Aprile 10, 2021

SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

I segnali regionali della Campania sono nell’accordo per l’acquisto del vaccino Spotnik V della Russia

ROMA: La regione italiana della Campania meridionale ha firmato un accordo per l’acquisto del vaccino russo Sputnik V Govit-19, ha detto il governatore regionale venerdì (26 marzo), aggiungendo che l’accordo entrerà in vigore una volta che l’uso del colpo sarà approvato in Europa.

“Dopo diverse settimane di trattative abbiamo firmato l’accordo … l’approvazione da parte della European Pharmaceuticals Association (EMA) e del regolatore italiano (AIFA) è in attesa”, ha detto Vincenzo de Luca.

La Campania, che comprende Napoli, è una delle regioni più popolose d’Italia, con una popolazione di circa 5,8 milioni. È anche una delle zone più colpite dallo scoppio dell’epidemia nel febbraio dello scorso anno, con oltre 320.000 casi confermati.

“Una volta vaccinati i nostri cittadini, forniremo al resto d’Italia le riprese di cui non abbiamo bisogno”, ha aggiunto de Luca.

All’inizio di marzo, l’EMA ha lanciato una revisione continua dello Sputnik V approvato in Russia nell’agosto 2020 senza attendere i risultati completi degli studi clinici.

L’EMA ha finora approvato quattro vaccini nell’Unione europea, dove i ritardi nella fornitura da parte dei produttori hanno ostacolato la campagna di vaccinazione in molti dei 27 paesi membri.

“Se tutto va bene, Spotnik non sarà disponibile prima della seconda metà dell’anno”, ha detto venerdì il premier italiano Mario Draghi.

Alla domanda sull’accordo con la Campania, ha aggiunto, “starò attento nella firma di questi accordi”.

L’Italia ha registrato 106.000 morti per COVID-19 dall’inizio dell’emergenza sanitaria, la seconda più alta in Europa dopo la Gran Bretagna.

READ  La città gemella di Medford in Italia sta donando quasi k 5k al Phoenix-Talent School District.