Stellantis propone un nuovo piano di sharing per i lavoratori francesi e italiani

PARIGI (Reuters) – Stellantis offre un nuovo piano di investimenti azionari per i suoi dipendenti francesi e italiani per aiutarli a far fronte alle pressioni sul costo della vita e cercare di stimolare le prestazioni, hanno detto a Reuters due fonti vicine alla società.

In Francia, 42.000 dipendenti avranno la possibilità di diventare azionisti a condizioni preferenziali: uno sconto del 20% sul valore delle azioni e un contributo corrispondente da parte del gruppo fino al 100% dell’importo investito, fino a 1.000 euro (1.055 dollari). “, dicono le fonti.

I termini del piano italiano non erano immediatamente disponibili.

La mossa arriva in un contesto di pressione sulle aziende affinché aiutino i dipendenti a mettere a dura prova le loro finanze a causa dell’aumento dei tassi di interesse e dell’inflazione, che rimane elevata.

I lavoratori di Detroit, roccaforte dell’industria automobilistica statunitense, hanno organizzato uno sciopero di un mese presso le tre case automobilistiche di Detroit, tra cui Stellantis.

Il sindacato francese CFE-CGC ha accolto con favore il piano di equità, ma ha affermato che non dovrebbe “permetterci di dimenticare le legittime aspettative dei dipendenti per un aumento significativo degli stipendi di base”.

La casa automobilistica francese Renault all’inizio di quest’anno ha concesso ai lavoratori un aumento salariale del 7,5%, il più grande dal 1992, mentre Stellantis ha già offerto aumenti salariali e un bonus una tantum.

L’inflazione salariale resta un grattacapo per i politici. L’aumento dei salari nella zona euro sta sostenendo l’inflazione nel blocco, ma la crescita dei salari dovrebbe moderarsi nei prossimi mesi, ha detto questo mese il capo economista della Banca Centrale Europea.

Solo l’1,4% del capitale di Stellantis appartiene attualmente ai suoi dipendenti in tutto il mondo.

READ  La McLaren annuncia un'uscita a sorpresa come parte dei cambiamenti strutturali

($1 = 0,9476 euro)

(Segnalazione di Guillaume Gilles, scrittura di Charlotte Van Campenhout, montaggio di Richard Love e Mark Potter)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto