SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Il vento in arrivo non è venuto. La sonda InSight potrebbe non sopravvivere all’inverno

La stella principale su Marte è ora la sonda permanente E il suo piccolo elicottero decollerà vicino alla superficie in una breve ma storica avventura nell’atmosfera di un pianeta rosso.

Inoltre, il rover Curiosity sta operando anche in superficie e una sonda cinese atterrerà lì tra un mese, e non dovremmo dimenticare nemmeno InSight. L’unica sonda statica funzionale ha recentemente riscontrato problemi.

La navicella Insight è atterrata nel novembre 2018. È dotata di due strumenti principali e diversi strumenti più piccoli a bordo per esplorare l’interno del pianeta. Sfortunatamente, la sonda termica non è riuscita. La talpa non poteva rompere la profondità richiesta di cinque metri, quindi gli scienziati hanno recentemente descritto un esperimento.

Tuttavia, il sismometro SEIS funziona e rileva i tremori planetari. Tuttavia, presto verrà disattivato almeno temporaneamente e con esso la sonda verrà disattivata completamente.

Problemi di alimentazione

Ogni astronave ha bisogno di una fonte di energia. I rover attuali si affidano a un generatore termoelettrico a radioisotopi, indipendentemente dalle condizioni ambientali. InSight genera elettricità con due grandi pannelli solari. Ciascuno ha un diametro di 2,15 metri. Dopo l’atterraggio nel primo giorno di Marte, i pannelli hanno prodotto 4,6 kWh.

Tuttavia, la polvere di Marte sta gradualmente cadendo sui pannelli, cosa che può essere chiaramente vista nelle immagini nel tempo. La quantità di polvere riduce la quantità di energia prodotta dai pannelli: a febbraio era solo del 27%.

clicca per ingrandire l'immagineclicca per ingrandire l'immagineclicca per ingrandire l'immagine
Approfondimento sui pannelli solari. Da sinistra: dicembre 2018, aprile 2019, febbraio 2021. Foto: NASA / JPL-Caltech

La sonda ha bisogno di energia per alimentare gli strumenti scientifici, ma anche per collegare e riscaldare le principali parti elettroniche che non amano i rigidi inverni marziani.

READ  Un nuovo dispositivo informatico simile a un cervello che simula l'apprendimento umano

La NASA spegne gradualmente la sonda con l’avvicinarsi dell’inverno. Tra poche settimane verrà spento anche il sismometro SEIS e la sonda messa a riposo. La sonda ha una sorta di “modalità zombie”. Programmata per ricaricarsi e riavviarsi all’arrivo della primavera. Questo potrebbe accadere a luglio.

L’inverno su Marte è la causa più comune di morte di veicoli spaziali sul pianeta. L’ultimo esempio è il veicolo Opportunity che è andato in letargo nel giugno 2018 e poi non ha risposto. Fellow Spirit o Phoenix Probe, su cui si basa Insight, sembravano simili.

Dove è andato storto?

La sonda ha bisogno di energia per sopravvivere all’inverno. Tuttavia, l’efficienza dei pannelli polverosi diminuisce di decine di percento.

Nel caso di InSight, è una combinazione di due problemi. Non c’è niente a bordo per pulire artificialmente i pannelli. I pannelli inclinati, usando una “spatola” o qualche altra soluzione, possono ora essere utili agli scienziati. Ma può andare storto con ogni dispositivo, ogni dispositivo che costa denaro extra e ogni dispositivo che pesa qualcosa, il che costa denaro extra.

La missione sonda da 820 milioni di dollari potrebbe, alla fine, paradossalmente porre fine al problema, con una scopa con una cazzuola di poche decine di corone a terra.

Il secondo problema sono le condizioni in Elysium Planitia. Nel caso di detti rover, anche il pianeta ha mostrato un volto gentile. Le tavole Chance e Spirit erano ricoperte di polvere, ma il rover occasionalmente incontrava un vortice di vento per pulire di nuovo i pannelli. Alla NASA, lo chiamano “eventi di pulizia”.

Un esempio per tutti. Nell’aprile 2009, la potenza in uscita di Spirit è passata da 223 watt a 372 watt in pochi giorni a causa del vento e della pulizia delle lastre. Tuttavia, Elysium Planitia evita gli eventi di pulizia, quindi sempre più polvere cade sulla sonda.

READ  È possibile che la galassia in orbita attorno alla Via Lattea stia nuotando nella materia oscura

Secondo gli scienziati, InSight dovrebbe sopravvivere all’inverno e tornare a lavorare entro pochi mesi, anche se probabilmente sarà solo per pochi mesi. I lavoratori del sistema sismico SEIS sono preoccupati solo di perdere alcune grandi paludi.

Tuttavia, se si verifica una tempesta di sabbia, sarà definitiva per la sonda. D’altra parte, vale la pena notare che InSight è già in ritardo. La sua missione doveva durare poco più di 700 giorni su Marte. Ora sta eseguendo più di 150 sol.