SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Pantaloncini, bikini, dramma shake the European Beach Handball Championship, Norvegia, mutandine crunch

La polemica ha scosso il campionato europeo di beach handball dopo che la squadra norvegese ha dichiarato di essere stata minacciata di esclusione dal torneo per aver voluto indossare pantaloncini.

Sebbene il mondo della pallamano europea, per non parlare della pallamano da spiaggia, possa essere estraneo alla maggior parte degli australiani, è uno degli sport più popolari in Europa.

Kayo è il tuo biglietto per le migliori trasmissioni sportive locali e globali in diretta e on demand. Nuovo per Kayo? Prova subito 14 giorni gratis>

Infatti, nei 13 Giochi Olimpici a cui ha partecipato la pallamano, oltre all’argento della Corea del Sud negli uomini e due ori, e tre argenti e un bronzo nelle donne, tutte le medaglie sono andate a nazioni europee o squadre olimpiche unificate composte per lo più delle nazioni europee.

Il beach handball è uno sport relativamente nuovo con il primo campionato europeo tenutosi nel 2000 e solo le regole ufficiali nel 2002.

Ma un dramma si è diffuso sui social media dopo che la squadra femminile norvegese voleva indossare pantaloncini ai Campionati Europei, ma è stata minacciata di multe e persino di squalifica a meno che le giocatrici non indossassero pantaloncini bikini.

Un post sui social media ha chiamato la tempesta, sostenendo che gli organizzatori multeranno i giocatori “tutto ciò che copre più di 10 cm del loro sedere”.

Secondo quanto riferito, la Federazione norvegese di pallamano (NHF) sta spingendo per un cambiamento nelle normative uniformi che richiedono reggiseni sportivi e slip bikini e prevede di protestare con collant lunghi fino alla coscia.

Il regolamento recita quanto segue: “Le donne dovrebbero indossare un bikini dove la parte superiore dovrebbe essere un reggiseno sportivo stretto con aperture profonde sulle braccia. La parte inferiore non dovrebbe essere a più di dieci centimetri dai lati”.

READ  Kei Nishikori ha vinto per cinque set contro Karen Khachanov

Il tweet ha continuato: “Questi sederi li fanno sentire sessualmente turbati + a disagio quando hanno il ciclo e cosa gli piace”.

La leggenda del tennis Martina Navratilova ha condiviso il tweet originale dicendo: “Questo è semplicemente ridicolo”.

Ha detto al commentatore norvegese Leif Wellhaven della “crisi della biancheria intima” e il capitano norvegese ha detto all’emittente norvegese NRK che la squadra si sentiva obbligata a indossare lo slip del bikini.

“Quindi dobbiamo giocare in mutande. Secondo quanto riferito, ha detto: ‘È molto imbarazzante'”.

“Ci è stata inizialmente detta una multa di € 50 (AU $ 80) a persona per partita, qualcosa che avrebbe comportato una multa di € 4.850 (AU $ 7.760). Abbiamo accettato. Tuttavia, ci è stato detto subito prima della partita che noi Saremmo esclusi se giocassimo così. Quindi abbiamo dovuto optare per lo slip del bikini”.

La UEFA si è difesa, affermando che la squalifica non è mai stata un’opzione e che il comitato avrebbe preso in considerazione modifiche alla legge e presentato una proposta.

Ma il capo della Federazione norvegese di pallamano, Keir Gere Leo, ha criticato la reazione alla protesta.

“Lo è – saremmo felici di pagare la multa se fosse così”, ha detto Liu a NHK.

Li abbiamo contattati e abbiamo lavorato per questo per diversi anni. Ne abbiamo parlato al Congresso e abbiamo promesso che sarebbe stato risolto. Tuttavia, non è successo nulla.

“È triste che le donne debbano affrontare questo.”

Liu ha detto che Svezia, Danimarca, Francia e Norvegia coopereranno in un messaggio per portare un cambiamento organizzativo.

Il team manager francese, Valerie Nicolas, ha sostenuto la posizione della Norvegia e ha affermato che i paesi dovrebbero unirsi per portare il cambiamento.

READ  Tiger Woods pubblica una foto di se stesso con le stampelle, dice che la riabilitazione "sta arrivando"

“Abbiamo perso due giocatori a causa delle indennità”, ha detto al quotidiano Ferdence Gang. “I ragazzi mi dicono che sono a disagio e si sentono nudi e guardati. È uno sport con molto movimento e ti metti in bikini. Ci sono anche inconvenienti associati alle mestruazioni e non ultimo alla religione”.

La Norvegia è finita in testa al proprio girone, ma ha vacillato in semifinale prima di finire quarta dopo aver perso contro la Spagna nella partita per la medaglia di bronzo.

Ma la squadra ha inviato un messaggio indossando la calzamaglia nella partita per la medaglia di bronzo.

Il torneo è stato infine vinto dalla Germania, che ha sconfitto la Danimarca nella finale del torneo.