HomeEconomyAGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE: Il mercato azionario australiano sale, bravi ragazzi in...

AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE: Il mercato azionario australiano sale, bravi ragazzi in tribunale per promozioni “fuorvianti”, le azioni ASX più piccole salgono alle stelle Select Harvests e Telix

La Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori ha avviato un procedimento presso la Corte federale contro The Good Guys Discount Warehouses (Australia), con l’accusa di aver rilasciato dichiarazioni false o fuorvianti sul credito del negozio e sulle offerte “StoreCash” e di non aver fornito credito del negozio ai consumatori idonei, in violazione della legge australiana sui consumatori.

The Good Guys ha lanciato 116 promozioni tra luglio 2019 e agosto 2023, offrendo ai consumatori credito in negozio o StoreCash se hanno speso una certa somma di denaro in prodotti idonei nei suoi negozi online o fisici.

La Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori sostiene che The Good Guys ha affermato che l’unico requisito per ricevere credito in negozio era effettuare un acquisto valido, quando ciò non era il caso perché i consumatori dovevano anche accettare di ricevere comunicazioni di marketing per ricevere credito del negozio.

Gina Cass Gottlieb, presidente della Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori, ha dichiarato: “Affermiamo che i termini ai quali i consumatori potrebbero ricevere credito in negozio come parte delle promozioni di The Good Guys non sono stati adeguatamente comunicati nei materiali di marketing di The Good Guys”.

La Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori sostiene inoltre che The Good Guys abbia affermato che il credito del negozio o StoreCash non sarebbero scaduti o sarebbero scaduti dopo un periodo di tempo ragionevole, quando in realtà, per la maggior parte delle promozioni, scadono entro sette-dieci giorni.

“Comprendiamo inoltre che, per la maggior parte delle promozioni, il buono del negozio offerto scade entro un periodo molto breve, di dieci giorni o meno, di cui molti consumatori non erano a conoscenza.

“Siamo preoccupati che, a seguito della presunta condotta, i consumatori possano aver acquistato prodotti da The Good Guys che altrimenti non avrebbero potuto farlo.

“Le aziende dovrebbero essere consapevoli che i termini promozionali dovrebbero essere chiaramente divulgati ai consumatori, piuttosto che nascosti in luoghi difficili da trovare, altrimenti rischiano azioni coercitive ai sensi della legge australiana sui consumatori”, ha affermato Cass Gottlieb.

La Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori ha inoltre affermato che The Good Guys non è riuscito a fornire buoni negozio a migliaia di consumatori idonei nel momento specificato nelle offerte, o entro un tempo ragionevole, in violazione della legge australiana sui consumatori.

“Anche nei casi in cui i consumatori soddisfacevano le condizioni, riteniamo che The Good Guys non abbia mai concesso credito in negozio a molti consumatori idonei”, ha affermato Cass Gottlieb.

La Commissione australiana per la concorrenza e i consumatori chiede danni ai consumatori, sanzioni, pubblicità, ordini di conformità, ordini di pubblicazione e costi.

READ  Mercati dal vivo, martedì 12 ottobre 2021
Orsina Fiorentini
Orsina Fiorentini
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News