Notizie POLITICA 

Tares agevolata a nuclei familiari con anziani e disabili

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Assessore bentivoglioAgevolare gli anziani over 65 e i nuclei familiari con disabili per il pagamento della Tares. A proporlo è l’assessore al personale Raffaele Bentivoglio e i consiglieri dell’Udc, Antonio Demaio e Massimo Tavaglione. La proposta presentata dall’assessore Bentivoglio propone l’esenzione del pagamento della tassa dei rifiuti e servizi per l’abitazione di residenza di soggetti nella cui famiglia, composta da massimo tre componenti, facciano parte portatori di handicap o disabili con invalidità pari al 100% con indennità di accompagnamento e il cui reddito complessivo dell’intero nucleo familiare riferito all’anno precedente alla richiesta di agevolazione, al lordo delle imposte, non sia superiore ai 16 mila euro. Saranno esentati dal pagamento anche le famiglie con più di tre persone, all’interno della quale è presente un invalido al 100% con indennità di accompagnamento, che hanno un reddito non superiore a 16.000 euro, alla quale si aggiungono 2.500 euro per ogni componente aggiuntivo rispetto a tre. Nel caso di più invalidi o più anziani all’interno dello stesso nucleo familiare, i limiti di reddito si raddoppiano. “La proposta – aggiunge Bentivoglio – prevede una riduzione tariffaria del 50% per la sola abitazione di residenza di soggetti la cui famiglia anagrafica sia formata da almeno un anziano con età superiore a 65 anni titolare della sola pensione sociale o minima erogata dall’Inps o da altro Istituto Previdenziale. In questo caso i limiti di reddito potranno essere adeguati annualmente in base all’aumento del costo della vita come da indice Istat”. La proposta, che sarà messa al vaglio del consiglio comunale in sede di approvazione di bilancio, prevede che le agevolazioni vengano concesse su domanda degli interessati, entro il termine perentorio del 15 gennaio dell’anno di spettanza del beneficio. “È evidente – conclude Bentivoglio – che una scelta politico-gestionale come questa necessita di approfondimenti nelle diverse sedi (Commissioni Consiliari estese alla tecno-struttura, Giunta Municipale e Consiglio Comunale). Va però evidenziato che ormai sono sempre più i soggetti che per motivi assai diversi si trovano in condizioni di disagio. Pertanto, un’amministrazione comunale accorta ai problemi dei propri cittadini non può sottrarsi a politiche di natura sociale, nessuno può restare immobile dinanzi a situazioni al limite della sopravvivenza”.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: