HomeentertainmentIl trasferimento della drogheria di Coles sta suscitando polemiche

Il trasferimento della drogheria di Coles sta suscitando polemiche

Di Antoinette Melinos per Daily Mail Australia

01:46 del 24 giugno 2024, aggiornato alle 02:37 del 24 giugno 2024



Un acquirente ha acceso un dibattito sul costo della vita dopo aver invitato gli australiani a indovinare il costo totale dei loro acquisti di generi alimentari “essenziali”.

Sabato un acquirente ha visitato un negozio Coles a Melbourne per fare scorta di alcuni prodotti di base per la settimana.

Sono rimasti scioccati dal prezzo totale e hanno condiviso una foto del loro carrello di otto articoli sui social media.

Conteneva solo articoli a marchio Coles, tra cui tre litri di latte, un litro di yogurt greco, 1,4 kg di filetti di petto di pollo, 600 g di scamone, 400 g di anacardi e 750 g di mandorle e un sacchetto da 500 grammi ciascuno. Cubi di mango congelati e bacche congelate.

“Durante le elezioni vi avevo avvertito che non sarebbe stato facile sotto il dominio albanese. Ho comprato i beni di prima necessità da Coles – quanto pensate che costino?

L’acquirente ha acquistato otto articoli da un negozio Coles a Melbourne e ha condiviso una foto della sua spesa dopo essere rimasto scioccato dall’importo totale

L’acquirente ha rivelato che un acquisto di generi alimentari di “essenziale di base” di otto articoli costa $ 72,89.

Molti australiani hanno affermato di essere alle prese anche con i costi elevati dei generi alimentari.

Un altro ha commentato: “Non posso uscire dal supermercato senza spendere almeno 70 dollari per un sacchetto”.

Fare shopping è diventata una dura prova. Non puoi più permetterti le cose di base. E dimentica di aggiungere prodotti per la pulizia”, ​​risuonò una terza voce.

Altri hanno criticato l’acquirente, sostenendo che alcuni degli articoli che avevano non erano “essenziali”, come frutti di bosco congelati, anacardi, mandorle e bistecche noti come articoli “di lusso”.

Fare clic qui per ridimensionare questa unità

READ  Box office: "PAW Patrol" al top, "Money" al flop

“Non ho intenzione di discutere con te sul fatto che i prezzi dei generi alimentari sono alle stelle, ma non considererei alcune di queste cose essenziali.”

“La bistecca di scamone e la maggior parte delle noci sono sempre state di lusso”, ha commentato una persona.

“Il fratello ha speso $ 25 per 2 sacchi di noci e si lamenta del costo”, ha scritto un altro.

“Mi dispiace, ma la bistecca, gli anacardi e i frutti di bosco liofilizzati non sono un ‘essenziale'”. Un terzo ha aggiunto che pollo e latte sono gli unici elementi essenziali per risparmiare denaro.

Un altro ha detto: “Penso che non ci siano problemi con il costo della vita se si possono definire beni di prima necessità i beni di lusso che si acquistano”.

L’acquirente ha difeso i suoi acquisti e ha affermato che gli articoli rubati dimostravano come gli articoli precedentemente considerati necessità quotidiane fossero ora visti come “lusso”.

“Ciò che mi preoccupa è che il nostro Paese era in grado di garantire che tutto nel supermercato fosse più o meno disponibile per tutti entro limiti ragionevoli”, hanno scritto.

“Oggigiorno sembra che molte persone siano private dell’accesso all’80% dei supermercati e questo mi dà fastidio.”

Un altro ha difeso l’acquirente: “La gente dice che questi articoli non sono essenziali?” Il vero problema è che dovrebbero esserlo.

“Viviamo in Australia. Una bistecca e degli anacardi sono considerati un bottino, vero? Che ironia.”

L’inflazione si attesta al 3,6%, ben al di sopra dell’obiettivo del 2-3% della Reserve Bank of Australia (Immagine stock di Woolworths Shopper)

Nel frattempo, secondo un rapporto, gli acquirenti sono riusciti a tagliare le bollette della spesa di un quarto abbandonando i principali supermercati, ma gli acquirenti in Tasmania e nel Territorio del Nord non riusciranno a farlo.

Una ricerca condotta dal gruppo di consumatori Choice ha rilevato che Aldi ha i prezzi più bassi nei principali supermercati per un paniere di beni medi.

READ  Newsgroup della comunità di San Diego

Un paniere medio di 14 articoli per la casa popolari di Aldi costa $ 51,51 rispetto a $ 68,58 da Woolworths e $ 69,33 da Coles.

Il rapporto afferma che la carenza di negozi Aldi in Tasmania e nel Territorio del Nord ha contribuito a far aumentare i prezzi medi dei generi alimentari in quelle giurisdizioni.

Gli acquirenti in Tasmania hanno pagato in media 68,90 dollari per un paniere di beni, mentre gli acquirenti nel Territorio del Nord hanno pagato 68,82 dollari.

In media, i clienti nelle restanti giurisdizioni hanno pagato tra i 62 e i 64 dollari per gli stessi articoli.

Ashley De Silva, CEO di Choice, ha affermato che il luogo in cui vivono i clienti determina quanto pagheranno alla cassa.

Aldi è stato incoronato il supermercato più economico d’Australia
Il gruppo di consumatori ha inviato mystery shopper a 81 supermercati regionali e metropolitani in tutto il paese, tra cui Aldi, Woolworths e Coles.

“Se vivi in ​​Tasmania o nel Territorio del Nord, paghi molto di più ogni settimana per la spesa”, ha detto.

“Tuttavia, ciò è dovuto principalmente al fatto che queste aree hanno opzioni di shopping più limitate rispetto al resto del paese, senza Aldi nella Tasmania o nel Territorio del Nord”.

Il paniere di articoli comprendeva pane, farina, latte, carne macinata, pomodori in scatola, Weet Bix, mele, carote, pasta, un blocco di formaggio, piselli surgelati, burro, zucchero e tè.

Il rapporto è stato il primo dei rapporti trimestrali finanziati dal governo sui prezzi dei supermercati, preparati per aiutare ad affrontare le preoccupazioni sul costo della vita quando si è in giro.

Il ministro della concorrenza Andrew Lee ha affermato che il rapporto dimostra che fare acquisti conviene.

“Abbiamo assistito ad un aumento dello shopping segmentato negli ultimi due anni poiché le famiglie avvertono la pressione del costo della vita… (che) eserciterà una maggiore pressione competitiva sulle aziende più grandi”, ha detto ai giornalisti.

READ  The Equator 3: elenco del cast aggiornato, incluso Denzel Washington

La senatrice dello stato della Tasmania Tammy Tyrrell ha lamentato la mancanza di concorrenza nei supermercati nel suo stato.

“I cittadini della Tasmania stanno sopportando il costo di essere messi in una situazione molto difficile da Aldi e da altri supermercati”, ha detto sui social media.

Il governo federale ha fornito a Choice 1,1 milioni di dollari in tre anni per implementare i rapporti.

La revisione federale ha richiesto un codice di condotta obbligatorio tra supermercati e fornitori, con la relazione finale sul codice prevista entro la fine di giugno.

Aldi ha elogiato il rapporto, ma Coles ha messo in dubbio i suoi metodi di indagine e la presentazione del prezzo del paniere.

Un portavoce di Coles ha detto: “Accogliamo con favore il contributo di Choice, tuttavia, non è chiaro se prodotti simili vengano confrontati”.

“La nostra analisi della scorsa settimana, confrontando lo stesso paniere nel NSW, mostra che i clienti possono acquistare questi prodotti per $ 59,35 da Coles.”

I prezzi dei generi alimentari da Coles e Woolworths sono molto simili, con soli 75 centesimi che separano i prezzi del nostro paniere da 14 articoli senza offerte speciali

Woolworths ha sottolineato la scelta nella sua risposta al sondaggio.

“Sappiamo che molti dei nostri clienti scelgono Woolworths per la nostra vasta gamma di prodotti di alta qualità a prezzi competitivi in ​​più di 1.000 località in tutta l’Australia”, ha affermato la società in una nota.

Il senatore del Partito Verde Nick McKim ha affermato che il rapporto evidenzia la necessità di più operatori sul mercato.

“È incredibile che in un duopolio possa esserci solo una differenza di prezzo dell’1%”, ha affermato.

“Scegliere tra Coles e Woolworths non è affatto una scelta.”

Graziella Fazio
Graziella Fazio
"Pioniere televisivo a misura di hipster. Risolutore di problemi. Introverso umile e irritante. Lettore. Studente. Esperto di pancetta sottilmente affascinante."
Must Read
Related News