HomeEconomyLa mamma l'ha smarrita a Melbourne per 280 dollari, trovati in un...

La mamma l’ha smarrita a Melbourne per 280 dollari, trovati in un negozio dell’Esercito della Salvezza

Una madre australiana ha espresso la sua frustrazione per i prezzi follemente alti dei beni usati in un negozio.

Nicole Bryce, mamma di sei figli, non ha avuto problemi a parlare dei prezzi esorbitanti che ha recentemente notato nel suo negozio locale dell’Esercito della Salvezza a Melbourne.

La signora Bryce ha affermato che non solo quasi tutti gli articoli in vendita erano inaccessibili, ma che alcuni di essi erano anche sporchi, tra cui un paio di scarpe da ginnastica da 12 dollari “molto macchiate” che “puzzano come se il gatto di famiglia ci avesse appena fatto la pipì dentro”. .

Altri “occasioni” includevano tappeti da 280 dollari pieni di peli di cane o gatto, un paio di jeans da 28 dollari con un “cavallo incrostato”, mentre un apparecchio per il karaoke precedentemente amato le sarebbe costato 299 dollari.

Il dispositivo non aveva un microfono, ma veniva fornito con un set di bacchette, finché la signora Press non si rese conto che venivano vendute separatamente per 15 dollari.

READ  Il prezzo del Bitcoin raggiunge i 100.000 dollari australiani: cosa stanno facendo Kyle Walsh e Russell Burke con le loro monete?

L’appassionato acquirente ha denunciato l’Esercito della Salvezza per i suoi prezzi esorbitanti, sostenendo che era “lì per i meno fortunati che ne hanno più bisogno”.

Una mamma australiana (nella foto) è rimasta scioccata dai prezzi praticati presso l’Esercito della Salvezza locale dopo aver trovato un tappeto usato del valore di $ 280 e un karaoke (nella foto) per $ 299

Ha pubblicato una clip di quattro minuti su TikTok, che da allora ha attirato quasi un milione di visualizzazioni e migliaia di commenti.

Gli australiani erano altrettanto arrabbiati per i prezzi esorbitanti dei negozi di seconda mano volti ad aiutare chi è in difficoltà.

“Ho letteralmente visto negozi di beneficenza far pagare il doppio del prezzo di un Anko Kmart nuovo di zecca”, ha commentato uno spettatore.

Un altro ha aggiunto: “Penso che stiano sopravvalutando le persone a basso reddito”.

Un terzo ha scritto: “Dono molti vestiti di buona qualità [and] Non vedo niente di buono in questi negozi.

Uno spettatore ha affermato di aver notato etichette antifurto sugli articoli nei negozi di beneficenza.

“Se le persone devono rubare in un negozio, ciò dimostra che è molto costoso”, hanno scritto.

Un altro ha suggerito che gli acquirenti chiedano al personale se il prodotto è vecchio, aggiungendo: “Se lo è, abbasseranno volentieri il prezzo”.

Il sito web dell’Esercito della Salvezza afferma che gli acquirenti possono trovare “un oggetto usato o vintage a un prezzo speciale” nei suoi negozi in tutto il paese.

“Per coloro che lo fanno, mobili, vestiti e beni preziosi donati ai nostri negozi vengono distribuiti gratuitamente a chi ne ha bisogno attraverso i programmi comunitari dell’Esercito della Salvezza”, si legge nel sito web.

READ  L’Autorità di regolamentazione australiana per l’energia riconosce che ci sono serie preoccupazioni riguardo alle tariffe in base al tempo di utilizzo

L’organizzazione benefica aggiunge che tutti i profitti ricavati dalle vendite nel negozio vanno ai suoi programmi comunitari.

Il Daily Mail Australia ha contattato The Salvation Army Australia per un commento.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News