcune delle sue attrezzature sono obsolete e negli ultimi anni si sono verificati incidenti mortali.

Caricamento in corso

ABC / filo

READ  L'Australian National Gallery restituisce manufatti rubati in India nel più grande rimpatrio d'arte