SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Arte e scienze umane: il fotografo fa un tour in Italia | Caratteristiche

All’inizio del XVII secolo, i giovani laureati maschi delle più prestigiose università del Regno Unito – Oxford e Cambridge non collaborarono fino al XX secolo – iniziarono la pratica di prendersi un “anno di pausa” o due per visitare l’Europa, in particolare il Mediterraneo. Alla ricerca delle radici della cultura occidentale. Il cosiddetto Grand Tour è servito come una sorta di “lezione finale” per i nobili britannici, che accidentalmente hanno trascorso un po ‘di tempo ed energie raccogliendo souvenir dei loro viaggi, in particolare i dipinti e le sculture che erano stati rimandati in Inghilterra per decorare le loro case.

I ricchi americani seguirono i loro “parenti” britannici nel XVIII e XIX secolo. Solo una persona doveva andare allo Showcase Garden di James Henry Hammond a Beach Island per vedere parte del bottino che aveva portato a casa come risultato di un grande tour che lui e sua moglie e suo figlio Harry avevano fatto nel 1836. Durante quel viaggio, Hammond acquistò una serie di dipinti e almeno 30 opere, tutte raffiguranti luoghi significativi che il trio aveva visitato, soprattutto in Italia.

Alcuni dei turisti culturali di oggi potrebbero continuare a ricordare le loro vacanze europee con opere d’arte; Ma la maggior parte delle persone non si limita a ricordare le proprie avventure con le foto e a condividere quelle immagini con altri attraverso i social media.

Determinare quale paese è stato fotografato di più nel 21 ° secolo è qualcosa che continuerà a essere dibattuto. Tuttavia, non c’è dubbio che secondo gli utenti di Instagram quale Paese sia il numero uno. Questa è l’Italia. Nell’anno più recente, quando i record sono stati indicizzati dal servizio di condivisione di foto e video degli Stati Uniti, c’erano più di 20 milioni di immagini contrassegnate dei principali siti di Venezia, Roma e Pizza.

READ  Si dice che il "non re" italiano sia senza lavoro da 15 anni Italia

Tutte queste informazioni servono come preludio all’argomento di questa settimana, lo spettacolo in corso presso la Etherridge Center Gallery dell’USC Icon. Intitolata “La Nostra Pacquiata: Redesigning the Grand Tour”, la mostra presenta 25 fotografie in bianco e nero, ciascuna scattata da Christopher Luhar-Tries durante il suo viaggio nella penisola italiana.

Tris, professore associato presso l’Università della Florida settentrionale, continua a seguire gli studenti nei viaggi annuali in Italia sotto gli auspici del Dipartimento di Arti e Design dell’UNF. Si deve presumere che gli studenti che si godono questo corso all’estero fuggiranno felicemente dall’affrontare i familiari siti turistici d’Italia e che le stesse foto saranno condivise su Instagram mentre tornano a casa con la famiglia e gli amici.

In questi viaggi annuali di esplorazione, Tris prende di mira anche il suo smartphone, che chiama il suo “album da disegno elettronico”, in scene accattivanti intorno a lui; Ma nel caso delle opere esposte nella presente mostra, i file digitali prodotti dal fotografo sono stampati su carta di alta qualità Wellin Museum rock utilizzando pigmenti a getto d’inchiostro.

Il focus è sulla sequenza della giornata, conferendo a ciascuna immagine un aspetto antico che ricorda il lavoro degli illustratori della fine del XIX secolo. La maggior parte delle foto dello spettacolo in corso vengono lette come immagini protette da una nuvola di memoria. Molti dei siti turistici più familiari vengono catturati dalla fotocamera di Tries, ma le carte leggermente sfocate di luoghi come la Torre Pendente di Pisa e la Galleria Umberto Eye di Napoli aggiungono una qualità senza tempo alle fotografie.

I miei pezzi preferiti della mostra in corso sono la scultura antica con una prospettiva insolita. Il cosiddetto busto di Fonseca nel Museo del Campidoglio raffigura una bellezza romana del II secolo d.C., i cui capelli sono coronati da riccioli alti e ricurvi. Nel rendering Luhar-Trice, gli occhi della figura femminile sembrano rotolare indietro sopra la sua testa, guardando a sinistra attraverso la finestra in reazione al mondo esterno (e forse all’arrivo di turisti che puntano le loro telecamere nella sua direzione).

READ  I Primi Ministri di Ungheria e Polonia incontrano il Presidente della Lega d'Italia per discutere la nuova alleanza

“La buona fortuna cattura il giorno” è altrettanto avvincente, con un’altra testa scultorea sullo sfondo, che apparentemente si avvicina allo spettatore con una mano mozzata, attraverso il mantra che prefigura. In realtà “Carbe Time”.

Una riprogettazione fotografica del Luhar-Tries del Grand Tour sarà disponibile presso l’Etherridge Center fino al 7 maggio. Per maggiori informazioni visita usca.edu/etherredge-center.