SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

I consumatori australiani sono in ritardo nel loro desiderio di guidare auto elettriche

Un nuovo sondaggio globale della società di servizi professionali EY ha evidenziato ancora una volta quanto i consumatori australiani siano in ritardo rispetto alle altre principali economie quando si tratta di diffusione dei veicoli elettrici.

Secondo un nuovo sondaggio della società di servizi professionali Ernst & Young, l’Australia è rimasta indietro rispetto ad altre dodici principali economie per quanto riguarda le intenzioni dei consumatori di passare ai veicoli elettrici. Solo il 17% degli australiani intervistati che stavano pianificando di acquistare una nuova auto ha dichiarato di considerare un modello completamente elettrico o ibrido, rispetto a una media globale del 41%.

Al contrario, quasi i due terzi dei consumatori in Italia – un paese con una storia orgogliosa nella produzione di auto sportive ad alte prestazioni con risparmio di carburante – hanno affermato di pensare a un veicolo elettrico come il loro prossimo acquisto, con solo il 28% che prevede di sceglierlo. Auto a combustione interna. Per l’Australia, tre quarti di quelli attualmente nel mercato automobilistico intendevano continuare a compilare il “singolo”.

Preferenza del gruppo propulsore per i consumatori che intendono acquistare un veicolo

Per il suo secondo indice EY Mobility Consumer, la società ha aggregato 9.000 conducenti in 13 principali mercati in Nord America, Europa e nella regione Asia-Pacifico, registrando un enorme aumento dell’11% nel desiderio di un veicolo elettrico in soli nove mesi dall’ultimo sondaggio nel mese di settembre. In effetti, l’Australia non era tra i mercati precedentemente intervistati, quindi ha effettivamente ridotto quel numero.

Mentre la retorica elettorale e la disinformazione da parte del governo federale potrebbero avere una buona parte della colpa per la riluttanza dei consumatori australiani alle auto elettriche (che descrive la politica del lavoro sulle auto elettriche come una “guerra del fine settimana”), le risposte più ampie al sondaggio EY un impatto significativo sul sentimento da Covid-19, da cui l’Australia è stata relativamente al riparo.

READ  L'ulcera degli agrumi è scomparsa dall'Australia dopo la resezione del NT

Quasi quattro intervistati su cinque che cercano di acquistare un’auto elettrica hanno affermato che la pandemia ha aumentato le loro preoccupazioni ambientali, con la metà che ha citato l’ambiente come motivo principale per cui volevano farlo (una cifra coerente in Australia). Tuttavia, i fattori più importanti che influenzano la scelta della modalità di trasporto in generale sono i problemi di igiene generale e di infezione, con potenziali ripercussioni sull’ambiente.

Spostare i viaggi d'affari prima del COVID-19 rispetto all'intento futuro

Rispetto ai livelli pre-Covid, il trasporto pubblico come futuro mezzo di trasporto è diminuito dell’11%, con un calo anche della preferenza per le passeggiate a piedi e in bicicletta. Ciò si traduce in un enorme boom della proprietà di auto personali, che riflette le recenti tendenze regionali Verso opzioni di mobilità condivisa. Di quelli intervistati, la metà intende acquistare un’auto in futuro, un enorme aumento del 17% rispetto al sondaggio precedente.

Tuttavia, Randall Miller, leader nella produzione globale avanzata e nella mobilità presso EY, descrive l’ultimo sondaggio come un punto di svolta. “Dopo un anno turbolento, è chiaro che non solo c’è un appetito globale per le persone di tornare sulla strada, ma questa domanda di veicoli elettrici continua a crescere rapidamente. Questo è un cambiamento fondamentale negli atteggiamenti, che alla fine sarà positivo per il consumatore e per il pianeta”.

I 5 principali motivi e paure quando si acquista un veicolo elettrico

Un’area del sondaggio che suggerisce l’inazione del governo piuttosto che la retorica conservatrice che colpisce i consumatori australiani è nelle preoccupazioni menzionate quando si tratta di acquistare un’auto elettrica. Mentre il costo di proprietà era la principale preoccupazione a livello globale e australiano, la seconda maggiore preoccupazione a livello globale era la scala, mentre in Australia erano le tasse infrastrutturali.

READ  Il consiglio comunale di Vancouver approva una proposta di sezione "pedonale prima" di Commercial Drive

“Le persone spesso affermano che se li costruisci arriveranno, ma gli acquirenti di veicoli elettrici sono già in viaggio e i nostri servizi di pubblica utilità, i pianificatori del governo e delle infrastrutture stanno recuperando terreno”, ha concluso Miller, esortando i produttori a innovare e impegnarsi nella fornitura di infrastrutture chiave . . “Sarebbe un’enorme battuta d’arresto se l’adozione fosse ostacolata perché i pezzi intorno non erano a posto per soddisfare la domanda dei consumatori”.