HomeTop NewsL’italiano Meloni rifiuta l’integrazione della destra nella politica europea

L’italiano Meloni rifiuta l’integrazione della destra nella politica europea

TRENTO, Italia – Due gruppi ombrello paneuropei a destra dello spettro politico non hanno intenzione di fondersi, ma c’è molto spazio per lavorare insieme in aree chiave, ha detto venerdì il primo ministro italiano Giorgia Meloni.

Le speculazioni su un possibile rimpasto dei gruppi politici europei sono aumentate questa settimana dopo che il gruppo populista di estrema destra Identità e Democrazia (ID) ha espulso uno dei suoi membri più radicali, l’Alternativa per la Germania (AfD).

Il partito Fratelli d’Italia di Meloni è un membro del partito nazionalista Conservatori e Riformisti Europei (ECR), e il leader italiano ha precedentemente affermato di vedere punti di convergenza con elementi dell’IT, ma non con l’AfD.

Tuttavia, venerdì Meloni ha dichiarato di non aspettarsi alcun cambiamento nella composizione del campo della destra in Europa.

“Non c’è unità tra il campo conservatore e l’IT. Ciò non significa però che non possano cooperare, come sta già accadendo su alcune questioni”, ha detto in un forum economico a Trento, nel nord dell’Italia.

“Ci sono ovviamente punti comuni nell’opporsi all’immigrazione clandestina, un approccio più pragmatico al cambiamento, in particolare al cambiamento verde e alla preservazione dell’identità culturale europea”, ha affermato.

Uno dei principali alleati di Meloni, la Lega, fa parte di IT, mentre l’altro suo partner di coalizione, Forza Italia, è un membro del principale Partito popolare europeo di centrodestra (PPE).

Con le elezioni del Parlamento europeo previste per l’inizio di giugno, Meloni ha dichiarato di voler rispecchiare a livello europeo la coalizione che sostiene il suo governo a Roma.

“Penso che ci sia spazio per un cambiamento, soprattutto con la possibilità di creare una maggioranza diversa da quella che abbiamo avuto finora”, ha detto venerdì Meloni, in un apparente appello affinché PPE, ECR e ID lavorino insieme nel prossimo parlamento. .

READ  Le 10 clessidra 60 minuti del 2024: Scopri le Migliori Opzioni

Tuttavia, un tale legame sembra altamente improbabile, dato che il PPE ha ripetutamente escluso di collaborare con i gruppi dell’ID, in particolare con il Raggruppamento Nazionale guidato dalla sua deputata francese Marine Le Pen. Reuters

Marcello Jilani
Marcello Jilani
"Fan zombi sottilmente affascinante. Fanatico della TV. Creatore devoto. Amico degli animali ovunque. Praticante del caffè."
Must Read
Related News