HomeTop NewsEsplorando cinque bellissime città in cinque giorni - The Irish Times

Esplorando cinque bellissime città in cinque giorni – The Irish Times

Le città italiane hanno alcuni degli edifici storici più squisitamente dettagliati del mondo, quindi visitare cinque città del nord Italia in cinque giorni può sembrare un po’ travolgente all’inizio. Ma, in realtà, il nostro viaggio primaverile a La Bella Italia è iniziato tutto con un errore geografico.

Con l’intenzione di visitare Firenze e Bologna prima di trascorrere un paio di notti con gli amici a Piacenza, ho comprato in fretta un biglietto di andata e ritorno a un prezzo molto ragionevole per il piccolo aeroporto fuori Verona (con una corsa in autobus di 15 minuti fino alla stazione ferroviaria di Verona). Esaminando la mappa.

A quel punto, il nostro itinerario di cinque giorni è cambiato da tre città a cinque, perché chi potrebbe resistere a una breve sosta nel centro di Milano sulla via del ritorno a Verona per prendere il volo di ritorno? Come sanno i visitatori abituali dell’Italia, uno dei suoi più grandi attributi – a parte il suo design impareggiabile e il cibo delizioso (attenzione: la prenotazione anticipata online per i migliori ristoranti è fortemente consigliata) – è il suo sistema ferroviario.

Quindi, senza ulteriori indugi, abbiamo pianificato il nostro viaggio con una notte a Verona, due notti a Bologna (con una gita di un giorno a Firenze mentre eravamo lì) e due notti nella città meno conosciuta ma storica di Piacenza. I viaggi in treno tra ciascuna città vanno dai 45 ai 90 minuti.

Meglio conosciuta per aver ispirato Romeo e Giulietta di Shakespeare e per il suo famosissimo festival lirico estivo, Verona è una splendida città costruita su un’ansa del fiume Adige con i Monti Lessini innevati in lontananza.

Parzialmente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, il Sito Patrimonio dell’Umanità UNESCO può ringraziare Piero Gazzola, primo presidente del Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti – per il bellissimo restauro di chiese e palazzi romanici, gotici e rinascimentali: curato dall’architetto piacentino . Restauro di 150 siti tra il 1946 e il 1956 a Verona, Mantova e Cremona.

Per vedere il centro storico della città dall’altro lato, passeggia attraverso i vecchi ponti: puoi facilmente camminare tra il castello e l’arena (il terzo più grande). l’anfiteatro romano sopravvissuto in Italia), l’area della cattedrale e la piazza centrale della città, Piazza del Erbe.

READ  L'Europa di Rick Steves: le Cinque Terre presentano cinque sapori unici dell'Italia

La casa di Giulietta, con il suo balcone molto fotografato, è a pochi minuti dalla famosa via dello shopping Cappello. Verona ha molti palazzi: uno dei più eleganti è il Palazzo della Ragione, sede della Galleria d’arte moderna della città. Anche se la collezione d’arte italiana non è paragonabile a quella delle grandi città, è un modo piacevole per trascorrere qualche ora.

Arriva a Bologna un venerdì sera e rimarrai affascinato quanto noi dall’atmosfera vivace dei bar e dei ristoranti sparsi lungo i magnifici colonnati (o portici/portici in italiano) che definiscono questa città eccezionale.

Con l’università più antica del mondo e quasi 100.000 studenti, Bologna ha un’atmosfera più vivace della maggior parte delle città turistiche italiane. Conosciuta come la Città Rossa per i suoi tetti rossi e la politica di sinistra, è diventata una città del cibo internazionale (gli spaghetti alla bolognese, ovviamente, sono uno dei piatti di pasta più popolari). Dai un’occhiata ai ristoranti non turistici nelle strade laterali e prenota per evitare delusioni.

Il centro storico è perfetto per passeggiare, con ampie piazze medievali dove fermarsi tra il complesso monastico di Santo Stefano e i chiostri di diverse chiese. Le due famose torri di Bologna in Piazza di Porta Ravennana (le torri Carricenda e Asinelli) sono attualmente chiuse ai visitatori, ma gli amanti dell’arte visiteranno il museo nella casa dell’artista italiano Giorgio Morandi (Casa Morandi via Fondazza). Morandi è meglio conosciuto per i suoi dipinti ad olio di paesaggi e nature morte e alcune delle sue opere sono apparse nel famoso film di Federico Fellini del 1960 La Dolce Vita.

I buongustai italiani che visitano Bologna senza tempo per assaggiare specialità emiliano-romagnole come la mortadella, l’aceto balsamico, il parmigiano e il prosciutto di Parma dovrebbero dare un’occhiata ai tour gastronomici a piedi.

Se prendi il treno veloce per Frecciarossa, Firenze è a soli 40 minuti di treno. È una magnifica cattedrale in marmo con la sua iconica cupola rossa, campanile indipendente e battistero, a 15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria di Santa Maria Novella. Una volta in Piazza del Duomo, puoi passeggiare sul Ponte Vecchio coperto e guardare oltre l’Oltrarno (riva sinistra del fiume Arno) fino a Palazzo Pitti e i suoi giardini sopraelevati (Cardino Boboli) e oltre, fino alla Toscana. Colline con cipressi.

READ  Il Dadan S4200 stabilisce un record mondiale libero, con l'Ucraina che batte l'Italia nell'euro

Ripercorri il Ponte Alle Grazie attraverso l’Arno e ti ritroverai in Piazza dei Giudici accanto alle famose Gallerie degli Uffizi. Se sei un appassionato d’arte rinascimentale, puoi unirti alla folla di persone che ammirano alcuni dei dipinti italiani più famosi al mondo di Botticelli e Michelangelo, se sei interessato a trascorrere una mattinata o un pomeriggio nelle famose Gallerie degli Uffizi. , Da Vinci e Uccello.

Aperte la sera durante i mesi estivi, le Gallerie degli Uffizi furono originariamente costruite nel XVI secolo sotto Francesco I de’ Medici come uffici amministrativi dello stato della Toscana (da qui gli Uffizi). Passeggia attraverso Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria, accanto alla Fontana del Nettuno, e avrai una vista panoramica delle tante belle chiese di Firenze.

Palazzo Strozzi in Piazza Degli Strozzi è un altro bellissimo esempio di architettura domestica rinascimentale fiorentina. Dispone di un bar nel patio, un luogo perfetto in cui ritirarsi dopo ore trascorse a camminare. Palazzo Strozzi ospita anche alcune grandi mostre di arte contemporanea, e noi abbiamo avuto la fortuna di vedere un’affascinante mostra dell’artista tedesco Anselm Kiefer, che continua fino al 21 luglio 2024.

Passeggia per le strade di Firenze la sera dopo la partenza degli autobus turistici e avrai un’idea dello spirito locale. Scegli il tuo ristorante tra le principali vie turistiche e goditi il ​​momento tranquillo della giornata accanto ai fiorentini.

A Piacenza merita una visita l’imponente palazzo comunale in Piazza dei Cavalli. Questa città dell’Emilia-Romagna è fuori dai percorsi turistici, ma una sosta qui ti dà un vero assaggio della vita nel nord Italia. Gli italiani in generale – soprattutto al nord – sono più silenziosi rispetto al passato, e alcuni riferiscono che la prevalenza degli smartphone significa che le persone sono più impegnate a controllare i propri messaggi che a chattare tra loro.

READ  Lorenzo Musetti ha sventolato la bandiera dell'Italia con una straordinaria vittoria nei quarti di finale

A Piacenza perché non passeggiare per la città, pranzare in trattoria o prendere un gelato in gelateria, come fanno i locali? Una delle botteghe enogastronomiche di Eataly a Stratone Farnese si trova a Piacenza. Oltre ad essere uno dei posti migliori dove acquistare pasta fresca e secca di alta qualità, formaggi, salumi e varie specialità italiane, dispone anche di un’ampia selezione di vini e liquori. Controlla il bar, la caffetteria e il ristorante una volta effettuato l’acquisto.

Infine: Milano. Sulla via del ritorno a Verona, abbiamo lasciato i bagagli nelle viscere della grande sala arrivi della stazione ferroviaria di Milano Centrale e siamo andati a fare una passeggiata.

Ci vogliono circa 30 minuti per raggiungere Piazza del Duomo, passando davanti al famoso Teatro alla Scala. Una fiera di strada dedicata alla costruzione della colossale cattedrale gotica in marmo di Milano rende omaggio all’enorme compito di estrarre blocchi di marmo dalle cave di Cantoglia nel corso di sei secoli per costruire questa imponente struttura. Con la sua statua dorata della Madonna in cima, il Duomo di Milano è la seconda cattedrale cattolica più grande del mondo, superata solo dalla Cattedrale di Siviglia in Spagna.

Mentre veniamo attratti dai magnifici portici ottocenteschi con volte in vetro di Vittorio Emanuele II, la via dello shopping più antica d’Italia, aspettiamo un’altra volta per visitare i tetti per vedere le migliaia di doccioni e statue.

Il Castello Sforzesco in mattoni rossi con il suo complesso di musei si trova a pochi passi dal centro della città e merita una visita. Fermati in uno dei tanti caffè lungo le strade laterali. Pranzerai accanto ad avvocati, acquirenti di moda e designer durante la loro giornata.

Cinque giorni non sono sufficienti per immergersi davvero nell’atmosfera di queste bellissime città del nord Italia, ma ogni visita ti ricorda che vorrai tornarci presto.

Marcello Jilani
Marcello Jilani
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News