HomeTechToyota taglia la produzione del 40% a causa della carenza globale di...

Toyota taglia la produzione del 40% a causa della carenza globale di chip

Una carenza globale di semiconduttori ha continuato a pesare sui produttori, con Toyota che conferma che ridurrà la produzione di nuove auto fino al 40% mentre il marchio cerca di assicurarsi più chip.

Toyota ha tagliato la sua stima di produzione per settembre del 40% rispetto alla sua previsione iniziale, che dovrebbe interessare 14 stabilimenti in Giappone e all’estero. La società prevedeva di produrre circa 900.000 unità a settembre, che ora è stata ridotta a sole 540.000 unità.

Di questa riduzione di 360.000 unità, circa 140.000 unità saranno ridotte negli stabilimenti di produzione giapponesi di Toyota, con le restanti 220.000 unità negli stabilimenti Toyota negli Stati Uniti, in Cina, in Europa e in Asia.

Toyota è tutt’altro che l’unico produttore a sentirsi sconvolto, con precedenti commenti sia di Volkswagen che di Ford secondo cui è probabile che riducano la produzione delle loro auto, a causa di una carenza globale di semiconduttori.

Nonostante l’annuncio, Toyota ha ribadito i suoi obiettivi di produzione annuale di 9,3 milioni di unità per l’anno conclusosi a marzo 2022. Il CEO Kanzunari Kumakura ha dichiarato ai media che “il piano di produzione globale di 9,3 milioni tiene conto di alcuni rischi… vogliamo raggiungere i numeri, ” Egli ha detto.

La carenza di semiconduttori ha raggiunto ben oltre l’industria automobilistica, con l’industria dell’elettronica di consumo particolarmente colpita dall’impennata della domanda di beni durante la pandemia. La versione a basso volume sia della Sony Playstation 5 che dell’ultima Xbox, così come la straordinaria versione dell’ultimo iPhone, sono i principali esempi di carenze di semiconduttori che causano ulteriori scompiglio nelle catene di approvvigionamento.

READ  Tag Heuer lancia l'orologio Carrera Chronograph in oro 18 carati – WWD

Il Toyota Global Center ha rilasciato una dichiarazione in merito ai recenti cambiamenti, dicendo:

Gli adeguamenti ai processi di produzione degli stabilimenti di veicoli completati in Giappone verranno effettuati come segue, come la carenza di parti causata dalla diffusione di COVID-19 nel sud-est asiatico. Ciò si aggiunge all’adeguamento alle operazioni di produzione nazionale nell’agosto 2021, annunciato il 22 e il 27 luglio. Ci scusiamo sinceramente per l’inconveniente che questi cambiamenti hanno causato ai nostri clienti e fornitori”.

Riccardo Auriemma
Riccardo Auriemma
"Esperto di Internet. Fan della TV. Analista esasperatamente umile. Pioniere di Twitter impenitente. Fanatico del caffè freelance."
Must Read
Related News