HomeTechThe Last Hope su Switch: un disastro assoluto e il peggior gioco...

The Last Hope su Switch: un disastro assoluto e il peggior gioco che abbiamo mai testato

da Ricarica l’APB A La vita della pantera nera E oltre a ciò, abbiamo coperto alcune cose davvero puzzolenti su Digital Foundry: diavolo, Ghost of Phoenix Past ci ha lasciato un regalo caldo e pieno di vapore. Dodici Phoenix Games sono un peccato Alcuni anni fa. IO Lui sapeva Brutti giochi – o almeno così pensavo. Vedete, mentre la scoperta di cartucce ET sepolte in profondità in una discarica nel 2014 potrebbe aver fatto notizia all’epoca, si scopre che il Nintendo eShop è diventato la discarica dell’era digitale. Ogni settimana, il negozio trabocca di una selezione di spazzatura a basso budget che farebbe arrossire Steam. Tuttavia, non ero preparato per il viaggio che presto avrei intrapreso con The Last Hope: Dead Zone Survival e altri “giocattoli” prodotti dal produttore di rottami noto come West Connection Limited.

Se stai cercando un comodo ricambio per leccare il water, West Connection Limited ti copre. Portano sul tavolo un vero e proprio buffet di spazzatura calda, irregolare, fumante e appena funzionante che fa sembrare LJN come Nintendo. Nel costruire il suo catalogo di piante grasse puzzolenti, West Connection ha imparato l’arte del gioco SEO con una raccolta di parole vagamente raggruppate espressamente progettate per indurre i clienti a sprecare tempo e denaro. Ti piace Call of Duty o Battlefield? Prova World War: Battle Heroes Field Armies Call of Prison Duty Simulator – o forse Counter Bottle Shooter: Pro Aim Master Target Bottle Shoot 3D Game Strike Pistol.

John Linneman presenta questo inquietante sguardo al peggio che il Nintendo eShop ha da offrire in 4K. Guarda su YouTube

Questi ragazzi sanno come massimizzare i risultati all’interno del sistema di ricerca scoraggiante dell’eShop, ma è The Last Hope: Dead Zone Survival che ha davvero messo West Connection sulla mappa per così tanti di noi quando la sua “arte principale” è diventata virale sui social media, principalmente presentava Ellie di The Last of Us con il numero di serie fornito. Questa tattica ha funzionato e i rifiuti digitali si sono diffusi a macchia d’olio su Internet.

Il gioco inizia con la schermata Unity, seguita da una schermata del titolo completamente statica che assomiglia alla grafica principale di The Division di UbiSoft. Ti vengono presentate tre opzioni: Nuova partita, Carica e Controlli. Se scegli un nuovo gioco, ti verrà offerta una serie di immagini statiche, con diapositive scritte male che spiegano la situazione. La premessa include una macchina del tempo, zombi e il governo. Il gioco si carica quindi in una scena in prima persona eccezionalmente pixelata che mostra il tuo personaggio che si sveglia in una stanza d’ospedale. Benvenuti a L’ultima speranza, immagino. Interpreti il ​​commando che viaggia nel tempo Brian nella sua missione per… non so, salvare l’umanità? Non è proprio chiaro.

READ  Rivelati gli hobby inaspettati del 2024 per gli australiani più anziani

Il tuo primo obiettivo è lasciare l’ospedale, ed è allora che inizierai a sentire la tua anima scivolare via. L’ospedale è composto da tre stanze, tutte divise da schermate di caricamento: la tua stanza d’ospedale, il corridoio e la scala. Il frame rate è completamente sbloccato e selvaggiamente instabile fin dall’inizio, anche se peggiorerà prima che avremo finito. Funziona a 1080p nativi in ​​modalità docked e 720p in un dispositivo mobile che sulla carta è ottimo ma date le prestazioni probabilmente non dovrebbe.


Ecco come The Last Hope si confronta con The Last of Us. Questo è il remaster rilasciato per PS4 e, nonostante la sua età, penso sia giusto dire che ha un vantaggio visivo rispetto a The Last Hope. Chi pensi che vincerà un combattimento? Brian o Joel?

Tuttavia, una volta raggiunta la parte inferiore delle scale, verrai accolto da una schermata di caricamento molto più lunga che alla fine ti porterà in città. L’intero gameplay si svolge su e intorno a questa strada a forma di U piena di zombi e muscle car. Il mondo è inondato di bassa risoluzione, con texture ripetute e quasi nessuna illuminazione. Le ombre sono eccezionalmente a bassa risoluzione e poco coerenti.

The Last Hope presenta un frame rate completamente dinamico che può variare da 60 fps fino a un sorprendente 15 fps! In alcuni casi, il gioco sembrava interrompersi con un problema tecnico visibile sullo schermo. Strani artefatti fioriti, ombre luccicanti e texture alfa spezzate. Ancora peggio, l’apertura di qualsiasi porta nel gioco ha poche possibilità di causare un arresto anomalo del gioco che ti fa perdere tutti i progressi. Oh, e quando riavvii il gioco, c’è anche il rischio di colpire accidentalmente la nuova opzione di gioco poiché il menu principale è attivo nella parte inferiore della schermata Unity. Mi scusi.

Tutta la narrazione viene gestita tramite caselle di testo che spesso si intersecano goffamente con altri elementi dell’interfaccia utente. Come ho notato prima, non c’è doppiaggio in questo gioco e la scrittura stessa fa leggere i post di Twitter come Tolstoj. Oh, e poi c’è la colonna sonora: a parte una canzone nel menu principale, ce n’è solo una nel gameplay vero e proprio, Se Conta come colonna sonora quella che suona come una registrazione di qualcuno che russa. Questo è l’unico suono ambientale dell’intero gioco e lo sentirai dall’inizio alla fine.


Ecco come Eva si confronta con Ellie: come puoi vedere, West Connection ha scelto di utilizzare un modello bootleg Ellie di qualità inferiore con lo stesso aspetto e design. Non ci sono luci, ombre o dettagli presenti qui, e cosa c’è che non va in quegli occhi?

Sono il design e l’economia di questo gioco, tuttavia, che mi stupiscono di più. Questo è fondamentalmente un gioco di 15 minuti se lo giochi bene, ma è molto facile decifrare l’intero gioco. Per capirlo, diamo un’occhiata all’economia del gioco.

Innanzitutto, Brian ha una barra della salute, una barra della resistenza e l’accesso a esattamente tre armi nel corso del gioco: una mazza da baseball, una pistola e un fucile d’assalto. Bene, tecnicamente ne hai un quarto se conti la molotov che può essere preparata da un terribile sistema di menu. Ho trovato abbastanza provviste per farne due. Ho stabilito che ci sono 64 proiettili disponibili per la pistola durante il gioco e 100 per il fucile d’assalto. Uccidere uno zombi richiede tre proiettili dalla tua pistola, quattro proiettili dal tuo fucile o tre colpi con la tua mazza. Puoi far oscillare la pagaia 20 volte su un singolo misuratore di resistenza e ci sono tre MRE nel gioco per ricaricare parzialmente la tua resistenza. Anche la resistenza si scarica in modo permanente se corri.

READ  La Jaguar XJS ritorna con la Supercat da 600 cavalli

Ciò significa che, se prendi ogni colpo e ogni colpo della mazza, senza mai correre, puoi uccidere 46 zombi con le tue armi da fuoco e 12 zombi con la tua mazza, creando 58 nemici. Aggiungi altri otto zombi circa se conti la molotov. Ci sono circa tre o quattro volte il numero totale di zombi in questo gioco. Perché questo è importante? Bene, in determinate circostanze, se sbagli un colpo, potresti finire in una situazione senza possibilità di vittoria.


Senza alcun tipo di animazione facciale, il dialogo è ridicolmente poco convincente.

Premere “E” sulla chiave per aprire la porta si è rivelata una sfida impossibile.

I difetti visivi sono comuni, così come questi problemi con i semafori.

Dopo aver lasciato la farmacia, il gioco ti chiede di scegliere questa macchina della polizia, il secondo dei tre minigiochi di raccolta delle serrature del gioco. Il problema è che il gioco non si ferma mentre scassi una serratura ma non c’è alcuna indicazione che tu sia sotto attacco, quindi, quando hai finito con questo mini-gioco, la telecamera si ritira e muori all’istante, qualunque cosa accada . Ancora peggio, il gioco di solito si blocca strettamente sulla schermata “Sei morto” costringendoti a uscire completamente dal gioco e riavviarlo. Fai solo attenzione a non spammare il logo della tua unità e iniziare una nuova partita per sbaglio! Per finire questo mini-gioco, devi uccidere ogni singolo zombi nell’area, il che significa che hai bisogno di abbastanza proiettili e salti mortali per abbatterli tutti. Se raggiungi questo punto senza le munizioni richieste, non sarai in grado di farlo.

Oh, e questo non tocca Ellie, ehm, il problema di Eva: a metà del gioco, la incontri in biblioteca e lei inizia a seguirti in giro. Se un Eva arriva a distanza di sputo da uno zombi, si accovaccia e rimane lì fino a quando tutti gli zombi non sono stati eliminati. Con il numero limitato di nemici che puoi uccidere, questo diventa un vero problema in quanto può lasciarti senza abbastanza munizioni per finire il gioco se è accovacciato nel posto sbagliato. Finirai per vagare fuori città e, una volta abbattuto, spero che tu possa arrivare alla prossima schermata di caricamento prima di morire.

READ  iPhone 15 Pro: cosa ci guadagnano i fotografi?

Ciò che rende tutto questo ancora più divertente è la struttura. Gli obiettivi sono disposti in modo lineare su questa strada a forma di U. Sei sempre legato a determinate sezioni di questa strada finché non completi ogni obiettivo, quindi non c’è possibilità di esplorazione. Dal momento in cui esci dall’ospedale, il gioco ti offrirà esattamente 15 obiettivi prima che tu li completi, le uniche differenze sono l’ingresso nell’area, la ricerca di oggetti e l’uscita.







Prodotti da studenti di un’università tedesca locale, questi giochi spazzano via completamente qualsiasi cosa prodotta da West Connection Limited.

Beh, cos’altro posso dire? I prodotti prodotti da West Connection Limited sono l’equivalente eShop di un browser pop-up pieno di malware ed è deludente che Nintendo consenta persino un prodotto del genere nel proprio negozio.

Questo mi ha anche fatto pensare a piccoli progetti in generale. Voglio dire, dai un’occhiata ai progetti basati su unità creati dagli studenti di un’università locale sopra: presentano idee intelligenti e interessanti con meccaniche funzionali e un design visivo originale. Questi sono i giochi realizzati da studenti che stanno ancora imparando a conoscere i giochi e puliscono assolutamente il pavimento con qualsiasi cosa West Connection Limited abbia mai prodotto.

Ovviamente non siamo gli unici a mettere alla prova questo gioco – i nostri colleghi di Eurogamer lo hanno già fatto – e sia Nintendo che Sony hanno cercato di ottenere commenti sul gioco, ma finora nessuna delle due società l’ha fatto. rispondere.

La prova finale della speranza è stata catartica ma anche illuminante. Ho per lo più ignorato le vetrine digitali piene di pale e ho pensato che molte di esse fossero innocue, ma quando vedi qualcosa del genere tira davvero indietro il sipario sulla corruzione in putrefazione in alcuni angoli del settore. Last Hope è progettato per prendere i tuoi soldi. Non c’è gioco qui: è effettivamente una truffa. Lo sapevamo tutti dal trailer, ma il fatto che il gioco vero e proprio sia molto meno di quel trailer oltraggioso è davvero scioccante. La prossima volta che ti ritroverai a guardare qualcosa come Redfall o Destruction AllStars e pensare “Oh mio Dio, questi sono brutti giochi”, voglio che tu faccia un passo indietro, respiri profondamente e ricordi l’ultima speranza: Dead Zone Survivor.

Riccardo Auriemma
Riccardo Auriemma
"Esperto di Internet. Fan della TV. Analista esasperatamente umile. Pioniere di Twitter impenitente. Fanatico del caffè freelance."
Must Read
Related News