HomeTop NewsDecine di Ferrari F40, tutte dipinte di rosso, girano per l'Italia

Decine di Ferrari F40, tutte dipinte di rosso, girano per l’Italia

Il Ferrari F40 Legacy Tour è appena giunto al termine. Un convoglio di decine di auto dipinte di rosso ha attraversato la bellissima Toscana in Italia.

13 fotografie

Foto: Ferrari | Facebook

Questo magnifico convoglio fa parte della Ferrari Cavalcade Classic del 2023, che riunisce alcune delle migliori auto che gli italiani abbiano mai costruito. Le vetture sportive a motore centrale e trazione posteriore hanno girato la Toscana per due giorni.

L’evento ha avuto inizio a Forte dei Marmi, cittadina costiera sul Mar Tirreno circondata dagli Appennini. I Ferrari si sono recati a San Miniato in provincia di Pisa, poi a Lucca e infine in Piazza Duomo a Pietrasanta, nel nord della Toscana.

L’impegnativo Passo dell’Abetone, lungo 10,2 chilometri (6,3 miglia), è famoso come parte significativa della Mille Miglia (corsa di 1.000 miglia).

Il convoglio delle Ferrari F40 si è poi diretto a Modena e all’autodromo di Fiorano, prima di ritornare allo stabilimento dell’azienda a Maranello e dirigersi verso casa.

Il tour ha dato ai proprietari delle iconiche F40 la possibilità di guidare le loro auto: percorrendo percorsi panoramici e facendo girare la testa lungo il percorso. Ogni giorno dovevano percorrere 200 chilometri (124 miglia).

Il secondo e unico figlio di Enzo Ferrari, Piero, era al volante della F50 nella Cavalcade Classic del 2023, mentre suo nipote Enzo Matteoli Ferrari era sulla F40 quando guidò la Classic per la prima volta nel Legacy Tour.

Progettata per il 40° anniversario della band, la F40 è stata l’ultima Ferrari ad essere personalmente approvata da Enzo Ferrari. Quando entrò in produzione nel 1987, era l’auto di serie più veloce, potente e costosa dell’azienda.

READ  RPT-INSIGHT-Pandemic parte per catturare digitalmente l'Italia arretrata

Il modello è alimentato dal rinomato motore Depot V8 biturbo da 2,9 litri abbinato a un cambio manuale a cinque velocità. Il V8 erogava 471 cavalli (478 CV) e 577 Nm (426 lb-ft) nelle specifiche europee, mentre le auto per il mercato statunitense ottenevano 477 cavalli (484 CV). Questi valori sono sufficienti per accelerare da 0 a 100 km (62 mph) in 4,7 secondi. La lancetta del tachimetro raggiunge una velocità di 321 km/h (199 mph), una velocità piuttosto impressionante per l’epoca.

Una delle oltre 1.000 unità guidate era di proprietà del pilota di Formula 1 Nigel Mansell. Nel 1990, l’auto fu venduta all’asta Bonhams per il prezzo record di 1 milione di sterline.

La Ferrari prevedeva di costruire 400.000 F40, con un prezzo al dettaglio suggerito dalla fabbrica di circa $ 400.000 (circa $ 1.030.000 in denaro di oggi). L’auto passò di nuovo di mano, nel 2014, ma il prezzo era tutt’altro che record.

Ma la forte domanda ha fatto cambiare idea al capo della Ferrari, Hankos. Tra il 1987 e il 1992 furono costruite in totale dalle 1.311 alle 1.315 vetture. Di questi, 213 sono stati esportati negli Stati Uniti.

Marcello Jilani
Marcello Jilani
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News