SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Mercati live, mercoledì 26 maggio 2021

Mosaic Brands, il rivenditore dietro marchi come Noni B e Rivers, ha attenuato le preoccupazioni dei revisori circa la capacità dell’azienda di continuare ad operare dopo la ristrutturazione del finanziamento.

La società ha informato gli investitori oggi di aver rinnovato un impianto di capitale circolante da $ 25 milioni con ANZ, affermando che la “sospensione dell’incertezza contabile materiale” a cui si fa riferimento nei suoi conti annuali è stata risolta lo scorso agosto.

Mosaic è stato uno dei rivenditori più colpiti dalla pandemia COVID-19 poiché l’azienda ha una base di clienti che invecchia e una vasta rete di oltre 1.000 negozi.

Mosaic Brands ora si aspetta che il suo EBITDA sia di circa $ 48 milioni per l’intero anno, un risultato che dipende in gran parte dai pagamenti di circa $ 50 milioni di JobKeeper che il rivenditore richiede.

Il CEO Scott Evans ha dichiarato mercoledì che la continua introduzione del vaccino per le persone di età superiore ai 50 anni ha aiutato la ripresa delle vendite dell’azienda durante la seconda metà dell’anno fiscale.

Il margine lordo dall’inizio dell’anno è stato di meno 0,5%, un miglioramento rispetto al calo del 5,6% registrato all’inizio di quest’anno.

La società ora si aspetta che il suo EBITDA sia di circa 48 milioni di dollari per l’intero anno, un risultato che dipende in gran parte dai circa 50 milioni di dollari di pagamenti da JobKeeper richiesti dal rivenditore.

“Mentre alcuni nel settore della vendita al dettaglio hanno beneficiato dello stimolo di COVID-19, Mosaic Brands ha affrontato una serie unica di sfide dovute al nostro cliente che è più sensibile a COVID e che siamo orgogliosi di dire di averlo affrontato con successo, “Ha detto il signor Evans.

READ  I mercati europei sono preoccupati per l'aumento dei casi Covid. Prossimi dati e guadagni

“Abbiamo ridisegnato la nostra base di costi, il nostro inventario e siamo rimasti concentrati sui margini piuttosto che perseguire le vendite a tutti i costi. Crediamo che Mosaic Brands non sia mai stato in una posizione più forte per conquistare il futuro”, poiché un rivenditore nazionale ha apportato questi difficili cambiamenti all’inizio sopra.

Il rivenditore ha anche negoziato un’estensione per esercitare l’opzione per acquistare il restante 50% del rivenditore online con sede in Nuova Zelanda EziBuy, e ora si aspetta che l’accordo venga completato entro il 30 settembre.

Le azioni Mosaic sono state valutate l’ultima volta a 57,5 ​​centesimi e il loro valore si è più che dimezzato da quando a gennaio ha raggiunto il massimo dell’anno di $ 1,19.