ATTUALITA' Notizie 

Ecco l’osservatorio per il contrasto alla dispersione scolastica e il benessere dei giovani

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Sabato 6 ottobre, alle ore 18:00 presso il Foyer del Teatro Comunale Giuseppe Verdi, l’Amministrazione Comunale presenta l’osservatorio costituito dal Comune di San Severo insieme a tutte le scuole, medie inferiori e superiori, della città, i servizi territoriali dell’ente e l’unità operativa del dipartimento di prevenzione del Ser.t di San Severo.
“L’osservatorio, avviato da più di un anno, ha lavorato su diversi temi fornendo un valido supporto per costruire politiche educative e interventi formati sulla prevenzione, il contrasto alla dispersione scolastica, il benessere dei giovani inteso a 360 gradi  – afferma il consigliere comunale Antonio Stornelli – dall’educazione all’affettività, alla violenza sulle donne, la promozione della cultura della legalità, il contrasto al gioco d’azzardo, al bullismo, all’impegno dei giovani per cambiare una comunità. Siamo partiti da una esperienza, ormai più che decennale, organizzata all’interno degli istituti superiori dall’unita di prevenzione, che grazie alla Peer Education ha lavorato sulla formazione dei ragazzi. Abbiamo quindi pensato di strutturare meglio una rete di intervento e condivisone che permettesse di programmare metodologie e buone prassi, progettualità stabili da realizzare negli istituti scolastici”.
Insieme alla presentazione dell’osservatorio la manifestazione beneficerà del contributo del dottor Mauro Croce, psicologo e psicoterapeuta, noto a livello nazionale per il suo lavoro sulla società additiva, il contrasto al gioco d’azzardo patologico e la società additiva intesa come comunità degli adulti oggi incapace di interventi educativi qualificanti e corretti nei confronti dei più giovani. “Crediamo sia – concludono l’Assessore Simona Venditti e il Sindaco Francesco Miglio – oggi più che mai, assolutamente necessario intervenire su fenomeni degenerativi mettendo al centro la questione giovanile intesa come questione generazionale rispetto ai problemi della crescita e delle politiche educative. Occorre un forte investimento di tempo, energie, risorse, per interessarsi ai più giovani. Un tema su cui l’amministrazione comunale, le scuole e le varie agenzie educative del territorio devono lavorare sinergicamente. La notizia di un parco giochi devastato da alcuni piccoli bulli, atti di quotidiano vandalismo, l’impudenza di giovanissimi nei confronti di anziani, il non rispetto dei beni comuni, il consumo e abuso di sostanze sono questioni che non possono non essere al centro dell’agenda di chi guarda con attenzione allo sviluppo di un territorio. E se non sapremo dare a questi ragazzi una prospettiva di vita diversa, se non sapremo opportunamente motivarli, avremo inevitabilmente compromesso il futuro di una intera comunità. Per questo non possiamo che rivolgere un sincero ringraziamento ai dirigenti scolastici degli istituti firmatari del protocollo e alle docenti Rita Russi, Maria Soccorsa Colangelo, Amalia Antonacci, Maria Vincenza Visconti, Emiliana Marchitto, Rosalba Pascali, Emilia Falcone, Olinda Vaccarella, Alessandra Falcone e Maria Antonietta Greco oltre le rappresentanti dell’unità di prevenzione Titti De Nucci, Anna D’Andretta e Marina Lepore che insieme ai servizi territoriali del comune e quanti stanno operando con l’osservatorio svolgono oggi un lavoro di utilità eccezionale per la nostra comunità”.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: