ATTUALITA' Notizie 

Impianto di compostaggio all’Ex Safab, per la Regione si può costruire. Dino Marino chiede un nuovo consiglio comunale

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Torna in consiglio comunale la realizzazione dell’impianto di compostaggio dell’ex Safab. Il consigliere comunale Dino Marino sostenuto da altri 20 consiglieri comunali ha chiesto una nuova discussione in consiglio comunale dell’argomento per ribadire ancora una volta la contrarietà all’impianto da parte della città. Infatti secondo la Regione, come relazionato dal dirigente comunale, ing. Benedetto Di Lullo, non occorrerebbe rilasciare alcun permesso a costruire, perché lo stesso é contenuto nell’autorizzazione unica. Una eventualità che ha spinto il consigliere del Pd Dino Marino e i colleghi di maggioranza e opposizione a riaprire la discussione, anche alla luce della realizzazione dei 100 moduli abitativi che accoglieranno 400 migranti in quell’area.
“Nell’ultimo consiglio comunale è stato deciso di far costruire a due passi dalla proposta di costruzione di un impianto di compostaggio di 65.000 tonnellate, un complesso di 100 casette per 400 migranti – spiega Marino -, alla luce di ciò occorre riconsiderare il tutto, poiché non si possono mettere rifiuti e uomini nello stesso posto”. Il consiglio comunale già nei mesi scorsi in seduta aperta ad associazioni e comitati si occupò della vicenda compostaggio esprimendo contrarietà all’impianto e avviando una commissione mista che avrebbe dovuto far valere le ragioni del territorio presso la commissione di Valutazione di impatto ambientale. “Il consiglio comunale – aggiunge Marino -, ad oggi, non sa come é finito l’incontro con la commissione mista consiglieri e associazioni e presidente della commissione Via”. Pertanto secondo il rappresentante del Pd è necessario riportare nuovamente all’attenzione del consiglio comunale la questione.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: