Notizie POLITICA 

Fiscalità locale, approvato da Cantoro, De Lallo, Florio, Lallo, Matarante e Tardio un documento per un consiglio monotematico sulla questione

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

lalloApprovato il documento che porterà il Consiglio comunale della Città di San Severo a discutere, in una prossima seduta monotematica, l’importante tema della fiscalità locale.
Lo scorso 23 marzo 2018, su richiesta dei consiglieri comunali Cantoro Marco, De Lallo Luciana, Florio Loredana, Lallo Leonardo, Matarante Ciro e Tardio Annalisa, si è riunita la massima assise cittadina, per la programmazione di una discussione in materia di entrate comunali.
Nonostante la quasi totale assenza della maggioranza in consiglio comunale – seppur attenuata, nei fatti, da un contestuale comunicato stampa, con il quale “la maggioranza consiliare che governa questa città si rende disponibile ad ogni utile confronto con i consiglieri di minoranza per meglio affrontare il delicato argomento delle entrate tributarie. A tal fine, confermando la più ampia e totale disponibilità nei modi e tempi che si vorranno concordare con ogni celerità, per non influenzare il dibattito e condizionare l’operato dei consiglieri proponenti, quest’Amministrazione ha ritenuto di non presenziare all’odierna seduta del Consiglio Comunale” – gli unici 8 Consiglieri presenti in aula: Marianna Bocola, Antonio Bubba, Marco Cantoro, Luciana De Lallo, Leonardo Lallo, Giuseppe Manzaro, Ciro Matarante e Annalisa Tardio, hanno permesso l’approvazione
dell’importante proposta tematica. La proposta rappresenta la base di confronto per una prossima seduta di Consiglio comunale, sul tema delle Entrate tributarie e della loro incidenza sul tessuto locale, finalizzata a chiarire l’attuale e futura politica dell’Amministrazione comunale in materia, nonchè alla formulazione di proposte migliorative sia dal punto di vista organizzativo degli uffici, che della tutela del contribuente.
Una giusta politica delle entrate per un ente locale, sia in termini di programmazione che di esazione, rappresenta un principio inderogabile per la sopravvivenza finanziaria dell’ente medesimo e della sua comunità.
Dalla fine dello scorso anno, sono pervenuti ai cittadini sanseveresi accertamenti tributari, ingiunzioni di pagamento e solleciti di pagamento relativi a varie annualità non prescritte per IMU, TARSU, TARES,TARI e liquidazioni d’imposta relative alla determinazione dei valori delle aree edificabili: la mole degli stessi, molti dei quali rivedibili, inesatti o annullabili d’ufficio, ha creato una situazione di grande incertezza, sconforto e perplessità in seno ai contribuenti, ai professionisti e agli stessi operatori e dipendenti dell’Ufficio Entrate della Città di San Severo; a ciò si aggiunga il necessario e non definitivo spostamento dell’Ufficio Tributi presso altra sede comunale che ha creato inevitabilmente ulteriori disagi e disguidi.
Sarebbe, dunque, opportuno procedere con una ricognizione numerica dei risultati rivenienti dall’azione accertatrice complessiva sia in termini quantitativi che qualitativi, nonché dell’ammontare del nuovo contenzioso, non sottacendo che un ipotetico ulteriore aumento della pressione fiscale generale, graverebbe ulteriormente sulle già provate disponibilità finanziarie dei contribuenti sanseveresi. L’eventuale aggravio tributario comunale per le famiglie e le imprese, derivante anche dagli accertamenti relativi alle annualità pregresse, imporrebbe, per agevolare il disagio finanziario delle stesse, la necessaria modifica dei regolamenti comunali, ove possibile, con l’ampliamento del lasso temporale relativamente alle rateizzazioni e alle garanzie.
Ulteriore aspetto sensibile è che, alla luce di un mercato immobiliare e delle costruzioni in generale asfittico, parrebbe opportuno rivedere i criteri e parametri di determinazione dei valori delle aree edificabili ai fini dell’imposta municipale propria (vds. D.g.c. n. 307/2017).
Da qui l’esigenza di confrontarsi e di far sì che, la formulazione di eventuali elementi di valutazione e di proposte migliorative delle attuali norme e regolamenti locali, possano essere fornite con il contributo, nella discussione, di rappresentanti degli ordini professionali aventi competenze specifiche in materia.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: