HomeTechNuvoloso con possibilità di intelligenza artificiale: rete CX

Nuvoloso con possibilità di intelligenza artificiale: rete CX

Sono andato a questo spettacolo aspettandomi di vedere molti nuovi prodotti con la tecnologia AI al lavoro sotto il cofano. L'anno scorso, la barra per videoconferenze Parlé di Biamp e i sistemi automatici di sottotitoli linguistici di Williams AV mi hanno lasciato senza parole con funzionalità che non avevo mai visto prima.

Entrambi utilizzavano l'intelligenza artificiale e sono rimasto particolarmente colpito dall'uso della riduzione del rumore di Biamp: ciò che ho sentito era impossibile utilizzando qualsiasi forma di elaborazione audio tradizionale.

Mi aspettavo un'ondata di nuovi prodotti che sfruttano questa potente tecnologia in una serie di modi a cui non avevo mai pensato prima. Dopotutto, il vero valore dell’intelligenza artificiale è che puoi addestrarla a cambiare ciò che è “cattivo” in ciò che è “buono” e applicarlo a qualsiasi dato digitale. Quindi sono rimasto sorpreso nel vedere… non molto.

Il termine AI era certamente ovunque alla mostra, soprattutto nelle conferenze e negli interventi tenuti da molti artisti che lavoravano in campi digitali, che lo utilizzavano tutti per creare immagini, musica e testi straordinari. Ma non in marcia. Finora.


Diventa nuvoloso

Quella che è stata una forte tendenza nello spazio digitale è mettere tutto nel cloud. Sì, puoi controllare e monitorare la tua attrezzatura, ma è molto più di questo.

annuncio

L'esempio più estremo di passaggio al cloud è stato il teaser del nuovo sistema interfonico cloud Gen-IC di Clear-Com. Questo audace salto dall'hardware al software come servizio consente ai team di eventi di tutto il mondo di connettersi virtualmente utilizzando computer, tablet e telefoni. Clear-Com ruota l'istanza (per usare il gergo di Amazon Web Services) e paga in base alle dimensioni e alla durata. Naturalmente puoi collegarlo anche ai dispositivi Clear-Com.

READ  Gli SMS non riescono a promuovere problemi di mobilità dopo il cuore

È scalabile; 12 o 24 canali, da 8 a 384 client virtuali e fino a sei istanze Gen-IC associate, che operano in modo sicuro su Internet pubblica e reti cellulari.

Q-SYS ti tiene traccia

Un'eccezione degna di nota è stata l'integrazione da parte di QSC Q-SYS della tecnologia di tracciamento dei presentatori basata sull'intelligenza artificiale di Seervisions. Il suo cervello AI può determinare cosa è umano e cosa non lo è e tracciare il corpo, dandogli la capacità di dirigere le telecamere PTZ per seguire un'intera persona o per scattare una foto alla testa. Può anche avere “zone” personalizzate che passano a una telecamera diversa o chiedere al presentatore di tornare alla ripresa quando esce dalla zona.

Riva Nuvola

Shure ha presentato in anteprima una versione beta di Shure Cloud, una nuova potente piattaforma software per controllare, monitorare, registrare, mantenere e misurare le prestazioni della sua ormai ampia suite di prodotti per l'istruzione, l'impresa, l'impresa e altro ancora.

Porta Föhn

Mentre la maggior parte dei produttori gestisce la gestione del cloud collegando ciascun dispositivo direttamente alla rete, il produttore tedesco di altoparlanti e amplificatori Fohhn ha adottato un approccio più semplice e forse più sicuro.

Avvicinamento. Questa umile scatola nera è la Porta Fohhn, presentata in anteprima all'ISE. Il gateway fornisce un unico punto di connessione Internet al sistema Fohhn, eliminando la necessità che ogni parte del sistema disponga di una connessione di rete. Invece di quelle che potrebbero essere centinaia di connessioni, è più semplice mantenere sicuro questo unico punto di ingresso, consentendo al tempo stesso accesso e controllo completi.

DB Technologies Aurora Net Cloud

READ  Questo worm AI può rubare dati e violare la sicurezza di ChatGPT e Gemini

Allo stesso modo, il produttore di altoparlanti e amplificatori dBTechnologies sta spostando la sua piattaforma di controllo e monitoraggio AuroraNet sul cloud, supportando la sua crescente gamma di prodotti di installazione. Chiacchierando con il product manager è stato interessante vedere la migrazione al cloud dal punto di vista del produttore. Sì, l'utente finale può supervisionare i propri sistemi da un laptop ovunque si trovi nel mondo, ma il produttore ottiene i dati; Molti dati. Possono vedere come i loro prodotti vengono effettivamente utilizzati a livello globale. La maggior parte degli utenti inserisce un filtro da 1,6kHz su un particolare altoparlante? Riconsideriamo il design per renderlo più piatto. Ci sono alcune funzionalità che non vengono mai utilizzate? Tagliarlo per rendere il prodotto più economico. Il potenziale di miglioramento del prodotto, del prezzo e dell’esperienza del cliente è enorme.

Serie LEA Connect

Gli altoparlanti professionali LEA sono nati predisposti per il cloud. L'azienda ha solo quattro anni e i suoi altoparlanti sono stati costruiti da zero per l'era della rete.

In modo univoco, gli amplificatori LEA Professional utilizzano un processore Amazon Web Services IoT Core integrato. La piattaforma cloud LEA fornisce funzionalità di controllo e monitoraggio remoto a cui è possibile accedere da qualsiasi luogo senza la necessità di una connessione VPN. Gli integratori possono connettere, gestire e distribuire amplificatori su larga scala e mantenere la massima tranquillità con comunicazioni e dati sicuri con crittografia end-to-end. Ciò offre agli integratori un'opportunità unica per nuovi flussi di entrate ricorrenti da aggiungere ai propri contratti di servizio.

Riccardo Auriemma
Riccardo Auriemma
"Esperto di Internet. Fan della TV. Analista esasperatamente umile. Pioniere di Twitter impenitente. Fanatico del caffè freelance."
Must Read
Related News