HomescienceGigantesche onde di plasma vorticose rilevate ai margini della magnetosfera di Giove:...

Gigantesche onde di plasma vorticose rilevate ai margini della magnetosfera di Giove: ScienceAlert

Sono state trovate onde giganti che circolano nel plasma ai confini di Giove magnetosferaGli scienziati hanno trovato.

I dati di Juno indicano che la sonda Giove si tuffa regolarmente attraverso queste onde, che sono invisibili ad occhio nudo, mentre orbita attorno al pianeta gigante. La scoperta aiuta gli astronomi a capire come la massa e l’energia vengono trasferite dal vento solare nell’ambiente di Giove.

In effetti, queste onde non sono conosciute nel sistema solare. Sono conosciuti come Kelvin Helmutz Onde, e si verificano quando c’è una differenza di velocità al confine tra due fluidi. Sono comunemente visti come venti che soffiano sulla superficie di laghi e oceani correnti nell’acquao anche entro Bande di nuvole nell’atmosfera del pianeta.

Sono stati notati in I confini della magnetosfera terrestre Beh, per non parlare vicino a Saturno. condizioni in cui si formano Non ho capito beneTrovarli nelle vicinanze di Giove, però, potrebbe fornire qualche indizio.

border frame=”0″allow=”accelerometro; avvio automatico; Scrittura negli appunti. supporti codificati con giroscopio; immagine nell’immagine; condivisione web “allowfullscreen>”.

“L’instabilità di Kelvin-Helmholtz è un processo fisico fondamentale che si verifica quando i venti solari e stellari interagiscono con i campi magnetici planetari attraverso il nostro sistema solare e in tutto l’universo”, dice l’astrofisico Jake Montgomery dell’Università del Texas a San Antonio (UTSA) e del Southwestern Research Institute (SwRI).

“Juno ha osservato queste onde durante molte delle sue orbite, fornendo la prova definitiva che l’instabilità di Kelvin-Helmholtz gioca un ruolo attivo nell’interazione tra il vento solare e Giove”.

Sebbene non ci sia molta pressione nello spazio, nemmeno la forza delle particelle che si diffondono è del tutto inesistente. La magnetosfera è una sorta di bolla all’interno plasma L’ambiente spaziale creato dal campo magnetico di un oggetto, definito da magnetometro. Questo è il limite al quale la pressione dei venti che fluiscono costantemente dal sole, il vento solare, bilancia la pressione della magnetosfera.

READ  Un buco nero supermassiccio con un singhiozzo

Il vento solare soffia a velocità molto elevate dal Sole nel sistema solare esterno, mentre il plasma all’interno della magnetosfera fa le sue cose, girando intorno al pianeta. Quindi l’interfaccia tra i due può diventare interessante.

Visualizzazione delle onde di Kelvin-Helmholtz nella magnetosfera di Giove. (UCAR/Zhang et al. , Lettere di ricerca geofisica2017)

L’ambiente intorno a Giove è un luogo molto selvaggio. Giove Il campo magnetico è enormee la luna vulcanica Io Strong fonte di particelle cariche, il materiale viene continuamente rigurgitato in un enorme toroide di plasma che ruota attorno all’enorme gigante gassoso. La luna di Giove Ganimede genera un proprio campo magnetico relativamente forte.

Il rilevamento delle onde di Kelvin-Helmholtz alla fermata magnetica di Giove aiuterà gli astronomi a comprendere le complesse interferenze che si verificano nello spazio di Giove.

“Il lungo tempo di Giunone vicino al punto magnetico della disperazione di Giove ha consentito osservazioni dettagliate di fenomeni come l’instabilità di Kelvin-Helmholtz in questa regione”, afferma l’astrofisico Robert Ebert Da SwRI e UTSA.

“Questa interazione con il vento solare è importante perché può trasferire plasma ed energia attraverso l’arresto magnetico, nella magnetosfera di Giove, guidando l’attività all’interno di questo sistema”.

Le onde non sono state rilevate in molte giunzioni magnetiche di Giunone, e anche questo ha importanti implicazioni. Studiare le condizioni in cui queste onde vengono generate può aiutare a capire come si formano, il che ha implicazioni più ampie.

Ad esempio, sono state rilevate rughe sulla barriera solare, il confine tra il vento solare e lo spazio interstellare, lontano dai pianeti. Capire cosa guida le onde di Kelvin-Helmholtz può aiutare a individuare le dinamiche in gioco ai confini del sistema solare.

READ  Elon Musk rivela il grande piano per l'imminente atterraggio della navicella spaziale

Ricerca pubblicata in Lettere di ricerca geofisica.

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News