SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Gli esperti avvertono che l’ondata di COVID nel sud-est asiatico continuerà senza vaccini

Poi ci sono i timori di infezione Molto più alto che in Indonesia, anche il paese più colpito della regione durante la pandemia I tassi di test diminuiscono in Myanmar dopo il golpe e Aumento allarmante dei casi nelle Filippine Dietro la metropolitana di Manila.

Test COVID a Sumatra, Indonesia. a lui attribuito:AP

Nella regione di Kudus, a Giava centrale, in Indonesia, il numero di nuovi casi giornalieri è passato da 26 a 929 in una settimana dopo le attività religiose seguite all’Eid al-Fitr che ha segnato la fine del Ramadan.

“La situazione è molto preoccupante”, ha detto venerdì sera il professor Wiko Adisamito, portavoce della task force indonesiana COVID-19, osservando che anche 189 operatori sanitari della zona sono stati esposti al virus.

Mentre gran parte del sud-est asiatico ha fatto bene nel primo anno della pandemia, mentre gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Europa sono stati colpiti dal maggior dolore, l’emergere di varianti altamente contagiose e, in alcuni casi, l’autocompiacimento hanno indebolito le loro difese contro la pandemia. Il virus è al secondo anno.

“Siamo ancora nella fase acuta di [the] Lo ha affermato il dottor Poonam Khetrapal Singh, direttore regionale dell’OMS per il sud-est asiatico.

La carenza di vaccini in questo angolo del mondo sta mantenendo bassi i tassi di vaccinazione in tutto il mondo, ad eccezione di Singapore e, in misura minore, della Cambogia, ma per quanto tempo questi paesi dovrebbero sorridere e resistere è in molti modi.

“Penso che la quantità di dolore che subirà il sud-est asiatico sarà il risultato di ciò che sta accadendo in Nord America ed Europa o più specificamente nei paesi produttori di vaccini”, ha affermato Jeremy Lim, professore associato presso la National University. Dal Su Soi Hock College of Public Health di Singapore.

READ  Il prossimo leader di Samoa afferma che il piano dei porti cinesi non è realistico e continuerà a esercitare pressioni sull'Australia sul cambiamento climatico

“Ovviamente, come ha reso esplicito l’Organizzazione mondiale della sanità, i vaccini non vanno nei paesi o nelle regioni più bisognose e c’è un divario tra il mondo ricco e quello povero.

“Ma non vale la pena che tutti i paesi del sud-est asiatico, forse a parte il Brunei, siano sottoposti a blocchi. Sappiamo come eseguire il blocco. È molto doloroso, ma sappiamo come farlo”.

Caricamento in corso

In Malesia, dove il virus si è diffuso ampiamente nella regione nell’ultimo mese, con 126 decessi registrati in un giorno mercoledì e casi totali saliti a oltre 600.000, l’aumento non ha mostrato segni di rallentamento in cinque giorni. Chiusura rigorosa in tutto il Paese.

“Non posso cambiare questa situazione in due settimane”, ha affermato il professor Adiba Qamaruzzaman, il massimo esperto di malattie infettive della Malesia che supervisiona anche il Centro medico dell’Università della Malesia a Kuala Lumpur.

Il periodo di incubazione deve essere di almeno due periodi di incubazione, che sfortunatamente saranno quattro settimane. Ma penso che dovremmo davvero parlare di arrivare a un numero come cinque [new cases] per 100.000 residenti in media su un periodo di sette giorni piuttosto che su appuntamento”.

Adiba, che è anche membro del Consiglio Scientifico dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della task force COVID-19 nello stato di Selangor, ha criticato gli esercizi di disinfezione su larga scala del governo malese a livello nazionale, affermando che i soldi spesi sarebbero meglio diretti altrove.

Ma nonostante le gaffe del governo, sa anche che c’è solo una via d’uscita dalla crisi.

“Penso che la nostra fornitura di vaccini aumenterà entro luglio”, ha detto. “Viviamo tutti nella speranza che ci sia luce in fondo al tunnel. Fino ad allora, dovremo lottare con questi numeri”.

READ  Gli Stati Uniti e il Giappone si impegnano a resistere all '"intimidazione" e al dominio tecnologico della Cina

Con Karonie Rumpes

Ricevi una nota diretta dal nostro straniero corrispondenti Su ciò che sta facendo notizia in tutto il mondo. Iscriviti alla newsletter settimanale What in the World qui.