Un tribunale italiano ha ribaltato una mozione di sfiducia contro i comitati per le telecomunicazioni sulle procedure di fatturazione

Logo Telecom Italia a Milano, 25 maggio 2016. REUTERS / Stefano Rellandini

ROMA, 12 luglio (Reuters) – Lo scorso anno un tribunale italiano ha annullato una multa di 228 milioni di euro (271 milioni di dollari) ai quattro principali operatori telefonici italiani.

Garante della concorrenza in Italia Telecom Italia (DLITMI), Vodafone (VODL), C.K. .

Ma in una serie di sentenze emesse lunedì dal tribunale amministrativo di Roma, Reuters ha visto che le aziende non hanno mostrato sfiducia nel non agire nei loro diritti.

La sentenza ha scatenato una reazione da parte dei gruppi di consumatori.

“E’ un peccato! Tutti sanno che il sistema legale non funziona in questo Paese, ma ora lo abbiamo toccato”, ha detto Massimiliano Dona, presidente dell’Union Nacionale Consortium, associazione dei consumatori citata dai media italiani.

DIM e Vodafone hanno rifiutato di commentare. Altre società non sono immediatamente disponibili per un commento.

(1$ = 0,8422 euro)

Report di Marco Carta, a cura di Stephen Jucks, a cura di Agnieszka Flock

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.

READ  L'italiano Drake, con una lucrosa pensione governativa, perde lo stipendio da primo ministro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto