SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Gucci e Gaga portano l’entusiasmo di Hollywood nel piccolo villaggio delle Alpi italiane | Italia

Pochi giorni questa settimana, un piccolo villaggio di montagna nella Valle d’Asta è stato rianimato quando è stato confuso con le star di Hollywood.

Il Cressoni-Saint-Jean, situato ai piedi del Monte Rosa, è stato il primo luogo in Italia per le riprese di House of Gucci di Ridley Scott, basato sulla storia vera dell’omicidio di Moriigo Gucci, l’ex capo della casa di moda, da parte di la sua ex moglie, Patricia Regiani.

Come tutte le stazioni sciistiche in Italia, il Greasoni-Saint-Gene, con una popolazione di circa 800 abitanti, è stato costretto a tagliare la sua linfa vitale stagionale a causa dell’infezione da virus corona.

“La perdita della stagione sciistica ha causato gravi danni economici”, ha detto Matteo Alliot, sindaco di Greece-Saint-Jean. “Fatta eccezione per coloro che sono riusciti a venire nelle loro seconde case nelle ultime settimane, siamo chiusi da diversi mesi e non ci sono visitatori. Come potete immaginare, l’arrivo della troupe è stato come una ventata di freschezza aria.”

Adam Driver, che interpreta Lady Gaga e Mauricio Gucci nei panni di Regian nel film, è stato ripreso dal balcone di quella che sembra essere una baita con vista sulle Alpi, cosa che ha causato una grande eccitazione quando condivisa sull’account Instagram di Lady Gaga. Indossa gioielli pesanti e un cappello di pelliccia bianca, e i commentatori hanno notato la sua somiglianza con Region.

Riprese di Al Pacino House di Gucci a Milano.
Riprese di Al Pacino House di Gucci a Milano. Foto: Alessandro Bremac / Narpoto / Rex / Shutterstock

Le altre star del film sono Al Pacino nei panni di Aldo Gucci, Jared Leto nei panni di Paulo Gucci e Jeremy Irons nei panni di Rodolfo Gucci.

Negli anni ’80 la coppia Gucci ospitava tutti gli hotel di Gersoni-Saint-Jean, con sede nel resort in ritirata di San Moritz, con circa 250 stelle e troupe di produzione, chiedendo ai residenti di aiutare a fare pacchetti.

“Anche se era solo per quattro o cinque giorni, le persone erano in grado di lavorare”, ha detto Alliot. “A livello psicologico, dopo un anno di contagio, le sparatorie ci hanno dato un po ‘di spinta”.

Il regista Ridley Scott sul set della Maison Gucci a Milano.
Il regista Ridley Scott sul set della Maison Gucci a Milano. Foto: Micro Syncetti / Norphoto / Rex / Shutterstock

La troupe si è ora recata a Milano prima di girare altrove in Italia, tra cui Roma, Firenze e il Lago di Como.

Il film, in uscita a ottobre, è basato sul libro di Sarah K. Forden, The House of Gucci: A Sensational Story of Murder, Madness, Glamour and Greed. Racconta la storia di Regiani, che nel 1995 ha assunto un sicario per uccidere Gucci fuori dal suo ufficio a Milano. Regiani, che è stata definita “vedova nera” dai media italiani durante il suo processo di alto profilo, è stata scarcerata nel 2016 dopo aver scontato 17 anni della sua condanna a 29 anni. Gucci, il nipote di Guccio Gucci, il fondatore della casa di moda, aveva 46 anni quando gli hanno sparato.

La Regiani ha detto in una recente intervista che voleva disperatamente uccidere il marito separato, chiedendo a tutti se “anche il negoziante locale” poteva farlo per lei. Ha aggiunto che aveva bisogno di un sicario perché “non aveva buone intenzioni”. La Regiani ha detto giovedì di essere arrabbiata per il fatto che Lady Gaga non si fosse organizzata per incontrarla prima delle riprese.

L’Italia ha fatto da sfondo ad altri film durante le epidemie, tra cui Mission: Impossible 7 di Tom Cruise, girato a Roma e Venezia lo scorso anno.

“Questo tipo di pubblicità è un bene solo per l’Italia”, ha detto Alliot. “Anche per una piccola città come la nostra, è conosciuta in tutto il mondo. Quindi speriamo tutti che aiuterà a cambiare le cose nella prossima stagione”.

READ  Aqua de Baglia aggiunge la piscina sul tetto alla ricostruzione della "Maison Chalentina" nel sud Italia