SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Riley Obelka torna alla vittoria dopo un incontro di COVID-19

Il tennista americano Reilly Opelka è tornato a vincere le partite dopo aver affrontato l’incontro COVID-19 che, ha detto, lo ha tenuto completamente fuori dal campo per più di due settimane e gli ha impedito di allenarsi come fa normalmente per circa un mese.

“Ho sentito una grave influenza”, ha detto Obelka in un’intervista telefonica martedì dalla Roma, dove ha battuto l’italiano Lorenzo Musetti 6-4 6-4 per raggiungere gli ottavi di finale agli Open d’Italia. “Sicuramente mi ha portato via completamente per cinque giorni. Poi sono rimasto a casa per altri 10 o 11 giorni, almeno”.

La testa di serie Obelka ha ottenuto 47 vittorie consecutive – ha sconfitto Richard Gasquet 6-1, 7-5 nella sua partita di apertura – dopo essere arrivato in Italia in sei sconfitte consecutive che includeva l’eliminazione al primo turno al Miami Open. nel mese di marzo.

Dopo quel torneo si ammalò. Si è descritto con “bei sintomi” per cinque giorni.

“Mi ci sono volute circa tre o quattro settimane per sentire la mia energia era normale e per essere in grado di allenarmi e fare esercizio quattro ore al giorno”, ha detto Oblka, un residente di 23 anni della Florida. “Ora? Ora direi che sono completamente guarito. C’è un po ‘di ruggine e un po’ di dolore qua e là, perché ho perso (molto) il lavoro. Ma il mio corpo si sente bene in questo momento.”

Abbastanza buono da produrre 41 assi nelle due partite precedenti, contro i 23 contro Musetti.

“È servito molto bene. Ha colpito la mia mano anteriore molto bene. Onestamente, mi sto muovendo molto bene. A 6 piedi e 11 piedi Oblka ha detto che queste tre cose funzionano davvero per me in questo momento. Ho ancora fatto molto lavoro. “Un inizio difficile per quest’anno.”

READ  Il tennis è stato scosso dalla tragica morte di Julie Detty

Taylor Fritz, un 31esimo americano, è un amico di Obelka e collabora con un fisioterapista.

“Ho sentito che si sentiva un po ‘duro”, ha detto Fritz martedì, dopo essere stato battuto per 6-3, 7-6 (5) dal numero uno in Italia Novak Djokovic. “Potrei essere FaceTimed Reilly ogni giorno solo chiedendogli come stava e parlando con lui.”

Accanto a Obelka nel torneo che molti giocatori usano per prepararsi all’Open di Francia, che inizia il 30 maggio, ci sarà la seconda testa di serie Daniel Medvedev o la 27 testa di serie Aslan Karatsev.

Medvedev ha raggiunto due volte le finali del Grande Slam, incluso l’Australian Open di quest’anno, e quest’anno Karatsev ha iniziato nella Top 100 prima di raggiungere le semifinali a Melbourne Park come qualificazione.

“È molto raro per un uomo che, improvvisamente, all’età di 27 anni, ha una sorta di anno migliore, ed è fisicamente uno dei tennisti più forti che abbia mai visto”, ha detto Oblka di Karatsev. “Il suo corpo è diverso da qualsiasi altro giocatore di tennis. Il suo corpo non è qualcosa che ho visto prima”.