SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Phil Mickelson diventa il campione maggiore più anziano di sempre, con la sua vittoria a Kiawah Island.

Phil Mickelson Ha fatto la storia Campionati PGA, Per diventare il giocatore più anziano ad aver mai vinto un importante torneo di golf.

Un mese dopo il suo 51 ° compleanno, Mickelson ha segnato una vittoria per due colpi a Kiawah Island, rivendicando il suo sesto e primo titolo dall’Open del 2013.

Dal momento che il primo grande torneo si è tenuto nel 1860, Julius Burrus, che ha vinto il campionato PGA nel 1968 all’età di 48 anni, è stato il giocatore più anziano a vincere la più grande tappa del golf.

Nel tipico modo di Michelson, non tutto era così liscio. Con tre colpi che avanzano in piedi sul diciassettesimo tee, il mancino ha scambiato il green lungo e ha trovato la ruvidità spessa e alta.

È stato in grado di lanciarsi in sicurezza, anche se non è riuscito a memorizzare il livello e ha visto la sua avanzata in due colpi.

Tuttavia, il suo compagno di gioco Brooks Koepka non è stato in grado di far sudare Mickelson al Day 18, con un punteggio sufficiente per mantenere il suo vantaggio con due colpi e sigillare la vittoria.

“Sta portando la sua eredità a un livello completamente nuovo”, ha detto Jim Nantz sulla copertura della CBS.

Nick Faldo ha accettato, dicendo: “Questo è sicuramente il suo più grande risultato”.

“Otto anni dopo il suo ultimo major, è fuori classifica”.

La sua sesta carriera di Mickelson lo collega a Valdo e Lee Trevino, e solo 11 uomini nella storia del gioco hanno vinto di più.

In scene insolite, enormi folle si sono radunate intorno alla diciottesima buca, attaccando Michelson, insieme a suo fratello Tim, mentre la coppia si dirigeva verso la zona verde finale per riscrivere i libri di storia.

“E ‘solo una sensazione incredibile, perché pensavo fosse possibile”, ha detto Michelson, “ma tutto diceva che non lo era”.

“Spero che gli altri trovino questa ispirazione, potrebbe essere necessario un po ‘di lavoro extra, o un piccolo sforzo più duro, per mantenere le abilità fisicamente, o preservare le abilità, ma oh mio Dio, ne vale la pena alla fine.

“Adoro questo gioco di golf, amo quello che faccio e amo la sfida di competere contro questi grandi giocatori”.

Mikkelson ha concluso con sei gol di parità per il torneo, a due punti dal Quebecca e da Luis Ostwiesen.

È un cambiamento notevole nella forma di Mickelson, che è arrivato al campionato PGA 115 ° nel mondo, non avendo finito tra i primi 20 del torneo dall’agosto dello scorso anno.

Il veterano della giornata è iniziato con un solo colpo di vantaggio su Koepka, ma il fantasma nella prima buca, insieme al Koepka Bird, Mickelson ha visto brevemente un impatto, sebbene i doppi fps fantasma di Koepka significassero che i suoi progressi erano di breve durata.

Il quinto posto Mikkelson ha visto il margine esteso a due tiri, e sebbene la coppia fosse di nuovo legata dopo sei, Mickelson ha riguadagnato la progressione del colpo nel ruolo.

Il margine era fuori a quattro dopo la decima buca, e da lì Mickelson è riuscito a resistere, nonostante alcuni momenti estenuanti sulla sua schiena nove.

L’australiano Jason Scrivner è stato il migliore, in un pareggio per 23, con sette tiri dietro Mickelson.

Tra gli altri australiani che hanno tagliato il traguardo, Matt Jones ha chiuso a +2, Jason Daye a +4, Cameron Smith e Cameron Davis a +7 e Lucas Herbert a +9.

Classifica finale:

282 – Phil Mickelson

284- Louis Ostwiesen, Brooks Copka

286 – Harry Higgs, Paul Casey, Padraig Harrington, Shane Lowry

287 – Ricky Fowler, Scotty Sheffler, Colin Morikawa, Abraham Anser, Tony Finno, John Ram, Justin Rose

Per ricevere una dose giornaliera delle migliori ultime notizie e contenuti esclusivi da Wide World of Sports, iscriviti alla nostra newsletter tramite clicca qui!

READ  I fan si rivolgono a David Warner per comportamento "inaccettabile"