Aprile 10, 2021

SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’Italia rilascia un nuovo programma vaccinale, inasprisce le restrizioni

Roma

L’Italia afferma che vaccinerà almeno l’80% della sua popolazione entro la fine di settembre, tra le critiche al ritmo lento della sua campagna di vaccinazione nazionale e una recrudescenza delle infezioni da COVID-19.

Francisco Pavlo Figliolo, il nuovo commissario straordinario per le emergenze, ha svelato sabato sera il suo nuovo piano nazionale, secondo i documenti del governo, per erogare mezzo milione di dosi al giorno a pieno regime.

L’Italia prevede che le consegne totali aumenteranno da 15,7 milioni di dosi nel primo trimestre a 52,5 milioni tra aprile e giugno e 84,9 milioni nel terzo trimestre.

Il paese ha registrato 101.881 morti dall’eruzione del febbraio 2020, la seconda più alta in Europa dopo il Regno Unito e la settima più alta al mondo. Ad oggi ha registrato 3,2 milioni di casi di virus.

Meno di 2 milioni di persone – o quasi il 3% della popolazione – sono state completamente vaccinate sabato, sollevando preoccupazioni per il rilascio del Programma nazionale di vaccinazione.

Gran parte dell’Italia dovrebbe essere chiusa quasi completamente da lunedì – nelle zone “rossa” o “arancione”, il Ministero della Salute ha annunciato restrizioni più severe per gran parte del paese, poiché il paese annuncia restrizioni più severe sui nuovi casi.

Molte regioni, compresa la Lombardia intorno a Milano e il Lazio intorno a Roma, saranno designate come “zone rosse” ad alto rischio.

Nei fine settimana del 3-5 aprile, le nuove restrizioni saranno in vigore almeno fino a Pasqua, quando tutta l’Italia sarà completamente bloccata. L’unica eccezione è la Sardegna, l’unica “zona bianca” italiana a basso rischio.

Venerdì il premier Mario Draghi ha ringraziato gli italiani per la loro “pazienza senza limiti” e ha detto che le nuove misure saranno legate a nuovi aiuti finanziari a famiglie e imprese.

READ  Corona di centrocampo dell'Italia contagiata, infortunata

Ma ha riconosciuto che ci sono state conseguenze per “l’educazione dei bambini, l’economia e lo stato psicologico di tutti noi”.

“A più di un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria, purtroppo stiamo affrontando una nuova epidemia”, ha detto Draghi durante una visita a un nuovo centro di immunizzazione all’aeroporto Rocky’s Fyamicino.

Il sito web dell’Agenzia anatolica contiene solo una parte delle notizie fornite agli abbonati da AA News Broadcasting System (HAS) e in forma abbreviata. Contattaci per le opzioni di abbonamento.