SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Recensione: “Nicholas, Anna & Sergei” di San Diego è più cinema che teatro

Un anno all’inizio di questo mese, il San Diego Repertory Theatre ha presentato un’audizione teatrale dell’artista regolare Hershey Felder, in cui la famosa drammaturga / pianista / attore Hershey Felder ha trasmesso un assolo dalla sua casa di Firenze, in Italia.

Ha segnato il debutto della casa di produzione di Fielder “Live From Florence”, che lo scorso anno ha presentato una stagione di otto spettacoli con musica che si conclude questa settimana con “Nicholas, Anna & Sergei”. Il film, sulla vita e la musica del compositore russo Sergey Rachmaninov, è stato presentato in anteprima domenica ed è andato in onda su richiesta per $ 55 fino a domenica al sdrep.org.

La cosa più sorprendente del film di due ore è quanto sia andata lontano l’azienda di Filder negli ultimi dodici mesi. Le trasmissioni dal vivo hanno lasciato il posto a produzioni cinematografiche, il suo stile di teatro dal vivo si è rapidamente spostato su palcoscenici più naturali, la telecamera esterna si è spostata in luoghi in tutta la Toscana e le sue opere da solista si sono espanse per includere molti artisti.

Hershey Fielder e J. Anthony Crane a San Diego, Rib "Nicholas, Anna e Sergey."

Hershey Felder nei panni di Sergey Rachmaninoff, a sinistra, e J. Anthony Crane nei panni di Nicholas II in “Nicholas, Anna and Sergey” a San Diego.

(Per gentile concessione di Hershey Fielder Presents)

“Nicholas, Anna & Sergei” va ancora oltre ora con un cast di quasi venti attori più un’orchestra sinfonica al completo. Poiché molti di questi artisti sono russi nativi e parlano la loro lingua madre, alcuni dialoghi vengono tradotti. È più un film straniero che una commedia in un film.

READ  L'amico del rapper Just Biz Markie muore a 57 anni: come è morto?

Felder ha scritto la sceneggiatura, ha co-diretto il film con il direttore della fotografia italiano Stefano DiCarly e ha interpretato Rashmaninoff, che divenne famoso come compositore e pianista, prima di morire di cancro nel 1943 nella sua casa di Beverly Hills. Il film inizia con Rahmaninov sul letto di morte, poiché un’iniezione di morfina provoca allucinazioni che lo portano ai suoi primi giorni più felici in Russia.

Il suo compagno in questo viaggio è Nicholas II, lo zar russo che fu ucciso con la sua famiglia dai rivoluzionari bolscevichi nel 1918. È uno strumento intelligente per inquadrare la storia, influente interpretazione dell’attore J. Anthony Crane mentre Nicholas aggiunge una nuova dimensione al il compositore felder che suona il canone. Il Rachmaninoff di Felder è molto loquace e taciturno, quindi il caldo e carismatico Nicholas of Crane fornisce un buon equilibrio emotivo. Girato in luoghi di tutta Firenze, anche all’interno della Chiesa ortodossa russa, i paesaggi, le luci color oro e i costumi sono spesso sbalorditivi.

Fielder esegue brillantemente un vasto repertorio di musica notturna di Rachmaninoff, introduzioni, concerti, estratti sinfonici e la famosa “Rapsodia sul tema Paganini”. La sua opera è presente nel film, ma la musica funge anche da risultato del film mentre la storia passa dall’infanzia solitaria del compositore alla sua fuga in Europa nel 1917 e ai suoi viaggi tra Europa e America durante la prima e la seconda guerra mondiale. Rachmaninoff è passato da povero musicista in Danimarca a ricche celebrità in America, ma il suo cuore non ha mai lasciato la Russia, che lei chiamava un nemico in esilio. Questo desiderio di casa ha spinto Rachmaninov a sostenere molti immigrati russi, inclusa la truffatrice Romanov, la Principessa Anastasia, che è apparsa brevemente alla fine del film.

READ  Britney Spears cita l'ex Justin Timberlake nel suo ultimo Instagram

Il film è cosparso di pepite interessanti, come i filmati della vera casa di Rachmaninoff a Beverly Hills e una storia sconosciuta sulla visita del compositore ai Walt Disney Studios. Il film proviene anche da una comunità felder di ex amici e colleghi di Firenze, tra cui il musicista Igor Polisetsky, l’autore David Bach, l’editore della rivista Helen Farrell, lo chef Geoffrey Thikman e la cantante lirica sposata Ekaterina Siurina e Charles Castronovo.

Quindi, Fielder annuncerà la seconda stagione di “Live From Florence” a giugno.

Una scena da San Diego Rib "Nicholas, Anna e Sergey" Girato fuori da una chiesa ortodossa russa a Firenze, Italia.

Una scena del film di San Diego Rib “Nicholas, Anna and Sergey” è stata girata fuori dalla Chiesa Ortodossa Russa a Firenze, Italia.

(Per gentile concessione di Hershey Fielder Presents)