Migliaia di soldati afgani fuggono in Tagikistan dopo gli scontri con i talebani

Il servizio di guardia di frontiera tagiko ha detto che più di 1.000 membri del personale di sicurezza afghano sono fuggiti oltre il confine in Tagikistan dopo che i talebani sono avanzati nel nord dell’Afghanistan, mentre altre dozzine sono state catturate dagli insorti.

Le traversate di domenica sottolineano il rapido deterioramento della situazione nel paese mentre le forze straniere si avvicinano a un completo ritiro dopo 20 anni di guerra in Afghanistan e hanno bloccato i negoziati di pace.

Centinaia di forze di sicurezza afgane sono fuggite dalla rapida avanzata dei talebani nel nord, ma il ritiro di domenica è stato il più grande confermato, arrivando solo due giorni dopo. Gli Stati Uniti hanno ufficialmente evacuato la loro base principale in Afghanistan Come parte di un piano per ritirare tutte le forze straniere entro l’11 settembre.

Il suo servizio di guardia di frontiera ha affermato che i talebani hanno preso il controllo di sei principali distretti nella provincia settentrionale di Badakhshan, che confina sia con il Tagikistan che con la Cina, dopo di che 1.037 soldati afgani sono fuggiti attraverso il confine con il permesso del Tagikistan.

Domenica, il presidente afghano Ashraf Ghani ha parlato al telefono con il suo omologo tagiko, il presidente Emomali Rahmon, per discutere degli sviluppi.

“Un’attenzione particolare è stata rivolta all’escalation della situazione nelle regioni settentrionali dell’Afghanistan al confine con il Tagikistan”, ha affermato l’ufficio del presidente tagiko in una nota.

READ  La polizia schiera le forze in Kashmir dopo che il leader separatista Syed Ali Shah Gilani è stato ucciso a Srinagar

Ha aggiunto che il signor Rahman ha espresso preoccupazione per gli “attraversamenti forzati” da parte dei membri delle forze di sicurezza afghane.

Fonti governative hanno riferito a Reuters che il Tagikistan sta valutando la possibilità di allestire campi per potenziali rifugiati dall’Afghanistan.

Un alto funzionario afgano ha confermato che c’erano stati centinaia di attraversamenti in Tagikistan, ma non conosceva il numero esatto.

La scorsa settimana, le forze statunitensi hanno evacuato la base aeronautica di Bagram – ponendo effettivamente fine alla guerra più lunga della storia degli Stati Uniti – come parte di un’intesa con i talebani, contro cui hanno combattuto da quando il movimento islamista radicale è stato estromesso dal potere dopo l’11 settembre. , 2001 attentati negli Stati Uniti.

Le truppe australiane hanno lasciato l’Afghanistan la scorsa settimana Per concludere una campagna di 20 anni nel paese che ha visto la morte di 41 membri dell’Australian Defense Force.

I talebani hanno fermato gli attacchi alle forze occidentali, ma continuano a prendere di mira il governo afghano e le strutture di sicurezza come fanno Rapidi guadagni territoriali in tutto il paese.

I colloqui di pace tra le due parti rimangono inconcludenti.

READ  Una donna bloccata in California con il suo fidanzato morto dopo un viaggio fallito nella Valle della Morte

Zabihullah Atiq, un parlamentare di Badakhshan, ha detto a Reuters che i talebani hanno catturato 26 dei 28 distretti della provincia di frontiera, tre dei quali sono stati consegnati agli insorti senza combattere.

Ha detto che i membri delle forze di sicurezza afgane hanno usato diversi modi per fuggire, ma ha aggiunto che i talebani hanno arrestato dozzine di individui nel distretto di Ishkashem poiché le forze di frontiera tagike hanno bloccato qualsiasi passaggio nell’ex repubblica sovietica.

Funzionari tagiki hanno affermato di aver consentito l’ingresso a 152 persone di Ishkashem, ma non hanno commentato se a qualcuno sia stato negato l’ingresso.

Il consigliere per la sicurezza nazionale afghana Hamdullah Mohib, lunedì a Mosca per colloqui sulla sicurezza, ha affermato che le forze governative non si aspettavano un attacco dei talebani, ma lo attaccheranno.

La Russia, che gestisce una base militare in Tagikistan, ha affermato che il consolato russo nella città afghana settentrionale di Mazar-i-Sharif sta sospendendo le sue operazioni a causa di problemi di sicurezza.

Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto