MinuzianoBibliotecaATTUALITA' Notizie 

Parte in Biblioteca Comunale il ciclo di seminari “Scopriamo il nostro patrimonio ed impariamo a tutelarlo: informiamoci in Biblioteca!

MinuzianoBibliotecaL’Amministrazione  Comunale – Assessorati alla Cultura e Pubblica Istruzione, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “A. Minuziano”, diretta dalla dott.ssa Concetta Grimaldi, nell’ambito del progetto “Costituzione Diritto Vivo”, ha predisposto un ciclo di seminari rivolto a tutte le classi degli Istituti di Istruzione Secondaria di I° grado dal titolo “Scopriamo il nostro patrimonio ed impariamo a  tutelarlo: informiamoci in Biblioteca!” a cura dell’operatrice culturale della Biblioteca dott.ssa Valentina Paternoster e dell’avv. Pasquale D’Anello.
Il termine ambiente s’intende, nella sua accezione più ampia, come il “complesso di condizioni sociali, culturali e morali nel quale una persona si trova e sviluppa la propria personalità, o in cui, più genericamente, si trova a vivere”. Ma oltre a ciò è inteso anche come il patrimonio culturale, paesaggistico, storico, artistico ed architettonico del Paese in cui si vive. Tale patrimonio costituisce un “bene comune”, come l’aria o l’acqua, e pertanto svolge un ruolo fondamentale nella formazione dei cittadini, influenzandone notevolmente anche i settori produttivi, ma si riscontra un disinteresse sempre più diffuso rispetto al valore sociale ed estetico del paesaggio e del patrimonio ambientale, artistico e culturale.
“L’articolo 9 della nostra Costituzione sottolinea il valore e l’importanza delle attività culturali e della tutela del patrimonio e lo introduce tra i principi fondamentali della Costituzione Italiana. È fondamentale modificare nei cittadini – dichiara l’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino – la convinzione che sia compito di altri tutelare il proprio patrimonio artistico, culturale e paesaggistico ambientale e le Istituzioni devono intervenire con azioni volte a sensibilizzare i cittadini ad una corretta interazione con l’ambiente che li circonda e che appartiene loro, con lo scopo di migliorare anche le relazioni umane e sociali che all’interno di esso si sviluppano, per evitare il degrado, la dispersione e la perdita dei beni culturali del territorio per mancanza di conoscenza, rispetto e attenzione”.
“La partecipazione attiva alla conservazione – aggiunge l’Assessore alla Pubblica Istruzione avv. Simona Venditti -, alla tutela ed alla valorizzazione di questo patrimonio, l’educare alla bellezza ed al rispetto e alla valorizzazione dei beni culturali in quanto patrimonio comune sono elementi identificativi di una cultura in grado di evolversi e di acquisire sempre più una coscienza diffusa e condivisa della storia e della cultura del territorio”.
Il progetto consiste in un percorso di formazione articolato in 4 incontri che si svolgeranno di mattina presso l’auditorium  della Biblioteca Comunale “A. Minuziano” nel mese di novembre 2017; ogni incontro avrà la durata di circa due ore durante le quali l’Avv. Pasquale D’Anello, coadiuvato dall’operatrice della Biblioteca Comunale dott.ssa Valentina Paternoster, illustrerà agli alunni, attraverso immagini, filmati e divertenti quiz, l’aspetto normativo del patrimonio e della sua tutela e l’importanza che essi ricoprono nella Costituzione Italiana.
Interverranno illustri relatori esperti del settore che raccontando le proprie esperienze sul campo offriranno ai ragazzi interessanti spunti di riflessione; al termine sarà rilasciato agli alunni un attestato di partecipazione. L’iniziativa vuole essere pertanto un’occasione per stimolare, fin dalle scuole primarie, le nuove generazioni a vedere con occhi nuovi il proprio territorio, vivere in modo più armonico le relazioni umane che esso produce e sviluppare quel senso di appartenenza e di responsabilità verso un patrimonio culturale considerato troppo spesso come estraneo alla propria vita quotidiana.

Related posts

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: