SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Il Festival di Venezia si prepara per l’uscita completa, Dunes

La Mostra del Cinema di Venezia si prepara a svolgersi come un vero e proprio evento fisico a settembre con un’atmosfera di ritorno alla normalità e quella che sarebbe una selezione di film di alto livello.

Mentre il Toronto Film Festival, che si svolgerà dal 9 al 18 settembre, resta fedele al Un mix di performance digitali e personali, come nel Sundance 2022, la prossima versione del fucile dall’1 all’11 settembre è sulla buona strada, salvo complicazioni, da riprodurre come una celebrazione del cinema completamente personale con centinaia di giornalisti e dozzine di delegazioni cinematografiche che dovrebbero fare un viaggio al Lido da tutto il mondo.

Questo è lo scenario in cui l’organizzazione madre del festival, la Biennale di Venezia, non vede l’ora di lanciare la sua prossima data Una biennale di architettura con un tema adatto è “Come vivremo insieme?” Si apre a Venezia il 22 maggio.

DottSi prevede che a Venezia arriverà presto un’eleganza in rappresentanza di oltre 100 progetti della Biennale di Architettura da 46 Paesi, insieme a più di 400 giornalisti internazionali. Seguiranno i protocolli di sicurezza stabiliti secondo le normative italiane COVID-19, affermano i regolatori. La regione Veneto è attualmente a basso rischio come viene chiamata la “zona gialla” Bar e ristoranti possono rimanere aperti tutto il giorno, ma sono destinati esclusivamente al consumo all’aperto. Le maschere sono ancora obbligatorie.

Il premier italiano Mario Draghi, nel tentativo di riavviare il turismo, ha annunciato a metà maggio in Italia l’intenzione di introdurre un “corridoio verde” che si dimostrasse portatore È stato vaccinato, guarito dalla malattia COVID o risultato negativo. Grazie al previsto aumento degli arrivi presentato dalla Biennale di Architettura, ora si spera che il 70% dei Il responsabile degli hotel di Venezia, Claudio Scarpa, ha dichiarato all’agenzia di stampa italiana Adnkronos che gli hotel di Venezia riapriranno entro la fine di maggio. Le probabilità sono che entro settembre la pistola sarà completamente sicura e accessibile per i viaggiatori che sono stati vaccinati dalla maggior parte dei paesi.

Nel frattempo, il primo clamore intorno ai titoli di film che andranno a Venezia sta iniziando a diffondersi con il probabile riavvio di Denis Villeneuve (nella foto) in uscita dal Lido, sebbene sia la Warner Bros. , Il distributore della foto e il festival non hanno risposto alle richieste di conferma. Villeneuve è stato l’ultimo a Venezia con l ‘”arrivo” di un’immagine di fantascienza non convenzionale nel 2016.

Altre immagini che sembrano essere associate a Lido includono il dramma intimo e personale di Paolo Sorrentino “La mano di Dio”, un originale italiano di Netflix. Compagni di caschi italiani Gabrielle Mainetti “Freaks Out”, ca.Freaks “che lavorano in un circo e se ne vanno a se stessi quando le forze alleate bombardarono la Città Eterna nel 1943, e sono stati anche introdotti e considerati come una scarpa.

READ  Come vestirsi come James Bond

Come ci si aspettava prima diversiLo scrittore francese Bruno Dumont, “On a Half Clear Morning” (noto anche come “Francia ”), che mette in evidenza Leah Seydoux come una famosa giornalista la cui vita è stata sconvolta da uno strano incidente automobilistico, e Anche “Missing Illusions” di Xavier Giannoli, adattato dal romanzo classico di Honoré de Balzac, uscirà probabilmente a Venezia.

L’anno scorso, Venezia è stata l’unico festival cinematografico di prima classe a implementare una copia fisica, anche se con meno stelle del solito e meno ospiti e giornalisti internazionali presenti.

Sebbene la versione 2020 di Lido fosse più sottile di altri anni nei titoli americani di alto profilo, è stata lanciata. Chloe Zhao Il film vincitore di tre Oscar “Nomadland” ha consolidato la posizione di Venice come produttore di re nella stagione dei premi principali. Come lo scorso anno, il festival riveste per l’Italia un significato speciale come un forte simbolo della sua ripresa dopo COVID. Il governo italiano ha appena inserito la biennale tra i principali “magneti culturali” del Paese e come tale beneficerà di 170 milioni di euro (205 milioni di dollari) dal Coronavirus Recovery Fund dell’Unione europea, dedicato al miglioramento delle infrastrutture. Quindi aspettati che il Palazzo del Cinema del festival e altri luoghi ricevano un aggiornamento.

Come annunciato in precedenza, il regista di “Parasite” Bong Joon-Ho presiederà la giuria principale a Venezia, mentre l’attrice italiana Serena Rossi (“Love and Bullets”, “Diabolik”) fungerà da presidente. Il premio Oscar Roberto Benigni (“La vita è bella”) riceverà un premio alla carriera.

Elsa Kislasie e Brent Lang hanno contribuito a questo rapporto.