SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Il giudice respinge la petizione di bancarotta della NRA, consentendo alla causa di New York AG di andare avanti

La decisione di martedì significa che l’NRA non avrà la protezione contro i fallimenti, che si dice sia necessaria per proteggere contro la “raffica di azioni legali” che l’organizzazione deve affrontare. Significa anche che l’NRA non può riorganizzarsi in Texas senza l’approvazione dell’ufficio del procuratore dello Stato di New York, ha detto James martedì. La NRA ha chiesto di essere ristabilita in Texas quando ha presentato istanza di fallimento, il che è una mossa Lodato Dai politici in Texas.

In una dichiarazione alla CNN, l’NRA ha affermato che “continuerà a” perseguire la creazione di operazioni commerciali in Texas, e l’organizzazione continuerà a esplorare il trasferimento della sua sede dalla Virginia “.

Il giudice Harlin Hill, del Texas settentrionale, è arrivato dopo un processo di un mese in cui avvocati e funzionari della NRA hanno sostenuto che il loro caso di bancarotta dovrebbe andare avanti in Texas. L’ufficio di James ha interferito con il caso e ha chiesto che la petizione venisse archiviata, affermando che la decisione della NRA di dichiarare bancarotta in Texas e richiedere il ripristino era un modo per “rimuovere la NRA dalla supervisione normativa”.

Hill ha accettato l’argomento dell’ufficio di James nella sua sentenza di martedì.

“La corte ha ritenuto che vi fosse motivo di archiviare questo caso di fallimento perché non è stato presentato in buona fede, sia perché presentava un vantaggio ingiusto per le controversie sia perché era stato presentato per evitare uno schema normativo statale”, ha scritto Hill nella sua decisione.

Hill ha anche rifiutato di nominare un fiduciario o un esaminatore per sovrintendere alle finanze dell’agenzia.

“L’ordine di oggi conferma ancora una volta che l’NRA non può stabilire se e dove risponderà alle sue azioni”, ha detto James in un comunicato. “La corruzione è profonda, motivo per cui ora rifocalizzeremo il nostro caso e lo proseguiremo davanti al tribunale di New York. Nessuno è al di sopra della legge, nemmeno una delle più potenti organizzazioni di lobbismo del paese”.

READ  Scott Morrison è stato accusato di aver causato "caos senza precedenti" in un articolo di opinione sui media cinesi

Hill ha rifiutato di archiviare il caso con pregiudizio, il che significa che l’ANR può ancora decidere di presentare una petizione di bancarotta altrove, ma Hill avverte che se l’ANR sceglie di presentare un nuovo caso di bancarotta, il suo tribunale prenderà immediatamente in considerazione alcuni dei suoi “problemi di divulgazione . “Trasparenza, riservatezza e conflitto di interessi degli avvocati di contenzioso”, tra gli altri, che possono portare alla nomina di un tutore per sovrintendere agli affari dell’organizzazione. Un portavoce della NRA non ha commentato quando la CNN gli ha chiesto se intendeva dichiarare bancarotta altrove.

William A. Brewer III, avvocato dell’NRA, ha dichiarato in una dichiarazione alla CNN: “L’NRA continuerà a difendere gli interessi dell’associazione a New York”. “Il nostro cliente si fida della sua leadership e ha dimostrato il suo impegno per il buon governo”.

Brian Mittendorf, professore di contabilità presso la Ohio State University che ha seguito le finanze della NRA per diversi anni, ha affermato che la sentenza ha implicazioni per le varie cause legali che l’agenzia deve affrontare, nonché per il suo futuro finanziario.

“In molti modi, il pensiero che il tribunale fallimentare avrebbe permesso loro di aggirare alcune di queste cause era molto rischioso”, ha detto Mittendorf alla CNN. “La sentenza chiarisce solo il fatto che questo contenzioso continuerà e che non esiste un rimedio di questo tipo che nel frattempo richieda una terza parte per gestire efficacemente l’organizzazione”.

Dopo che la decisione è stata presa martedì, James ha detto che il caso del suo ufficio contro l’NRA non è mai stato ritardato dal file di fallimento e che il processo potrebbe svolgersi nel 2022.

“Siamo nel bel mezzo della scoperta, e la scoperta continuerà in questo momento”, ha detto James.

READ  La carestia travolge 400.000 persone nella regione etiope del Tigray, con timori di continui combattimenti

Accuse di cattiva condotta finanziaria

Un giudice del Texas valuta se respingere la petizione di fallimento della NRA

Il presunto processo presso il tribunale fallimentare del Texas settentrionale includeva la testimonianza di attuali ed ex alti funzionari della NRA, tra cui l’amministratore delegato Wayne Lapier, che il 7 aprile ha testimoniato di aver tenuto notizia dell’imminente bancarotta dal General Counsel e Chief Financial Officer della NRA. Ufficiale e altri funzionari della NRA stipendiati.

Hill ha descritto la decisione di LaPierre di dichiarare bancarotta senza avvisare il consiglio di amministrazione della NRA e altri come “preoccupante” nella sua decisione.

Hill scrive: “La corte concorda con il NYAG sul fatto che la NRA sta utilizzando questo caso di fallimento per affrontare una questione di applicazione delle normative, non un problema finanziario”.

L’avvocato del Texas Gerrit Bronsk, che rappresenta l’ufficio di James in tribunale, ha sostenuto durante le discussioni conclusive il 3 maggio che la domanda di fallimento dovrebbe essere respinta perché presentata “in malafede”, riferendosi a una lettera pubblica indirizzata ai membri della NRA il giorno in cui è stata creata l’organizzazione. Ha presentato istanza di fallimento in cui LaPier ha scritto: “L’NRA non è” in bancarotta “o” fuori dal mercato “.

“Siamo finanziariamente forti come lo siamo stati per anni”, si legge nella lettera firmata da Lapier.

Gregory Jarman, un avvocato dell’NRA, la scorsa settimana ha affermato che l’organizzazione aveva 40 milioni di dollari in “future cause non finanziate”. Ma Bronsky ha risposto dicendo che i dati finanziari hanno mostrato che la NRA aveva “molta liquidità a disposizione”.

“Presenterò, come parte del file di buona volontà, che hai alcuni problemi con la tua situazione finanziaria e dovresti avere problemi di debito o ora o nel prossimo futuro”, ha detto Brunske. “L’ANR non ha problemi di debito … ha un problema di regolamentazione”.

Sebbene la NRA abbia sede a Fairfax, in Virginia, è stata incorporata nello Stato di New York da poco dopo la guerra civile.

A gennaio, l’NRA ha dichiarato bancarotta e come parte della sua petizione ha cercato di ristabilirsi in Texas, una mossa che è arrivata cinque mesi dopo l’ufficio di James. Intentare una causa che cerca di sciogliere l’organizzazione.
L’ufficio di James presunto L’organizzazione ha violato le leggi di New York che regolano le organizzazioni non profit aggirando regolarmente i controlli interni dell’organizzazione per la partecipazione a spese che erano “un uso inappropriato e dispendioso di beni di beneficenza”.

La causa sostiene che la leadership della NRA ha utilizzato milioni delle riserve del gruppo per finanziare voli di lusso su jet privati, pasti e altre spese personali e che i fondi sono stati dirottati a favore degli addetti ai lavori della NRA e dei fornitori preferiti, accuratamente selezionati da LaPierre al fine di “facilitare abuso di beni di beneficenza “e che il consiglio di amministrazione della NRA non ha seguito Un processo appropriato per determinare un compenso” ragionevole “per i dirigenti della NRA, compreso LaPierre.

READ  L'Iran descrive il blackout del sito di arricchimento dell'uranio a Natanz come "terrorismo nucleare"

LaPierre ha testimoniato durante il suo processo fallimentare di 12 giorni che sta attualmente guadagnando $ 1,3 milioni dopo aver ricevuto un taglio “volontario” del 20% quando l’organizzazione è stata costretta a tagliare gli stipendi di altri dipendenti l’anno scorso.

Lapier ha testimoniato il mese scorso: “Penso che il mio stipendio sia sempre stato ragionevole”.

Ha anche testimoniato che credeva che l’NRA fosse “in una posizione molto migliore oggi”.

“Penso che sia più forte. Penso che i controlli siano più forti”, ha testimoniato LaPier. “Penso che la possibilità di qualsiasi violazione dei controlli non accadrà. La protezione è in atto. Mi sento bene per dove siamo”.

Questa storia è stata aggiornata con dettagli aggiuntivi e di sfondo.