CULTURA Notizie 

80 anni dalle leggi razziali, se ne discute in Biblioteca

Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Schermata 2018-01-29 alle 11.01.50Nell’ambito della programmazione degli eventi dedicati alla Giornata della Memoria 2018, l’Amministrazione Comunale – Assessorato alla Cultura, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, ha organizzato il prossimo mercoledì 31 gennaio 2018, alle ore 17,30, presso la Biblioteca Comunale Alessandro Minuziano la conferenza: “A 80 anni dalle Leggi razziali”.
La conferenza sarà aperta dai saluti del Sindaco avv. Francesco Miglio e dell’Assessore alla Cultura avv. Celeste Iacovino. Relatore sarà il prof. Antonio Leuzzi, Direttore dell’Istituto Pugliese della Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea. Presiede l’on. Severino Cannelonga, ANPI San Severo.
“In occasione del 18° anno dell’istituzione della Giornata della Memoria, a 80 anni dall’emanazione in Italia delle leggi razziali – dichiara il Sindaco avv. Francesco Miglio -, desidero ribadire l’importanza del ‘fare memoria’, comunicando in maniera diretta il terribile ricordo del passato alle nuove generazioni. Anche questa manifestazione rappresenta il doveroso omaggio della gente di San Severo per celebrare la Giornata della Memoria e non dimenticare”.
“Spesso si identifica – aggiunge l’Assessore Iacovino – l’antisemitismo che ha portato all’Olocausto della seconda guerra mondiale con il nazismo e le crudeltà e gli orrori da esso generati, dimenticando invece che l’Italia, con il suo manifesto della razza,  pubblicato 80 anni fa, il 14 luglio del 1938, ha determinato e contribuito alla deportazione e allo sterminio di numerosi ebrei. Il monito per noi tutti è che non si ripeta mai più e perciò dobbiamo “ricordare”, se non facciamo ritornare nel nostro cuore e dimentichiamo,   cancelliamo completamente milioni di vite che sono state ingiustamente spente con atti efferati,  spietati,  senza scrupoli e coscienza,  in nome di una folle ideologia. Se non ricordiamo, chiudiamo gli occhi dinanzi alle immagini del nostro presente  in cui, purtroppo,  si stanno ripetendo gli stessi orrori di morte”.


There is no ads to display, Please add some
Like
Like Love Haha Wow Sad Angry

Articoli sullo stesso argomento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: