Gli studenti neozelandesi hanno gli occhi puntati sulla prossima tappa della NASA

Il ministro dello Spazio Judith Collins ha annunciato oggi che sei studenti universitari sono stati selezionati per lavorare su progetti della NASA negli Stati Uniti attraverso una borsa di studio spaziale della Nuova Zelanda.

“Questa è una straordinaria opportunità per questi studenti di talento. Faranno uno stage presso l’Ames Center della NASA Centro di ricerca o Jet Propulsion Laboratory (JPL), dove acquisiranno esperienza pratica nei loro campi di studio e avranno accesso alle migliori e più avanzate strutture di ricerca della NASA.

“Sebbene le competenze, le conoscenze e i contatti che porteranno a casa saranno di grande valore per loro a livello personale, contribuiranno anche a rafforzare e far crescere i nostri settori scientifico e spaziale, il che a sua volta aiuta a far crescere la nostra economia”.

La signora Collins e gli studenti… Narottam Royle e Alexandra McKendree (Università di Canterbury), Tate Francis (Università di Otago), Axel Rogers (Auckland University of Technology), Grace Jacobs Corbin e Vaughn Watson (Victoria University of Wellington) – hanno celebrato oggi la loro selezione durante un evento in Parlamento.

“Il New Zealand Space Grant è un modo con cui il governo incoraggia la prossima generazione di persone di talento a intraprendere una carriera nei campi legati allo spazio, contribuendo a garantire il continuo successo della nostra industria spaziale.

“Queste sessioni di formazione sono l’ultimo esempio della forte partnership di collaborazione che abbiamo con la NASA e gli Stati Uniti, che continua a fornire opportunità per la scienza spaziale, la tecnologia e la collaborazione su scala globale”, afferma Collins.

“Gli apprendisti stessi testimoniano il talento emergente che abbiamo nei campi STEM in Nuova Zelanda.”

La formazione di tre mesi inizierà a giugno, con gli studenti di stanza presso l’Ames Center della NASA nella Silicon Valley o presso il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena.

READ  Nintendo aumenta il colore con l'interruttore OLED - Pickr

Maggiori informazioni sui destinatari delle sovvenzioni spaziali della Nuova Zelanda del 2024 e sui progetti su cui lavoreranno sono disponibili sul sito web Sito web dell’MBIE.

/Liberazione generale. Questo materiale dell’organizzazione/degli autori originali può essere di natura cronologica ed è modificato per motivi di chiarezza, stile e lunghezza. Mirage.News non assume posizioni aziendali o partiti e tutte le opinioni, posizioni e conclusioni qui espresse sono esclusivamente quelle dell’autore(i). Visualizza integralmente qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto