SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Il leggendario studio cinematografico italiano ospita il Centro di vaccinazione Covid-19

Roma, 20 aprile (EFE). – Lo studio a due piani Cinecittà a Roma ha dato il via martedì a una nuova fase della sua esistenza come sito di vaccinazione Covid-19 tra i preparativi per la ripresa dell’industria cinematografica italiana dopo oltre un anno di interruzioni dovute alla pandemia.

Spiegando la decisione di includere Cinecittà nello sforzo di vaccinazione, Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio circostante, ha detto che un ritorno alla vita normale nella Città Eterna dovrebbe includere i luoghi storici di Roma.

Il sito sarà aperto dalle 8:00 alle 20:00, sette giorni su sette.

Mentre gli infermieri che lavorano sul sito hanno detto a Efe che si aspettano di dare circa 1.000 al giorno per iniziare, Zingaretti ha detto che i piani prevedono un aumento di quel numero a 2.200 al giorno non appena saranno disponibili più vaccini.

L’innesto si svolge al Teatro 20, le cui pareti sono ricoperte da display che includono immagini e frasi della storia del cinema italiano e ritratti di celebrità del mondo del cinema e non solo, come Sophia Loren, Luciano Pavarotti e il pioniere del calcio Francesco Totti.

Martedì, durante una cerimonia, il ministro della Cultura Dario Franceschini ha affermato che l’importanza di Cinecittà non risiede solo nel suo “glorioso passato”, ma in ciò che significa “per il presente e il futuro del cinema italiano”.

“Questo è il motivo per cui è così importante che il centro sia qui”, ha detto.

Zingaretti ha ringraziato gli operatori sanitari che hanno permesso di raggiungere l’obiettivo di somministrare 30.000 dosi giornaliere di vaccino nel Lazio, regione di 5,8 milioni di persone, e ha detto che il numero aumenterà grazie al previsto raddoppio delle scorte di vaccini. .

READ  Grimes scherza sulla creazione di una "Società spaziale lesbica" dopo la separazione di Elon Musk

Una delle prime persone a ricevere il vaccino a Cinecittà, Patrizia, 63 anni, ha detto che farsi vaccinare in un posto così speciale è stata “un’esperienza molto bella”.

Federico Fellini, Roberto Rossellini, Luccino Visconti, Sergio Leone, Bernardo Bertolucci, Francis Ford Coppola, Martin Scorsese e Mel Gibson sono tra i registi che hanno lavorato a Cinecittà, dove sono stati prodotti più di 3.000 film. EFE tcm / ta / dr