SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

Lo SpaceX 52 di Musk lancia un altro satellite

La compagnia aerea SpaceX ha lanciato il suo razzo riciclabile Falcon 9 nello spazio dalla Florida, con un nuovo lotto di 52 satelliti per la sua rete Internet Starlink.

Oltre ai satelliti per fornire Internet a banda larga, il missile è stato collegato a un satellite radar Capella Synthetic Aperture e un satellite radar Tyvak-0130, secondo quanto riportato da SpaceX su Twitter.

Secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti, quest’ultimo è un “nanosatelliti per osservazioni astronomiche dello spettro ottico”.

Il lancio è avvenuto alle 8.56 di domenica da AEST dal Complesso 39 A alla Stazione Spaziale Kennedy, Cape Canaveral, e dopo otto minuti e 30 secondi, la parte riutilizzabile ha completato con successo il suo ritorno ad atterrare su una piattaforma galleggiante nell’Oceano Atlantico.

Un razzo Falcon 9 riutilizzabile a due stadi è esploso con un raggio satellitare sulla punta e poi è atterrato sulla piattaforma che è stata soprannominata “Certo che ti amo ancora”.

Ciò consente a SpaceX di riutilizzare le parti più costose del razzo, il che a sua volta riduce il costo di accesso allo spazio, secondo il suo sito web.

Questo è il terzo missile Falcon 9 lanciato nelle ultime due settimane, oltre alla sua quindicesima missione finora nel 2021.

Dal 2010, ci sono stati almeno 116 lanci di questo razzo da lavoro da parte di Elon Musk, che è anche il proprietario dei veicoli elettrici Tesla, e partner della NASA nel programma per inviare astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale su navi commerciali dal suolo statunitense.

L’idea di Musk è di posizionare 1584 satelliti per il programma Starlink in orbita terrestre, 549 chilometri sopra la Terra, che è una distanza molto più breve del solito per questi dispositivi commerciali.

READ  Il pallone della NASA rileva il terremoto in California - prossima tappa, Venere?

Il 4 maggio, la compagnia spaziale ha lanciato un altro lotto di 60 satelliti nello spazio dalla Florida per il suo Internet Starlink.

Con la massiccia spedizione di satelliti dalla rete Starlink, SpaceX intende fornire Internet ad alta velocità, stabile e “conveniente” agli utenti in qualsiasi parte del mondo attraverso questi satelliti che opereranno in orbita bassa, il che consentirà una migliore comunicazione e servizio.

Il gigante della tecnologia Google ha annunciato giovedì di aver raggiunto un accordo congiunto con SpaceX per fornire dati, servizi cloud e applicazioni ai clienti Starlink da aziende in località di tutto il mondo a partire da quest’anno.

Inoltre, SpaceX installerà stazioni di terra all’interno dei data center di Google che si collegheranno ai satelliti Starlink, consentendo servizi Internet veloci e sicuri tramite Google Cloud.