Notizie RICETTE 

Torta di pancetta e champignon #innovazioneatavola

di Rocco Prattichizzo La torta di pancetta e champignon è una torta salata che può essere servita come secondo piatto accompagnandola con una fresca insalata mista oppure fredda e a fettine come antipasto. La torta è semplice da realizzare. I funghi e la pancetta donano sapore, il peperoncino dona alla torta un retrogusto tendente al piccante. A questa torta può essere abbinato un vino bianco dal sapore fresco e odore intenso,fruttato e armonico. INGREDIENTI PER 6 PAX 350 g di funghi champignon 1 fetta da circa 70 g di pancetta…

Leggi tutto
Notizie RICETTE 

Crespelle alla fiorentina, #innovazioneatavola per sorprendere i tuoi ospiti

di Rocco Prattichizzo Le crespelle alla fiorentina sono un piatto tipico della cucina toscana, una pietanza saporita per accontentare e sorprendere il palato di ogni invitato. Ingredienti per 10 pax. 800g di spinaci 400g di ricotta 2 tuorli d’uovo 200g di parmigiano grattuggiato sale e noce moscata q.b. 20 crepes * 50 g di burro 1 lt. di salsa besciamella ** * pastella per crepes 6 uova intere 250 g di farina sale q.b. 500 ml di latte 50 g di burro fuso freddo in una ciotola sbattete con una…

Leggi tutto
Notizie RICETTE 

Calzone di pesce, specialità per la Quaresima #innovazioneatavola

di Rocco Prattichizzo Il calzone è una specialità pugliese che si può farcire in diversi modi; questa particolare variante prevede l’utilizzo del pesce nella ricetta, precisamente del merluzzo insieme agli sponsali, cipollotti bianchi di forma allungata tipici pugliesi; il calzone con sponsali e merluzzo è un’alternativa tipica del periodo della Quaresima in cui la tradizione cristiana vieta il consumo di carne. È quindi un prodotto tipico del periodo pasquale, protagonista tra le altre prelibatezze dei pic nic in campagna organizzati per il lunedì di Pasquetta. Per una cottura tradizionale che…

Leggi tutto
Notizie RICETTE 

Aspettando San Giuseppe con le zeppole #tradizioneatavola

di Rocco Prattichizzo Le zeppole hanno un’antica origine, infatti nell’antica Roma il 17 marzo si celebravano le “Liberalia”, feste in onore delle divinità del vino e del grano. Per omaggiare Bacco e Sileno, precettore e compagno di gozzoviglie del dio, il vino scorreva a fiumi: per ingraziarsi le divinità del grano si friggevano frittelle di frumento. A San Giuseppe, che si festeggia solo due giorni dopo (19 marzo), la fanno da protagoniste le discendenti di quelle storiche frittelle: le zeppole di San Giuseppe. Nella sua versione attuale, la zeppola di…

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: