SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’UE rimuove gli Stati Uniti dall’elenco dei viaggi sicuri a causa dell’aumento dei casi quotidiani di COVID-19

I governi dell’Unione Europea hanno deciso di rimuovere gli Stati Uniti dall’elenco dei viaggi sicuri dell’UE, il che significa che i visitatori americani e quelli di altri cinque paesi dovranno probabilmente affrontare controlli più severi, come i test COVID-19 e le quarantene.

Dall’elenco sono stati rimossi anche Israele, Kosovo, Libano, Montenegro e Macedonia del Nord.

L’elenco cerca di standardizzare le regole di viaggio in tutto il blocco, sebbene non vincola i singoli paesi dell’UE, che sono liberi di stabilire le proprie politiche di confine.

Già alcuni Paesi dell’UE, come Germania e Belgio, classificano gli Stati Uniti come rossi, imponendo test e quarantena, mentre per i vicini Francia e Paesi Bassi, gli Stati Uniti classificano come sicuri.

L’elenco è stato compilato in gran parte sulla base della situazione COVID-19 di ciascun paese, con anche la reciprocità.

I casi quotidiani negli Stati Uniti stanno andando nella direzione sbagliata

La decisione è stata presa poiché la media giornaliera dei casi COVID-19 negli Stati Uniti è salita a oltre 450 per milione di persone nella settimana terminata il 28 agosto, rispetto a meno di 40 casi a metà giugno, quando l’Unione Europea ha aggiunto gli Stati Uniti al la sua lista sicura. Dal nostro mondo in Galleria dati.

I dati mostrano che i tassi di casi in Israele, Kosovo e Montenegro sono ancora più alti.

L’elenco sicuro dell’UE ora include 17 paesi, tra cui Canada, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Il blocco consente ancora l’ingresso alla maggior parte dei visitatori extra UE che sono stati completamente vaccinati, sebbene possano essere applicati test e periodi di quarantena, a seconda del paese di arrivo dell’UE.

Nonostante le richieste dell’Unione Europea, Washington non permette ai cittadini europei di visitare liberamente.

Lo stesso blocco è stato diviso tra coloro che sono preoccupati per la mancanza di reciprocità e un aumento dei casi negli Stati Uniti, mentre altri più dipendenti dal turismo sono riluttanti a limitare i viaggiatori statunitensi.

Reuters

READ  Video che mostra il crollo di un'emozionante gru a Taiwan