SanSeveroTV

Più notizie quotidiane di qualsiasi altra fonte di notizie italiana sull'italiano.

L’Italia nomina nuovi nomi per guidare le imprese sponsorizzate dallo stato

Il governo di Mario Tragi ha sostituito il consiglio di amministrazione della banca di investimento statale italiana e delle ferrovie pubbliche con dirigenti esperti nel tentativo di rinnovare la gestione delle imprese statali istituite per ricevere i fondi di recupero dell’UE.

Luigi Ferraris, ex amministratore delegato di Utility Terna, guiderà l’operatore ferroviario corrotto Ferrovi Dello Stato, mentre i funzionari del Tesoro saranno guidati dall’investitore sostenuto dallo Stato Gaza Deposito e Prestiti, secondo il vicepresidente della Banca europea per gli investimenti Tario Schnabico.

Fonti affermano che Nicoletta Giartrosi, senior advisor di Pine Capital, è stata nominata presidente di FSI, mentre Lucretia Reichlin della London Business School è stata nominata nel consiglio di amministrazione di CDP.

Poiché il termine di tre anni scade quest’anno, fa parte dell’ampio piano di Roma di ristrutturare la gestione delle istituzioni pubbliche e miliardi stanno iniziando a riversarsi nei fondi dell’UE.

CDP detiene quote di Telecom Italia, operatore di banda larga Open Fiber, gruppo di pagamenti Nexi e Porsche Italiana. Sta guidando il gruppo di investitori nella sua offerta per l’acquisizione di Autostrate per L’Italia, il principale operatore di strade a pedaggio del paese. FSI controlla la maggior parte della rete ferroviaria regionale e ad alta velocità e dell’operatore autostradale Anas.

Secondo l’Italian Redemption Fund Progetto Inviati a Bruxelles il mese scorso, più di 8 miliardi di dollari sono stati destinati ai progressi digitali, a banda larga e tecnologici. Nel frattempo, FSI riceverà più di 25 miliardi di dollari di finanziamenti dall’UE nei prossimi cinque anni per migliorare le infrastrutture stradali e ferroviarie italiane.

Il cambiamento doveva essere guidato dall’operatore ferroviario tra le indagini sui contratti assicurativi e IT e le lamentele che la direzione dell’azienda aveva preso decisioni strategiche sbagliate.

READ  Italia: l'Inter vince il primo titolo di Serie A in 11 anni | Notizie di calcio

Ma il cambio dell’amministratore delegato di CDP – nonostante i buoni risultati di fatturato durante l’epidemia e il suo ruolo di supporto alle imprese italiane – è stato una sorpresa per molti negli ambienti politici e imprenditoriali.

Un funzionario del Tesoro ha detto che la decisione di rimescolare le amministrazioni CDP e FSI si è basata sulle qualifiche professionali dei candidati selezionati dall’agenzia di ricerca esecutiva Key2.

Il leader uscente del CDP Fabregio Palermo e Gianfranco Batisti di FSI sono stati nominati nel 2018 dalla coalizione di governo populista dell’ex premier Giuseppe Conte. Il Movimento Cinque Stelle, un partner senior della coalizione, ha sostenuto sia Matteo Renzi che Paulo Gentiloni nel tentativo di ripulire le figure aziendali e le società italiane dei dirigenti nominate dai governi di centro-sinistra.

La nomina di Ferraris e Scanapico, che hanno lavorato con Tracy al Tesoro di Roma negli anni ’90, segna il ritorno di manager esperti nelle società di sostegno pubblico in Italia.

Ulteriori modifiche dovrebbero essere annunciate nei prossimi mesi. Il mandato di 74 consiglieri di amministrazione in 90 società con sostegno pubblico scadrà entro la fine di quest’anno. Quindici di loro sono direttamente controllati dal Ministero delle Finanze.