HomescienceCome inattivare i comuni virus del raffreddore e ridurre il rischio di...

Come inattivare i comuni virus del raffreddore e ridurre il rischio di infezione da RSV

Questo articolo è stato rivisto secondo la rivista Science X processo di modifica
E Politiche.
editori Le seguenti caratteristiche sono state evidenziate garantendo la credibilità del contenuto:

Verifica dei fatti

fonte attendibile

Correzione di bozze

Credito: dominio pubblico Unsplash/CC0

× Vicino

Credito: dominio pubblico Unsplash/CC0

Ogni anno, i virus respiratori sinciziali (RSV) causano innumerevoli casi di infezioni respiratorie in tutto il mondo. Per i neonati, i bambini piccoli e le persone con patologie preesistenti, il virus può essere pericoloso per la vita.

Un team del Dipartimento di Virologia Molecolare e Medica dell’Università della Ruhr di Bochum ha scoperto dei modi per ridurre il rischio di infezione. I loro risultati mostrano che, se usati correttamente, i disinfettanti per le mani e i disinfettanti per superfici a base alcolica disponibili in commercio forniscono una buona protezione contro la trasmissione superficiale del virus. Rapporto del gruppo di ricerca su Giornale delle infezioni ospedaliere.

È noto che alcuni virus rimangono a lungo infettivi sulle superfici. Per determinare questo periodo per l’RSV, il team di virologia di Bochum ha esaminato per quanto tempo il virus è sopravvissuto su piastre di acciaio inossidabile a temperatura ambiente.

“Anche se la quantità di virus infettivo è diminuita nel tempo, dopo sette giorni stavamo ancora rilevando particelle virali infettive”, afferma la dott.ssa Toni-Louise Meister. “Soprattutto negli ospedali e negli studi medici è essenziale disinfettare regolarmente le superfici.” Un test su cinque disinfettanti per superfici contenenti alcol, aldeide e perossido di idrogeno ha dimostrato che tutti i detergenti hanno effettivamente inattivato il virus sulle superfici.

L’RSV è più facile da rendere innocuo rispetto ad altri virus

Allo stesso modo, i disinfettanti per le mani raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità hanno mostrato l’effetto desiderato. “Una gradazione alcolica del 30% era sufficiente: non abbiamo più rilevato alcun virus infettivo dopo la disinfezione delle mani”, osserva Toni-Louise Meister. Pertanto l’RSV è più facile da rendere innocuo rispetto ad altri virus, come il vaiolo delle scimmie o il virus dell’epatite B.

READ  Gli esperti di tecnologia emettono un avvertimento sui rischi per la salute trascurati associati all'uso delle cuffie

Tuttavia, la maggior parte delle infezioni da RSV vengono trasmesse da persona a persona, attraverso le goccioline presenti nell’aria che respiriamo. Il rischio di contrarre il virus da una persona infetta diminuisce se quella persona si sciacqua la bocca per 30 secondi con un collutorio commerciale. Test di laboratorio hanno dimostrato che tre collutori per adulti e tre dei quattro collutori progettati specificamente per i bambini riducevano la quantità di virus nel campione al punto in cui il virus non poteva più essere rilevato.

“Supponendo che questi risultati di laboratorio possano essere trasferiti alla vita di tutti i giorni, non siamo in balia dell’influenza stagionale e del comune raffreddore, ma possiamo prevenire efficacemente le infezioni”, conclude Toni-Louise Meister. “Oltre a disinfettarsi, le persone dovrebbero lavarsi le mani regolarmente, mantenere una corretta etichetta in caso di starnuti e tosse e mantenere la distanza dagli altri quando si verificano sintomi”.

maggiori informazioni:
Toni-Louise Meister et al., Attività viricida degli antisettici della bocca, delle mani e delle superfici contro il virus respiratorio sinciziale, Giornale delle infezioni ospedaliere (2023). doi: 10.1016/j.jhin.2023.08.009

Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News