SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Confusione sulle esportazioni dell’UE: l’Italia smette di esportare il vaccino contro il morbillo: sono lavori segreti per il governo | Mondo | notizia

Secondo Bloomberg, merci per un valore di 7,2 milioni di dollari (10 milioni di dollari) sono trattenute in un aeroporto di Roma da agenti doganali. Il farmaco, prodotto dal produttore britannico GlaxoSmithKline, dovrebbe attendere una settimana nella capitale per essere testato.

GlaxoSmithKline ha detto di essere a conoscenza del ritardo per il blocco impostato per la sua base di produzione a Marietta, in Pennsylvania.

La divisione italiana dell’azienda descrive i controlli come “di routine” e che la spedizione avviene in attesa dello sdoganamento in una mail.

Si dice che l’inventario del vaccino contro la meningite sia stato sospettato da alcune fiale senza nome.

L’azienda globale con sede a Brentford attualmente non produce lavori COVID-19 approvati.

Ma oggi Boris Johnson ha confermato che la sua struttura a nord-est avrebbe contribuito a produrre il nuovo vaccino Novax una volta che gli fosse stato dato il via libera dai funzionari sanitari.

L’incidente arriva in mezzo alle crescenti tensioni tra il Regno Unito e l’Unione Europea sul trasporto e la fornitura di vaccini.

Bruxelles ha minacciato di fermare le esportazioni di posti di lavoro COVID-19 nel Regno Unito a seguito di una carenza di vaccini per l’UE27.

Negli ultimi giorni le autorità in Italia hanno cercato esportazioni non autorizzate di prodotti COVID-19.

La scorsa settimana, le autorità hanno confiscato 29 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca da uno stabilimento di Anagni.

I negoziati tra il Regno Unito e l’UE sono in corso dopo che i funzionari di Bruxelles sono stati frustrati per l’invio di vaccini nel Regno Unito dal continente.

La Gran Bretagna continua a fare progressi nel suo programma di vaccinazione e ha fornito vaccinazioni di prima linea a oltre 30 milioni di persone.

READ  'Attendiamo una buona stagione': l'Italia si prepara ad accogliere nuovamente i turisti | Corona virus

Secondo quanto riferito, Bruxelles sta cercando di concludere un accordo per ottenere vaccini prescritti dalla Gran Bretagna prodotti in uno stabilimento farmaceutico nei Paesi Bassi.

Downing Street ha affermato che le discussioni con l’UE sono in corso e che “apertura mentale e cooperazione globale” sono importanti per affrontare l’epidemia.

Un portavoce del Primo Ministro ha detto che attualmente non ci sono eccedenze di vaccini nel Regno Unito e che il popolo britannico avrebbe la precedenza.

Ha detto: “La nostra prima priorità è proteggere il popolo britannico.

“Il rilascio dei vaccini continua. Al momento non abbiamo un surplus di vaccini, ma valuteremo il modo migliore per assegnarli quando saranno disponibili”.

Alla conferenza stampa quotidiana della Commissione europea, un portavoce ha rifiutato di commentare i dettagli degli incontri, ma ha definito “ampie” le discussioni con il Regno Unito.

In una conferenza di Downing Street, il signor Johnson ha confermato che il Regno Unito aveva raggiunto un accordo con la GlaxoSmithKline per fornire capacità di “riempimento e terminazione” per il vaccino Novavox.

Il Regno Unito ha raggiunto un accordo del valore di Rs 50-60 milioni, soggetto all’approvazione della Pharmaceutical and Health Products Regulatory Authority (MHRA).

Secondo i risultati della terza fase dell’indagine nel Regno Unito, il jab del coronavirus fornisce una protezione del 100% contro malattie gravi, compresi tutti i ricoveri ospedalieri e la morte.

Lo studio, condotto da oltre 15.000 persone, ha rilevato che Jab era efficace all’86% contro la variante Kent e al 96% efficace nella prevenzione dei casi causati dal ceppo originale del virus corona.