SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Risultati Gran Premio di Turchia: Daniel Ricciardo torna sulla Terra, novità F1 2021

Daniel Ricciardo è stato in buona forma ultimamente ma è tornato nel gruppo con il suo peggior risultato dell’anno al Gran Premio di Turchia.

Per Daniel Ricciardo in questo momento si tratta di due passi avanti, uno indietro.

distanza La vittoria della siccità in Italia e un altro Ottime prestazioni in Russia, è tornato schiacciato a terra al Gran Premio di Turchia.

Sapevi che puoi prendere gratuitamente il Gran Premio di Turchia di F1 2021 con Minis su Kayo Freebies? Registrati ora, non serve la carta di credito.

L’australiano ha concluso 13° – un risultato deludente per il quale non ha guadagnato punti iridati – in La gara vinta da Valtteri Bottas della Mercedes.

Il risultato eguaglia il peggior traguardo della stagione di Ricciardo al Gran Premio della Stiria a giugno.

Sebbene sia stato deludente, non è stato un disastro completo poiché Ricciardo è partito da 20 in griglia perché la McLaren ha scelto di sostituire il motore a combustione interna, il turbocompressore e i termostati e di conseguenza una penalità in griglia.

È stata una decisione strategica della McLaren, che avrebbe dovuto sostituire il motore di Ricciardo ad un certo punto durante il resto della stagione.

Dato che sarebbe partito 16° a causa di una brutta qualifica, partire con quattro posizioni in meno non doveva essere la fine del mondo dato che ora ha un motore più potente per il resto dell’anno.

“Penso che probabilmente abbiamo avuto quattro giri in gara in cui abbiamo avuto un buon passo, ma il resto è stata dura”, ha detto Ricciardo. “All’inizio abbiamo faticato molto con l’aderenza all’anteriore, quindi è stato davvero difficile stare vicino agli altri, poi abbiamo iniziato a cercare una nuova gomma.

READ  L'italiana Elisa Balsamo vince i Mondiali | Gli sport

“Dopo di che non avevo un buon grip al posteriore per iniziare e facevo fatica ma dopo un po’ è rientrato. Probabilmente abbiamo fatto quattro giri buoni in quel periodo in cui sentivo di poter davvero mettere pressione sulla gomma, il che Stavo cercando.

“Di tutta la gara, questo è stato il positivo. Ero un po’ emozionato perché pensavo che forse avrebbe potuto continuare a migliorare, ma è andato avanti per quattro giri e poi la schiena è scesa di nuovo, quindi gli ultimi 10 giri sono stati un po’ dolorosi, ho solo cercato di resistere.

“Ovviamente stavamo lottando per i punti e quella strategia era la nostra migliore occasione, ma è stata davvero inaspettata. So che gli altri sono andati più a lungo, uno di loro ha fatto tutta la gara in un set, ma alla fine ho visto le mie gomme ed erano allo stremo».

Ricciardo sperava di riuscire ad attraversare il gruppo, ma non è stato così perché ha lottato per un buon ritmo nei primi giri.

Dopo essere salito al 16° posto, Ricciardo è stato il primo pilota a partire quando la McLaren ha colto l’occasione e ha deciso di mettere nuovi puleggiatori per vedere se questo lo avrebbe aiutato a salire di giri sul circuito bagnato di Istanbul.

Il primo giro di Ricciardo dopo il pit stop è stato più veloce ma il ritmo è stato di breve durata poiché è rimasto 18°, cedendo due posizioni durante il suo pit-stop.

Ma mentre la gara procedeva a un ritmo così elevato, il 32enne è gradualmente salito all’11° posto mentre gli altri piloti si preparavano. A un certo punto sembrava che Ricciardo potesse passare la Lance Stroll, scivolare nella top ten e guadagnare un punto campionato.

READ  Collingwood Magpies ha nominato McRae come allenatore, inserendo Lipic come braccio destro

Tuttavia, poiché era davanti all’Aston Martin, le gomme di Ricciardo hanno iniziato a deteriorarsi gravemente e ogni possibilità di finire a punti è scivolata.

Per strofinare il sale nella ferita, gli umili piloti Alfa Romeo Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi lo hanno superato all’ultimo giro.

Un pilota con fortune alterne per Ricardo è stato il ferrarista Carlos Sainz, che è partito dall’ultima fila dello schieramento insieme all’australiano ma ha migliorato di 11 posizioni finendo ottavo.

L’impressionante guida dello spagnolo Ferrari ha contribuito a ridurre il divario dalla McLaren nella sua lotta per il terzo posto nella classifica costruttori.

La pista in Turchia non è stata adatta alla McLaren per tutto il weekend e il molto consistente Lando Norris non è riuscito a raggiungere il settimo posto.

Il team principal Andreas Seidl ha affermato che il layout del circuito, che presentava diverse curve lunghe e di media velocità, non era favorevole a far sì che la McLaren si esibisse al suo ritmo più alto.

“Come abbiamo già visto alcune volte quest’anno come Zandvoort (il Gran Premio d’Olanda), al momento stiamo lottando su quel tipo di pista”, ha detto.

“Questa è anche la differenza che abbiamo dalla nostra parte rispetto alle squadre davanti a noi che possono farcela in ogni tipo di circuito”.

McLaren e Ricciardo avranno la possibilità di cambiare forma al Gran Premio degli Stati Uniti il ​​25 ottobre.

Risultati del Gran Premio di Turchia (top 10)

1) Valtteri Bottas (Mercedes)

2) Max Verstappen (Red Bull)

3) Sergio Perez (Red Bull)

4) Charles Leclerc (Ferrari)

5) Lewis Hamilton (Mercedes)

6) Pierre Gasly (Alpha Tauri)

READ  30 migliori Accessori Da Viaggio da acquistare secondo gli esperti

7) Lando Norris (McLaren)

8) Carlos Sainz (Ferrari)

9) Lance Stroll (Aston Martin)

10) Esteban Ocon (alpino)

Leggi argomenti correlati:Daniel Ricciardo