Inchiostro al museo 2016: un trio da MAT

| 23/09/2016, 09:45

marcello-allulli-trioDopo i primi quattro appuntamenti dello scorso luglio, prosegue la rassegna ‘InChiostro al Museo 2016 – Speciale Buon Compleanno Paz’, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di San Severo, con l’esibizione del MAT Marcello Allulli Trio che si terrà nel Chiostro del MAT, domenica 25 settembre, alle ore 19.30, con ingresso gratuito. Il concerto, dal titolo ‘Ironia tra suoni e parole in Andrea Pazienza’, sarà un omaggio molto personale del trio MAT ad Andrea Pazienza. Tavole, in cui l’ironia si fonde con il segno grafico ‘sonoro’ con cui la città di San Severo ed il Gargano sono rappresentati dal geniale fumettista, ispirano la più raffinata musica jazz. Un intreccio di immagini, suoni ed emozioni. “Un importante evento – spiega l’assessore alla Cultura, Celeste Iacovino – che regalerà al pubblico un nuovo e interessante punto di vista sul poliedrico Andrea Pazienza. L’appuntamento rientra anche nelle Giornate Europee del Patrimonio 2016, promosse dal Mibact – Ministero per i Beni Culturali ed il Turismo”. Il trio MAT, composto da Marcello Allulli al sax, Francesco Diodati alla chitarra e Ermanno Baron alla batteria, è una delle formazioni di punta del jazz italiano. Nel 2011, con la collaborazione del trombettista Fabrizio Bosso, il trio ha pubblicato l’album ‘Hermanos’ (ed. Zone di Musica), riscontrando subito ottimi consensi sia dal pubblico che dalla stampa specializzata. Il grande successo dei tanti concerti live del trio ha ispirato la realizzazione di performance multimediali in collaborazione con diversi video artisti, tra cui quelle progettate a Roma per il Teatro Ambra Jovinelli, la Centrale Montemartini, il Music Inn ed il Roma Jazz Festival.
In caso di maltempo, l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

Marcello Allulli – Diplomato al Berklee College of Music di Boston, Allulli si sta sempre più affermando come uno dei sassofonisti jazz di spicco nel panorama nazionale. Fondatore e membro di diverse formazioni di rilievo, nel 2012 è stato votato al JAZZIT AWARD tra i migliori sassofonisti italiani. Dal 2011 è direttore artistico del club romano Music Inn, storico tempio romano del jazz nazionale ed internazionale. Leader del Marcello Allulli Trio (MAT), che sta riscuotendo un grande successo con il suo progetto/album Hermanos, (ed. Zone di Musica) che JAZZIT ha inserito tra i migliori album nazionali e internazionali del 2011 e portato in tour con un calendario fitto di date in tutta Italia insieme al celebre trombettista Fabrizio Bosso. Insieme ad Antonio Jasevoli e Michele Rabbia, è leader del R.A.J. TRIO, con cui nel 2010 ha inciso l’album omonimo per l’etichetta Parco della Musica Records. Nel 2004 nasce il progetto Nohaybanda Trio, formazione jazz-core di punta nel system italiano, insieme a Fabio Recchia e Emanuele Tomasi. Nel 2012 esce il terzo disco del trio che ospita la collaborazione di artisti come Francesco Bearzatti e Giovanni Falzone. Attualmente impegnato in progetti con vari artisti, tra cui Norma Winstone, Antonello Salis, Ettore Fioravanti e Israel Varela, in passato ha collaborato con Michel Godard, Maria Pia De Vito, Kernny Wheeler, Tony Scott, Dave Binney.

Francesco Diodati – Chitarrista moderno, con una solida preparazione ritmica, che si ispira alla tradizione jazzistica ma guarda anche al rock e alle sperimentazioni più contemporanee per sviluppare un linguaggio personale, che combina l’approccio melodico spontaneo con l’uso sapiente dell’elettronica. Grazie a una borsa di studio, ha seguito fra il 2008 e il 2010 il corso di alto perfezionamento In.Ja.M. di Siena Jazz, con lezioni di Kurt Rosenwinkel, John Abercrombie, Hein Van De Geyn, Jeff Ballard, Drew Gress, Seamus Blake, Roberto Cecchetto e molti altri. E’ stato inoltre selezionato fra i migliori allievi del corso per partecipare nel 2010 al Panama Jazz Festival e a un tour negli Stati Uniti quale componente dell’In.Ja.M. 6et. all’interno di un programma di scambio con il Berklee Global Jazz Institute di Boston e il Conservatorio Superiore di Parigi. Nel 2009 ha ricevuto una delle più alte borse di studio concesse a chitarristi per frequentare la prestigiosa The New School For Jazz and Contemporary Music di New York, dove incontra musicisti come Reggie Workman, Ben Allison, Peter Berstein, Rachel Z e molti altri. Tra gli importanti riconoscimenti conseguiti: primo premio sezione gruppi a Barga Jazz (2005), vincitore del concorso Porsche Giovani e Jazz (2005), primo premio del concorso di Jazz & Image (2005), primo premio del concorso Talenti Jazz di Martina Franca (2004), cui si aggiunge il primo premio del concorso di Fara Music Jazz Fest (2009) con il gruppo italo-francese Travelers. Francesco è leader dei Neko, quartetto con cui ha pubblicato l’album “Purple Bra” (Auand Records) e con cui ha effettuato numerosi concerti in Italia e all’estero. Inoltre condivide un quartetto con Alessandro Lanzoni, Gabriele Evangelista ed Enrico Morello. In qualità di side man partecipa stabilmente a numerosi progetti fra i quali il quartetto italofrancese Travelers, la Mirko Rubegni Band, il nuovo ensemble di Ada Montellanico, il gruppo P.O.V. di Alessandro Paternesi.

Ermanno Baron – Di formazione artistica articolata, coniuga la sensibilità del mondo accademico con la freschezza e la creatività del mondo jazzistico. Nel suo corso di studi incontra alcuni grandi musicisti trai quali maestri del calibro di Billy Hart, Eric Harland, Kenny Werner, Anders Jormin, Tim Berne. Svolge un’intensa attività concertistica con alcuni tra i più apprezzati musicisti italiani, con i quali suona nei più importanti festival e club in Italia e all’estero. Tra le collaborazioni: Fabrizio Bosso, Ohad Talmor, Silvia Bolognesi, Flavio Boltro, Frank Tiberi, Francesco Bigoni, Daniele Tittarelli, Tony Cattano, Achille Succi, Roberta Gamberini, Famoudou Don Moye, Andy Gravish.

Gli eventi della rassegna ‘InChiostro al Museo 2016 – Speciale Buon Compleanno Paz’ proseguiranno anche a ottobre, fino alla conclusione della mostra collettiva ‘Buon Compleanno Paz!’, visitabile fino al 16 ottobre presso l’area espositiva del MAT Museo dell’Alto Tavoliere di San Severo.
Le iniziative – coordinate dall’Assessore alla Cultura Celeste Iacovino e dalla Direttrice del MAT Elena Antonacci – intendono valorizzare ulteriormente la mostra ‘Buon Compleanno Paz!’ (22 maggio – 16 ottobre 2016), curata da Antonello Vigliaroli e Elena Antonacci, esposizione collettiva di oltre 60 artisti del fumetto e dell’illustrazione che celebrano il Sessantesimo anniversario della nascita di Andrea Pazienza.

I servizi sono gestiti da: Anna Coppola, Giuseppe Di Iorio, Gioseana Diomede, Valentina Giuliani, Graziano Urbano, Antonello Vigliaroli (Consorzio Libero); Elena Coco, Milena Difino, Giovanni Marsibilio, Emily Pistoia (Servizio Civile Nazionale).

Per informazioni:
MAT Museo dell’Alto Tavoliere
Piazza San Francesco, 48
San Severo (FG)
Tel. 0882.339611
Email: museocivicosansevero@alice.it
Facebook: Mat Museo dell’Alto Tavoliere – Splash Archivio ‘Andrea Pazienza’
Twitter: @MATSanSevero – @SplashAPaz

Per approfondimenti sul trio MAT:
www.marcelloallulli.com
www.facebook.com/marcelloallullitrio
www.youtube.com/marcelloallullitrio

Tags: , , ,

Category: CULTURA, Notizie