Uno studio di comunità che confronta COVID-19 in bambini e adulti

I ricercatori della School of Medicine dell’Università di Washington hanno scoperto che bambini e adulti infetti da SARS-CoV-2, il virus che causa il COVID-19, avevano livelli simili di virus se mostravano sintomi e livelli simili in caso contrario.

“Abbiamo scoperto che in termini di livelli virali, i bambini sono simili agli adulti”, ha affermato la dott.ssa Irene Chung, ricercatrice di malattie infettive pediatriche presso l’Università di Washington e il Seattle Children’s Hospital e autrice principale dello studio, pubblicato su JAMA Pediatrics .

“Non c’erano differenze significative nei livelli tra bambini asintomatici e adulti asintomatici, quindi i bambini asintomatici infetti dovrebbero essere considerati contagiosi come gli adulti asintomatici infetti fino a quando non sapremo di più sul ruolo dei livelli virali nei bambini e sulla trasmissione del virus”, ha detto Chung. infezione.”

Dallo scoppio dell’epidemia, gli esperti di salute hanno temuto che i bambini infetti possano diffondere la malattia senza essere scoperti, perché i bambini tendono ad avere sintomi più lievi o assenti. Questo è il caso dell’influenza, dove i bambini possono avere alti livelli virali ma nessun sintomo. Questa preoccupazione ha portato a misure come la chiusura delle scuole.

Ma si sa poco sul tipo di sintomi che hanno i bambini infetti nella comunità e se questi sintomi sono correlati ai loro livelli di virus. Questo è importante da sapere perché livelli più elevati di virus sono associati a una maggiore diffusione di virus ea un aumento del rischio di trasmissione di malattie.

READ  Il Brasile ora ha più vecchi pazienti COVID in unità di terapia intensiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto