Spiegatore: Cos’è il vaccino Mosquirix, il primo vaccino contro la malaria sostenuto dall’Organizzazione mondiale della sanità?

RTS, S/ASO1 (RTS.S), il nome commerciale di Mosquirix, che era Approvato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) mercoledì (6 ottobre) è il primo, e finora unico, vaccino che si è dimostrato in grado di ridurre significativamente la malaria, una malaria grave e pericolosa per la vita, nei test sui bambini africani.

Il vaccino funziona contro il Plasmodium falciparum, il parassita della malaria più mortale al mondo e il più diffuso in Africa. Tra i bambini che hanno ricevuto 4 dosi in studi clinici su larga scala, il vaccino è stato in grado di prevenire circa 4 casi su 10 di malaria in un periodo di 4 anni.

Questo è il primo vaccino contro la malaria che ha completato il processo di sviluppo clinico e ha ricevuto un parere scientifico positivo dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

È anche il primo vaccino contro la malaria offerto da tre ministeri nazionali della salute attraverso programmi di immunizzazione dei bambini: più di 800.000 bambini sono stati vaccinati in Ghana, Kenya e Malawi e stanno beneficiando della protezione aggiuntiva fornita dal vaccino come parte di un programma pilota.

Altre recenti prove cliniche mostrano che la somministrazione strategica del vaccino prima dell’alta stagione della trasmissione della malaria nelle aree in cui la malaria è altamente stagionale può migliorare l’impatto e ridurre significativamente la mortalità, specialmente se combinata con altri interventi raccomandati per il controllo della malaria.

Il peso globale della malaria

La malaria è una malattia mortale causata da parassiti trasmessi alle persone attraverso le punture di una zanzara Anopheles infetta. Si può prevenire e curare.

Tuttavia, nel 2019, ci sono stati circa 229 milioni di casi di malaria in tutto il mondo e il numero stimato di decessi per malaria in quell’anno è stato di 409.000.

READ  Un nuovo ceppo di probiotico comune potrebbe essere più efficace nel proteggere la salute del bambino

I bambini sotto i 5 anni sono il gruppo più vulnerabile alla malaria; Nel 2019 hanno rappresentato il 67% (274.000) di tutti i decessi per malaria nel mondo.

Nel 2019, l’India ha avuto una stima di 5,6 milioni di casi di malaria rispetto a circa 20 milioni nel 2000, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità.

Come può aiutare il vaccino?

Le raccomandazioni dell’OMS si basano sui consigli dei suoi due organi consultivi globali, uno per l’immunizzazione e uno per la malaria.

L’OMS, nel contesto del controllo completo della malaria, ha raccomandato l’uso del vaccino antimalarico RTS, S/AS01 per la prevenzione della malaria da P. falciparum nei bambini che vivono in aree a trasmissione da moderata ad alta come definito.

Il vaccino contro la malaria deve essere somministrato in un programma di 4 dosi ai bambini dai 5 mesi di età per ridurre la malattia e il carico di malaria.

I prossimi passi per il vaccino contro la malaria raccomandato dall’OMS includeranno decisioni di finanziamento da parte della comunità sanitaria globale per una più ampia diffusione nei paesi endemici e il processo decisionale nazionale sull’adozione del vaccino come parte delle strategie nazionali di controllo della malaria.

Il vaccino è un’ottima aggiunta al tuo kit di strumenti per il controllo della malaria e può aiutarti a rimettere in carreggiata il controllo della malaria.

A un bambino del villaggio di Tomale, in Malawi, viene iniettato il primo vaccino contro la malaria al mondo in un programma pilota. (Foto AP/Jerome Delay, file)

Paesi che hanno eliminato la malaria

A livello globale, la rete di eliminazione della malaria si sta espandendo, poiché sempre più paesi si muovono verso l’obiettivo dell’eliminazione della malaria. Nel 2019, 27 paesi hanno riportato meno di 100 casi di malattia, rispetto ai 6 del 2000.

READ  Trasformazione morfologica delle galassie nude dalla pressione dell'ariete: un percorso dai tipi di galassie tardivi a quelli precoci Avvisi mensili della Royal Astronomical Society

I paesi con almeno 3 anni consecutivi di zero casi di malaria originali possono richiedere il certificato di eliminazione della malaria dell’OMS. Negli ultimi due decenni, 11 paesi sono stati certificati dal Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità come esenti dalla malaria: Emirati Arabi Uniti (2007), Marocco (2010), Turkmenistan (2010), Armenia (2011), Sri Lanka (2016), Kirghizistan (2016), Paraguay (2018), Uzbekistan (2018), Algeria (2019), Argentina (2019) ed El Salvador (2021).

le notizie | Fai clic per ottenere la migliore spiegazione della giornata nella tua casella di posta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto